PS3U UK: L'evoluzione della rivoluzione
Autori: PS3 Unlimited UK e al[e]ssio Creata il: 28/05/2007 Aggiornata il: 28/05/2007


Articolo tradotto dall'originale "GTA IV: The evolution of a revolution" pubblicato sul magazine britannico "PSU3". La traduzione in italiano è stata realizzata da al[e]ssio in esclusiva per GTA-Series.com.

La città è la chiave... lo è sempre stata in questo genere di giochi. E' anche l'unica ragione per cui giochi come "The Getaway" e "True Crime: New York City" non hanno causat altro che continui sbadigli al giocatore visto che nella città non c'era pressochè nulla di divertente da fare. Il problema con i giochi che presentano curate e reali rappresentazioni di vere città è che le vere città non sono poi così divertenti da esplorare in gioco. Se lo fossero, perderemmo meno tempo nel fare le missioni e molto altro lo spenderemmo invece per picchiare gente in strada, creare delle mega risse, svaligiare negozi e banche, saltare sui tetti a bordo di una bici per consegnare le pizze e via discorrendo.

Ultimamente sembra infine che alcuni giochi del genere siano stati sviluppati sull'idea di quanto importante sia la città - parliamo ad esempio di Saints Row e Crackdown - anche se è difficile capire come mai ci sia voluto così tanto a capire un fatto tanto semplice. Dopotutto sono passati sei anni dall'uscita di GTA III, titolo che ha ridefinito il settore dei free-roaming nell'industria del gioco, ma sembra che tutti stiano ancora tentando di raggiungere quel livello e nel frattempo Rockstar si prepara a rilasciare ad Ottobre il nuovo titolo della saga, Grand Theft Auto IV. Questo sarà, a seconda delle comunicazioni date da Rockstar, un nuovo inizio per la saga che presenterà molte cose nuove e più interessanti di ogni titolo precedente... cosa che ci porta immediatamente nella rivisitata Liberty City, cuore di GTA IV.

Le lamentele che alcuni hanno fatto quando si è scoperto del ritorno di Liberty City come città - è la terza volta che la serie la utilizza come base princpale - è assolutamente giustificabile. GTA III naque principalmente come un titolo che dimostrava le capacità tecniche dela PS2, ma era anche un gran bel videogioco non c'è che dire in merito. Venivamo portati in quanto di più vicino ci sia ad una moderna città piena di vita e cose da fare. Cosa c'è di meglio quindi che mostrare il potenziale della PS3 tornando a quella città dove (tecnicamente) è cominciato tutto? E' per noi un metro perfetto per comparare il salto di sviluppo tra la PS2 e la PS3.

Più importante, comunque, è il fatto che la città è ambientata in tempi diversi. Il mondo è cambiato drasticamente negli anni tra il passaggio da GTA III e GTA IV, cosa che ha dato a questa serie l'abilità di attaccare e fare satira sulla società consumistica soprattutto. Prendendo New York come base ispirativa, Rockstar ha utilizzato la pià vicina associazione che si possa fare con l'America, ottenendo al contempo infiniti aspetti del mondo moderno su cui lavorare. Secondo i progetti di Rockstar North, non sbagliamo nel dire che questo sarà il GTA che maggiormente si avvicinerà alla realtà, mantenendo comunque la dura satira e il tipico umorismo, ma tutto sotto una diversa - e più scura - luce rispetto al passato.

Il primo esempio di questo è dato dai primi stralci della storia. Ovviamente Rockstar non può divulgare tutti i dettagli, ci ha semplicemente informati sulla nuova struttura su cui la storia si basa. Nel passato, nei titoli della serie GTA, i personaggi partivano dal basso e scalando un'ipotetica scalinata tramite il loro lavoro arrivavano al massimo livello d'altezza, Re della città insomma. Nei precedenti GTA era inoltre pressochè impossibile trovarsi con solo dieci o cento dollari dentro la tasca. Questa è ciò a cui siamo abituati, ma molto cambierà in GTA IV. Non ci sarà più la possibilità di diventare il Re di Liberty Cit. Adesso l'obiettivo è sopravvivere. Sarai Niko Bellic, un immigrato dell'est Europa che adesso vive in america. L'unico contatto che avrai è il fratello Roman, ed è per sua colpa che adesso Niko si trova in città. E'arrivato a Liberty su di una nave e spera di lasciarsi una vita oscura, complicata e criminosa alle spalle. Sfortunatamente per Niko, quel tipo di vita lo catturerà e lo porterà a se nuovamente, esattamente come con la Mafia Russa ed altri aspetti non ancora chiari. Grand Theft Auto IV sarà un gioco di sopravvivenza; fare lavori e racimolare soldi a sufficienza per tenersi lontani dai guai, ma allo stesso tempo lavorare per rifarsi una vita, in ogni modo possibile in questa città. Questo si collega anche all'acquisto o allo sviluppo delle proprietà. Come Rockstar ci ha detto durante la dimostrazione del gioco, se Niko possedesse proprietà che fruttano migliaia di dollari non avrebbe bisogno di effettuare missioni per ricevere quelli che sarebbero in confronto pochi spiccioli. Se ci si pensa effettivamente non si può non essere concordi.

La presenza di troppi soldi non solo renderebbe tutto più semplice e noioso, ma eliminerebbe anche uno degli aspetti principali per cui Rockstar sta lavorando su tutti gli aspetti di Bellic; è un ottimo sistema per re-introdurre i giocatori a Liberty City e la via giusta per far rendere empatici luogo e personaggio - molto più rispetto alla sensazione di trovarsi come dei pesci fuor d'acqua. Tanto per parlare, quale sistema migliore c'è nel reintrodurre il giocatore in questo mondo nei panni di un immigrato? A nostro avviso è un'ottima decisione e che rispetta in pieno l'incrocio di culture del mondo odierno. Dopo tutto, New York è la culla delle razze e la cosa sarà certamente ripresa fedelmente in GTA IV.

Tornando alla città, non aspettarti di trovarti bloccato in mezzo al traffico come accade nella vita reale a Manhattan. Rockstar ha affermato di voler creare una città sullo stile di New York, ma ha anche affermato che renderla ecessivamente realistia sarebbe un problema. Premere il clacson in mezzo al traffico solo per raggiungere un incrocio o trovarsi bloccati nel traffico durante una missione, non solo causerebbe dei problemi, ma renderebbe tutto molto più noioso. Rockstar ha aggiunto che tutto sarà fedele al sistema della vita a New York - come quello di dare uno sviluppo al traffico, con ore di punta e non, ma questo è ben distante dal creare il vero traffico deella Grande Mela.

Altra novità di GTA IV, rispetto ai titoli precedenti della serie, è che il gioco non si riferirà ad alcun film. Secondo quanto affermato da Dan Houser, vice presidente creativo di Rockstar Games, non ci sono stati film grandiosi negli ultimi tempi - non dai tempi di Heat o Casino almeno. La serie merita i suoi meriti per quanto presenti diversi riferimenti ai films come la corsa in modo di San Andreas per conquistare il camion con il rimorchio preso da Terminator 2 o il gioco stesso che si ispira ai tempi e allo stile di Boy'N'The Hood e Menace II Society. Per Vice City sono stati Scarface e Miami Vice gli ispiratori principali. Ci vorrebbero giorni per raccontarli tutti - compresa l'ispirazione a Koyaanisqatsi per il trailer di GTA. Era lo stile di Rockstar, stile che sarà completamente ridefinito per questo quarto capitolo della serie. Ovviamente tutto comunque si baserà sui due punti focali che hanno reso celebre il gioco, il completamento delle missioni per ottenere il denaro e il tempo libero spendibile esplorando la città a cercare cose divertenti da fare o missioni non legate alla storia.

Non bisogna aspettarsi gli elementi fantastici presenti nei titoli passati, cose come jetpack, bici, skateboards e via discorrendo. In linea conle nuove idee di Rockstar, non ci sarà assolutamente la possibilità di vedere Bellic su un monociclo o con un jetpack attaccato alla schiena per svolazzare in città. Ad essere sinceri, queste mancanze ci preoccupano non poco per quanto concerne il divertimento.

Siamo certi che il giocosarà fantastico, siamo solo preoccupati da questo aspetto forse troppo realistico - le cose assurde sono da sempre un marchio della saga - che allontanerebbe troppo il titolo dalla sua natura. Una delle cose che preferivamo fare in San Andreas era rubare un aereo, toccare la vetta più alta del cielo e poi buttarmi per volare ed aspettare pochi centimetri da terra per aprire il paracadute. Bellic resta comunque un personaggio da scoprire, non sappiamo ancora cosa potrà e cosa non potrà fare e probabilmente non lo sapremo fino a che non ci giocheremo direttamente ad Ottobre - ma a dire la verità, in questo gioco ci saranno i palazzi più alti di tutta la serie GTA, potrà Rockstar non pensare assolutamente al base jumping?

Una cosa che vogliamo dire riguarda l'angolazione della visuale in auto. Non si riescono neanche più a contare quanti magazine e siti web hanno parlato e discusso di un'unica visuale quado si è in auto, visuale più bassa e vicina rispetto ai titoli precedenti. Beh, c'è una mezza verità in tutto questo, è vero che c'è questa visuale, ma non è l'unica. Ci sono circa quattro visuali disponibili, una delle quali, tutta nuova, che ci mette in una sorta di visuale in prima persona guardando la strada dal cofano. Inoltre, utilizzando lo stick analogico destro sarà possibile ruotare la visuale tutta intorno all'aut.

Abbiamo chiesto del clima in gioco e di come questo avrà effetto sul gameplay. Sfortunatamente Rockstar non ci ha risposto, ma ha affermato che il ciclo giorno-notte non è una semplice visione di gioco: durante il giorno ci saranno molte persone in giro per i marciapiedi e anche molto traffico sulle strade. Di notte invece ci sarà poca gente e poche auto. Sicuramente la cosa avrà una conseguenza nelle missioni - sarà molto più semplice guidare ad esempio di notte. Non abbiamo visto nessun clima, soleggiato a parte e nessun effetto dato dal clima, ma abbiamo notato la nuova fisica applicata sul modello di Niko.

Il modo in cui il modello reagisce alle cose che lo circonda è unico. Ad esempio, quando scala una piccola collinetta, la postura cambia esattamente come il movimento. Esattamente come avviene sui gradini di una scala per entrare in un edificio, il peso del corpo passa da un piede all'altro. Questo si nota anche quando il personaggio corre. Nel passato il busto dei personaggi restava pressochè identico durante la corsa, braccia a parte ovviamente, in Niko invece il movimento è molto pià realistico. Le auto inoltre hanno le stesse reazioni di Niko - ogni ruota è indipendente e reagisce a seconda del terreno che affronta. Con questo nuovo realismo, la possibilità che si riesca a guidare l'auto con cura è pressochè nulla.

Siamo certi che questo Grand Theft Auto IV sarà da mozzare il fiato. Da ammettere che non siamo ancora pienamente convinti da alcuni aspetti, come il togliere diversi fantastici elementi del passato - veri marchi della serie come le violenze, le pillole di adrenalina, salti unici e via discorrendo - ma Rockstar ci ha detto che non tutto ancora è definitivo. C'è ancora molto tempo per lo sviluppo del gioco e ci saranno molte novità che pian piano verano svelate. Una cosa che non possiamo affato negare è la passione e il coraggio di Rockstar nello sviluppare ancora questa serie. Adesso abbiamo le prove per confermare e supportare le affermazioni di Dan Houser riguardo il salto di qualità fatto da Grand Theft Auto IV, paragonabile a quello fatto dal primo GTA a GTA III.

Box: Una verità conveniente. Cosa c'è nel trailer?
New York... i palazzi svettano nel cielo toccando il vero paradiso. Le nuovele si muovono più velocemente del normale creando ombre e facendosi trapassare dai raggi caldi del sole. Sotto, la gente fa la sua vita: cammina, fa shopping e vive lo spirito della grande metropoli. Centinaia di frame si muovono velocemente mentre nello sfondo si sente una musica creata da Philip Glass. No, non stiamo parlando del trailer di GTA IV rilasciato a Marzo, ma del documentario Koyaaniqatsi: Life Out Of Balance di Godfrey Reggio del 1980.
E' un film della serie Planet Earth e An Incovenient Truth che parla della magistrale bellezza del mondo naturale in netto contrasto con la società moderna ostinata nel cambiare questo mondo in un luogo diverso. Un film importante sinceramente e con concetti che esistono ancora oggi. Un'ovvia ispirazione per il primo trailer - come l'utilizzo della stessa musica di Philp Glass. Non si tratta di una parodia comunque, ma un genuino omaggio. C'è un ovvio e chiaro rispetto verso il film e la cosa si nota in tutto il trailer.
Per quanto si possa quindi dire che si tratta di un pur semplice riferimento, bisogna capire quanto Rockstar vuole esplorare di questo mondo in Grand Theft Auto IV. Stando alle parole di Dan Houser, che afferma l'assenza nello sviluppo di questo gioco su di un film, l'unico aspetto in realazione al mondo cinematografico dovrebbe fermarsi proprio al trailer. La situazione del mondo e come questo stia diventando sempre più una metropoli in continuo fermento è uno dei temi sempre affrontati dalla saga... ma qui, le cose saranno diverse, ma quanto diverse?

Box: Cercasi doppiatori. Non aspettarti vecchi volti...
Questa serie è talmente piena di personaggi memorabili che è davvero difficile scegliere il preferito... Okay, allora adoriamo Kent Paul a Vice City. Anche Lance Vance - prima di trasformarsi in uno schifoso traditore. Come non citare Tenpenny di San Andreas. Ma per quanto GTA IV sarà nella stessa città di GTA III, non bisogna aspettarsi di trovare Asuka, Mari, Donald Love o Catalina. In effeti non bisogna neanche cercre nessun personaggio nuovo inserito in GTA Liberty City Stories. La verità è che molti personaggi sono ormai morti o troppo vecchi per un mondo ambientato ad oggi. GTA IV sarà effettivamente il quarto capitolo della saga, ma per i suoi contenuti è come se fosse un gioco tutto nuovo.

Didascalie delle immagini
Nella dimostrazione a cui abbiamo partecipato, questa è stata l'ultima fantastica visione della città che abbiamo avuto.

Durante la dimostrazione abbiamo potuto vedere molto di Brooker, l'equivalente in gioco di Brooklyn.

Anche lo stile degli artwork è cambiato rispetto al passato, adesso è tutto molto più realistico.

Non aspettarti i fantastici elementi del passato come jetpack, bici e via discorrendo.

GTA IV non dovrebbe avere riferimenti a film o serie TV, ma cè qualcosa preso indubbiamente da Miami Vice in questo screen.

Di notte ci sarà meno gente e meno auto per le strade rispetto al giorno.

La città reagirà al ciclo del giorno con meno gente e veicoli in strada di notte.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible