Analisi "Gameplay Trailer"
Autore: al[e]ssio e Daniel Creata il: 09/06/2013 Aggiornata il: 09/06/2013

Dopo l'annuncio via Twitter, Rockstar Games ha rilasciato oggi il primo gameplay trailer di GTA 5 dove ha mostrato a tutti noi non solo cutscene, ma anche porzioni giocate del titolo, forma e posizione dell'HUD, personalizzazioni dei protagonisti e delle auto e tanto altro. Di seguito potete trovare la nostra analisi completa del filmato. Buona lettura.

 

Il video parte mostrandoci nuovamente una scena già presente nel primo trailer, ma stavolta la grafica è più realistica, carica della tipica foschia di smog della citta americana. Si passa subito dopo ad una visuale dall'alto della città in cima alla Maze Bank Tower con un elicottero d'assalto che sta prendendo il volo. In basso, sulla città possiamo vedere auto che girano per la città e poco alto. Il senso di verticalità comunque è pressoché vertiginoso. Dall'aria si passa poi all'acqua con uno dei nostri tre protagonisti che è immerso nelle vicinanza di un cargo affondato. Da notare la scritta "Safety First" sulla struttura degli alloggi nell'imbarcazione. Innumerevoli poi i detriti e le strutture tutte intorno con una visuale realisticamente deformata dalla presenza dell'acqua.

Si torna in superficie sulle rive del Salton Sea. Di fronte a noi si sviluppa una baraccopoli di roulotte. La zona è già stata mostrata in un altro trailer, al centro infatti possiamo vedere nuovamente le moto e il logo dei Lost, il gruppo motociclistico protagonista di GTA: The Lost and Damned. Si ritorna poi nuovamente in aria a bordo di uno Shamal che vola sopra uno specchio d'acqua non distante da Los Santos.

Ed ecco al secondo 15 che vediamo per la prima volta il nuovo HUD di Grand Theft Auto 5. Dalle forme circolari tipiche della serie, si passa ad una struttura quadrata. In alto abbiamo una mappa mostrata in una prospettiva 3D e subito sotto, su riga singola, la barra della vita in verde, quella dell'armatura in azzurro e quella dell'abilità speciale in senape. Da notare sulla mappa anche i gradi e la posizione in stile altimetro che permettono di avere un'idea dell'altezza rispetto al terreno. La zona mostrata è e nord est della città ed è chiamata Tataviam Mountains, mentre la diga che superiamo si chiama "Land Act".

Si torna in acqua, ma stavolta siamo in superficie. Trevor è alla guida di un Jetmax non lontano dalla costa. Dopo una brevissima scena in cinematica, si torna a vedere nuovamente l'HUD dove stavolta la barra dell'abilità speciale è in giallo acceso, sintomo che Trevor ha lo speciale caricato al massimo. L'armatura invece è di un colore blu spento, simbolo che l'uomo ha il massimo di vita, ma nessuna armatura. Da notare il movimento realistico del motoscafo sulle onde con la scia bianca creata dietro e intorno ad esso.

 

Dal mare si passa alla città dove viene mostrato sullo sfondo uno degli edifici più volte utilizzato da Rockstar a scopi pubblicitari. Si tratta del Figueroa Hotel al centro di LA, rinominato per l'occasione come Hookah, un po' un gioco di parole con il termine inglese Hooker e un po' riferimento al narghilee egiziano il cui nome è proprio Hookah. Oltre a questo edificio sullo sfondo vediamo anche i due grattacieli della FIB e della IAA, mentre ancora più dietro si vede la collina con l'insegna illuminata di Vinewood. In strada invece possiamo vedere diversi veicoli: una jeep rossa a destra, una Tampa in primo piano con dietro un taxi e un secondo SUV ancora dietro.

 

Dal centro città ci si sposta, ma non di troppo. Siamo sui canali che attraversano Los Santos con le villette a pochi passi dall'acqua un ponte di legno che attraversa il corso d'acqua sul quale un piccolo motoscafo, forse il nuovo Floater o Tropico. Dalla città poi si passa in alto nel cielo in cima a ciò che molto probabilmente è il Chiliad - in cima sembra essere presente una costruzione quadrata no meglio identificabile. La visuale è a rischio di vertigini, in fondo, in fondo a destra possiamo vedere una piccola cittadina, forse la nuova renderizzazione di Angel Pine, la cittadina che in GTA: San Andreas si sviluppava proprio ai piedi del Chiliad. In basso a sinistra poi vediamo altre costruzioni.

 

Dalla campagna, ritorniamo in citta al controllo di Michael che si trova di fronte al negozio di abiti Ponsonbys sulla Portola Drive. Da notare sul radar la presenza in azzurro di un punto interrogativo, una H e un'altra lettera sotto di questa. Si tratta dei punti di attivazione delle missioni della storia molto probabilmente. Come in GTA IV dunque ci saranno dei boss sconosciuti finché non li raggiungeremo. Impossibile invece dedurre al momento per chi possa stare l'H. Sempre con il radar attivo si passa in campagna con Trevor a bordo del suo Bodhi - mezzo basato su di una Kaiser Jeep M715. Anche qui l'HUD è attivo, ma a parte l'icona che segnala il nord non c'è nulla al suo interno.

Dal deserto passiamo ai bassifondi di Los Santos, per l'esattezza sotto i ponti dove vediamo barboni, detriti, scatoloni e auto distrutte. Ennesimo cambio di scena per passare al lago dove due daini e un cervo si stanno abbeverando. Altro cambio di scena per ritrovarci sulla spiaggia di Los Santos carica di persone sul bagnosciuga mentre due ragazzi sfruttano le onde per divertirsi a bordo del loro Jetski. Da mezzi acquatici a mezzi terrestri, siamo di nuovo in campagna su una strada sterrata battuta da due ragazzi a bordo di due Quad. Il tizio dietro potrebbe essere Trevor - sulla sinistra, dall'altra parte del fiume, scappano via tre daini mentre in alto tra gli alberi sembra esserci un lupo o qualcosa del genere. Ancora lungo lo Zancudo River, uno dei fiumi presenti nel mondo di GTA 5, con due persone a piedi che camminano sulla destra.

Si torna in città, siamo di fronte al Grauman's Chinese Theatre - nel mondo GTA chiamato the Oriental Theatre. In primo piano vediamo Butch prendersi a pugni con un nuovo personaggio, un super eroe colorato d'azzurro che potrebbe essere erroneamente scambiato per Brown Streak, personaggio creato nel mondo di GTA IV. Da notare tutte le persone intorno ai due combattenti che registrano la scena con il cellulare mentre gli altri due Space Ranger sono dal altre parti a farsi i fatti loro. Dal glamour di Hollywood passiamo al distretto finanziario con i suoi immensi grattacieli. Al centro possiamo vedere una grande statua al centro di una piscina con un'aquila che tiene tra le grinfie il globo terrestre.

 

Questo spezzone del trailer si conclude agli interni degli uffici dell'autosalone dove lavora Franklin. In primo piano il boss del nostro personaggio, il venditore armeno di auto. Il negozio dovrebbe chiamarsi Prem Um Deluxe Motorsport (aka PDM) stando ai loghi che si vedono in giro per l'ufficio e nel salone. Interessante anche il riciclo da parte di Rockstar della X del logo Xoomer Gas Station.

Una introduzione al mondo di Grand Theft Auto 5
 

Dopo la schermata nera, riparte il trailer con Michael, Franklin, Trevor e una quarta persona che non riusciamo ad identificare all'interno dell'abitazione di Floyd, un ragazzo che abbiamo visto nel trailer dedicato a Trevor. Sul tavolo possiamo vedere mozziconi e pacchetti di sigarette, cibo, birre, tazze e un grosso coltello infilzato sul tavolino. Con Trevor che subito dopo aver salutato si alza, la schermata cambia telecamera mostrandoci uno dei piani del gruppo per una rapina. Dal piano si passa all'azione, i nostri tre protagonisti sono in cima ad un edificio con la rapina apparentemente già conclusa. Possiamo notare ad esempio il carro attrezzi sulla strada, quattro veicoli della polizia e un elicottero in fiamme e mezzo distrutto al centro. Con il trio che si guarda intanto, un'auto della polizia salta in aria. Cambio di angolazione e dal vedere il trio alle spalle, passiamo di fronte a loro. Sappiamo già per le varie anteprime uscite nei mesi precedenti che non tutto è andato per il meglio.

 

Dal trio si passa ai singoli personaggi con all'inizio Michael che seduto sul divano di casa sua controlla il proiettore con il telecomando. Di questa camera abbiamo già detto tutto il possibile nelle precedenti analisi. La scena si sposta poi in cucina dove possiamo vedere Michael e il figlio che litigano mentre la moglie di Michael e il suo istruttore di Yoga sono in disparte a guardare la scena finché Amanda, stanca delle urla, non chiude la diatriba dei due. Un dettaglio interessante da notare è che l'istruttore di Yoga di Amanda è lo stesso uomo che nel trailer di Michael rilasciato pochi mesi fa, fuggiva dalla stanza da letto di Michael e Amanda dalla finestra. Da notare nell'ultima scena che si vede una porzione della casa mai vista precedentemente e sulla sinistra un grosso vaso di fiori sembra fluttuare sopra la tavola.

Da Michael si passa a Franklin con il ragazzo che cammina per strada di fianco ad un murales in verde Grove Street con su scritto "Welcome Back - We missed you last time" [Bentornato - Ci sei mancato dall'ultima volta] Da notare per strada la carcassa di una moto, tre ragazzi, di cui uno su una BMX scura che parlano tra loro mentre dietro di Franklin c'è Chop, il suo cane, che lo segue fedelmente. Ancora una volta possiamo notare l'HUD in basso a destra sui quali sono presenti due icone verdi (un punto interrogativo e una F, quest'ultima probabilmente indica una missione personale di Franklin con Lamar visto che è piazzata sopra la casa di Franklin o Lamar. E' poi presente anche una M in alto, verso nord e la direzione potrebbe indicare Michael come datore di lavoro. Ma si tratta ovviamente di pure supposizioni. La schermata poco dopo si sposta di area, ma la scena continua ad essere incentrata su Franklin con l'aggiunta dell'amico Lamar.

 

Altro cambio di personaggio, l'ultimo questa volta e siamo su Trevor che tenta di scaricare la protesi di una gamba in gomma all'interno di un gabinetto non esattamente pulito, considerando anche gli schizzi di acqua poco limpidi che saltano fuori dalla tazza quando Trevor userà il suo piede per forzare lo scarico della protesi.

Torniamo nuovamente al centro della città a bordo dell'elicottero militare mostrato all'inizio del trailer. Tra gli edifici notiamo i due soliti dell'FIB e della IAA, per un istante l'Hookah Hotel e il grattacielo della Schlongberg Sachs - la versione Rockstar di Goldberg Sachs. In alto sul cielo il dirigibile della Atomic legato al bonus pre-order per chiunque ordini una copia di GTA 5 prima dell'uscita ufficiale del titolo nei negozi il 17 Settembre.

 

La scena si riferisce chiaramente ad una missione che è stata già analizzata e spiegata in lungo e largo da ogni rivista del settore che ha partecipato all'anteprima di GTA 5 organizzata da Rockstar Games. Abbiamo l'elicottero che si ferma in volo stazionario mentre Michael comincia la sua discesa con la fune lungo l'esterno dell'edificio della IAA. Da notare, confermato inoltre da Rockstar, non appena compare l'HUD che TUTTO il trailer è preso dalla versione PlayStation 3 di Grand Theft Auto 5 visto che ogni volta che compaiono istruzioni o tasti, questi sono quelli del pad della console di SONY. Che sia questa la console di punta per GTA 5 visto che in più occasioni anche i redattori hanno parlato di aver visto la versione PS3 del gioco e non quella per Xbox 360? Che la console war abbia inizio.

 

Con il gioco che ci insegna inizialmente come effettuare la discesa, abbiamo un piccolo salto temporale dove vediamo Michael già pronto in salto per sfondare la finestra degli uffici della IAA. Sfondata la finestra e agganciato il bersaglio, vediamo la caratteristica principe di questo gioco, lo switch del personaggio. In basso a destra compare il famoso cerchio di cui i redattori hanno parlato. Il giocatore selezionato attivo è al momento Michael, di cui possiamo vedere le statistiche legate all'abilità speciale, resistenza, mira, forza, abilità stealth, volo, guida e apnea. In basso nel selettore dei personaggi notiamo anche una figura scura con sopra la scritta "83 days". Sappiamo che questo selettore è per accedere al multiplayer. A cosa si riferisca invece la data non si sa, che il trailer fosse originariamente programmato per uscire a 83 giorni dalla release del titolo - ossia 14 giorni fa - o che il giocatore multiplayer non sia utilizzato da 83 giorni o ancora che l'avanzamento di carriera nel multiplayer non sarà più legato ai soldi guadagnati ma ai giorni in-game di attività sono solo due possibilità tra le mille di cui si può discutere.

Selezionato Franklin, con un rapido zoom out della telecamera, mentre il gioco si ferma per un istante, ci ritroviamo al controllo di Franklin armato di fucile di precisione e piazzato su un altro edificio. Sulla minimappa a destra sono presenti i bersagli mentre l'HUD ci spiega che dobbiamo muovere la levetta destra per mirare sulle quattro direzioni, quella sinistra per aumentare o diminuire lo zoom e il grilletto R2 per sparare. In alto a destra invece i colpi a disposizione, appena 10 in totale. Nuovo cambio di personaggio, dove notiamo che il colore di Franklin è verde e le sue statistiche sembrano esser messe un po' meglio di Michael che è invece contraddistinto dal colore azzurro.

 

Rapido zoom in e vediamo Michael già fuori dall'edificio mentre fa fuori gli agenti della IAA utilizzando la sua abilità speciale del bullet time in stile Max Payne - possiamo vedere che non solo la barra gialla in basso si consuma, ma compare anche un nuovo indicatore sopra la mappa per qualche istante. Con tutti gli agenti morti, Michael chiede di essere recuperato e mentre viene tirato su vediamo nel cielo tre elicotteri militari raggiungere l'area. Cambio di scena, pur sempre legata a questa missione, dove vediamo Michael armato di fucile che spara a due elicotteri nemici. Anche il testo nella schermata è chiaro - take down the choppers. Sulla mappa possiamo notare poi le icone dei due elicotteri nemici, una delle quali copre quasi completamente l'icona azzurra dell'alleato Franklin. Oltre a queste icone sulla mappa si vedono anche quelle dei Pay'n'Spray, degli Ammunation e di due case. E' anche presente un'icona bianca simile a quella Ammunation, ma non è chiaro il suo senso.

Nuovo cambio di scena e apparentemente anche cambio di colore per l'elicottero nonostante l'ostaggio sembra essere lo stesso. A terra vediamo un elicottero nemico - un Buzzard - saltare in aria con l'impatto sul terreno danneggiando un'auto verde in cui saltano anche i vetri. Esploso l'elicottero nemico, Trevor vira rapidamente il suo di elicottero mostrandoci una porzione della città con veicoli che corrono per la strada fuggendo dal casino fatto dal nostro gruppo. Non male neanche la pubblicità dell'intimo Gusset a dirla tutta.

 

Si va a nero e dalle missioni si passa al tempo libero dove vediamo Franklin uscire da un Pipe Shop chiamato "Smoke on the Water" - c'è bisogno di spiegarvi il richiamo o easter che dir si voglia? Non appena il ragazzo si mette in strada torna il radar a destra dove notiamo le icone F, S e M. Come prima, la F è probabilmente legata ad una serie di missioni personali di Franklin, la M invece a quelle di Michael. La S non ne abbiamo idea anche se scommetto che a tutti una S verde a Los Santos qualcosa dirà - ma ricordo che Rockstar ha ribadito in più di una occasione che i personaggi della serie GTA 3D e quelli della serie GTA HD sono legati a mondi paralleli che non si incontreranno mai.

 

Neanche il tempo che il ragazzo si incammini per strada che con la famosa visuale in stile Google Earth vediamo il salto dal controllo di Franklin a quello di Michael di fronte l'ingresso della sua casa a Vinewood. L'uomo è appena arrivato a casa da una scorazzata in bici con suo figlio. A sinistra dei due vediamo invece un'auto elegante in stile berlina Audi. Guardando il radar di Michael possiamo vedere che sulla mappa ci sono quattro icone, due M e un punto interrogativo in azzurro e una F invece di colore scuro. Paragonando questo radar con quello di Franklin la possibilità che ci viene in mente è che le icone colorate sono legate alle missioni che si possono compiere quando si è al controllo di quel determinato protagonista. Le icone invece non colorate indicherebbero o la posizione del personaggio o una segnalazione che esistono missioni attive non eseguite per conto di quel determinato personaggio.

La conferma che il sistema funzioni tecnicamente in questo modo ci viene dato dal prossimo cambio, quello da Michael a Trevor - quest'ultimo legato al colore arancione. L'uomo lo troviamo a bordo del suo Bodhi impegnato con la polizia che lo bracca con il livello di sospetto al massimo - 5 stelle per GTA 5. Sul radar di Trevor possiamo vedere infatti solo una singola icona attiva con la T, che potrebbe indicare probabilmente o un suo filone personale di missioni. Mentre Trevor fugge dalla polizia vediamo aerei, elicotteri, camper, furgoni e camion.

 

Da Trevor che fugge dalla polizia a bordo del suo Bodhi in campagna e aree desertiche, Rockstar ci porta nuovamente in città. Possiamo vedere una decapottabile rossa correre per le strade storiche della città. A bordo del mezzo notiamo che ci sono Franklin e il ragazzo sembra essere Jimmy - non si tratta dunque di Franklin e Lamar. Sullo sfondo una 9F chiara, un taxi e un autobus di linea. Da Lamar che corre - magari si tratta di una gara in auto in città - torniamo su Michael a bordo della sua Sentinel all'interno di un garage di modifica della Los Santos Customs. Riconosciamo l'auto anche per la targa personalizzata "KRYST4L". In basso a destra vediamo le statistiche dell'auto (Velocità massima, Accelerazione, Freni e Trazione) in alto a sinistra i colori primari per l'auto con i suoi colori, in alto a destra il budget di Michael al momento (111.528 $) mentre in basso a destra i tasti per controllare la telecamera, applicare la modifica o spostare la telecamera.

 

Dal colore dell'auto - quello selezionato è Midnight Blue - si passa alla customizzazione dei cerchi dove possiamonotare che quelli montati sono segnalati da un'icona, il prezzo dei cerchi disponibili e anche quelli dei cerchi non disponibili o per l'auto o non ancora sbloccati. a causa del progresso. Fatte tutte le modifiche vediamo Michael uscire dal garage, la targa è stata nuovamente modificata e ora sul radiatore di fronte al mezzo possiamo vedere il logo STD - Sentinel Tuning Division - spoof di Rockstar anche per il termine Sexual Transmitted Disease, ossia Malattie a trasmissione sessuale.

 

L'auto tuttavia non è quella guidata da Michael in quanto vediamo nuovamente a bordo Franklin e Jimmy. Dalla strada Rockstar ci porta in cielo a bordo di aereo, un Cuban 800 bianco e nero. Possiamo notare sul radar i segni legati all'altimetro e all'inclinazione del velivolo, di fronte a noi po' c'è un secondo elicottero segnalato con un'icona blu in stile alleato. Potrebbe trattarsi di una scena di inseguimento o recupero di mezzi per le rapine, così come una gara in cui tuttavia non sono presenti o segnalati dei checkpoint.

 

Dopo la personalizzazione del veicolo presso un Los Santos Custom, eccoci a personalizzare l'abbigliamento in un negozio Suburban nei panni di Franklin. Da notare ancora a sinistra nel menu le icone con una stella che segnala probabilmente i nuovi vestiti sbloccati, un check per un paio di jeans che abbiamo già comprato precedentemente e un'icona con la silouette di una camicia per quello che indossiamo sul momento. Interessante anche vedere la differenza di budget tra Michael e Franklin, il ragazzo infatti ha "solo" 20.000 $.

 

Ed eccoci al famoso e già discusso minigioco legato al golf. Micheal ha un punteggio di sei colpi sotto il par ed è alla terza buca da 168 yarde che può essere chiusa con 3 colpi per il par. Sulla barra di gesione del colpo possiamo capire che il colpo che deve dare Michael, se al massimo della potenza (Michael si fermerà solo al 97%), manderà la pallina a circa 137 yarde mentre la buca si trova alla stessa altezza dal punto in cui diamo il colpo. In alto a destra invece altre informazioni, il tipo di mezza, la velocità del vento, la posizione della pallina (sul tee al momento) e il numero di colpi effettuati. Non c'è che dire, decisamente profondo come sistema visto che una volta dato il colpo potremo anche aggiugere uno spin alla palla attraverso l'analogico sinistro e la X.

 

Dal golf si passa allo Yoga con un personaggio non meglio identificato che alla luce di un fantastico tramonto per poi ritrovarci in gameplay con il nostro protagonista che si tuffa da un Dinghy nella acque della città. Da notare subito dopo il cambio del radar che dalla visione della città passa ad un nulla assoluto con appena un paio di puntini blu non distanti da noi. I puntini potrebbero essere gli altri due protagonisti segnalati sul radar o oggetti/luoghi da raccogliere o esplorare. Dal tuffo si passa al nuovo dove possiamo vedere la cura che Rockstar Games ha posto nella realizzazione del mondo sottomarino. Sul radar due icone in blu con il punto interrogativo e una scura a forma di T. Siamo probabilmente nei panni di Michael.

Dal mare alla caccia con Trevor in completo da cacciatore che esce dalla sua roulotte. Subito dopo possiamo vedere in una visuale in prima persona l'uomo che mira ad un cervo. L'arma potrebbe essere un fucile con mirino o anche una balestra volendo, vista anche la presenza a destra in questo caso della velocità e direzione del vento, caratteristica importante anche con un fucile da precisione certamente, ma non visibile qualche scena precedente quando il fucile di precisione è imbracciato da Franklin.

Parlando di Franklin ecco che torniamo nei suoi panni mentre cammina per una cittadina nella zona desertica del mondo di GTA V. A destra possiamo vedere un uomo vestito in modo strano - un po' a ricordare Washington - con in mano un cartello con su scritto "Questa è la terra delle opportunità. Andate via!" E' probabile che la persona sia o un "personaggio casuale" sullo stile di GTA IV o un incontro casuale in stile Red Dead Redemption visto che non appena Franklin passa vicino all'uomo segnalato con una icona blu sul radar, sembra attivarsi una cutscene.

Da Franklin che fa il suo incontro passiamo a Trevor che conclude probabilmente una missione secondaria a lui legata sullo stile cacciatore di taglie. La donna seduta di fronte alla baracca sembra essere il suo contatto per attivare le missioni delle taglie e guardando il PC sembra proprio che ci sia qualche altra persona da andare a cacciare.

Da Trevor che conclude un lavoro a Franklin che è nel bel mezzo di una missione a tre giocatori, possiamo infatti vedere a destra il selettore dei personaggi e a sinistra sul radar oltre ai tanti puntini rossi, anche due blu che indicano probabilmente la posizione di Michael e Trevor. Analizzando il radar inoltre possiamo notare come ogni rumore - esplosione, sparo, camminata - vada a creare sul radar un cerchio di colore rosso. Ciò potrebbe indicare la distanza in cui il rumore che abbiamo fatto è sentito dal nemici - se il nemico è fuori dall'area rossa ci stiamo muovendo in stealth, diversamente verremo scoperti.

Potrebbe darsi dunque che la missione poteva essere ultimata in pieno silenzio, ma qualcosa è chiaramente andato storto e ora i Ballas sono pronti ad uccidere il nostro ragazzo che si ripara e spara prima alla cieca e poi mirando da dietro una Buffallo ormai totalmente distrutta. Una volta fuori dalla copertura possiamo vedere che il radar ci mostra una icona blu in modo migliore sul radar e indica un alleato in posizione elevata rispetto a noi e la presenza dell'auricolare all'orecchio di Franklin non fa altro che aumentare gli indizi che indicano la presenza degli altri due personaggi nella missione.

Dopo aver eliminato un nemico con la X rossa che appare sullo schermo ad indicarci il nemico morto, Franklin si sgancia dalla copertura e apre l'inventario delle armi in pieno stile Red Dead Redemption e Max Payne 3. Possiamo vedere pistole, fucili a pompa - scarico, ma sempre nell'inventario - bombe, lanciagranate, fucili da precisione, paracadute e altro. Da notare poi che l'arma selezionata da Franklin, sotto il nome ha un numero "2 / 2", ad indicare la possibilità di portare non solo sette armi da fuoco più una da mischia, ma anche più armi di una stessa categoria. Sotto al numero poi possiamo vedere che l'arma è stata personalizzata con l'aggiunta di un caricatore aumentato e una migliore impugnatura. Cambiata l'arma, Franklin con movimenti rapidi ed estremamente fluidi - dettati magari da una mira assistita in modo lieve - fa fuori quattro nemici in un paio di secondi.

 

Dopo che Franklin ha cambiato il caricatore e messo il colpo in canna, la scena cambia e ci riporta in città in una serata leggermente piovosa. Siamo su una delle strade principali di Los Santos dove possiamo vedere una Jeep in stile Mercedes sulla sinistra e dietro di quessa un taxi. L'auto principe tuttavia è una 9F bianca con spoiler nero posteriore, che sfreccia sull'asfalto. Al volante abbiamo Franklin. Dalla scena cinematica torniamo in-game dove possiamo vedere che il livello di sospetto è a quattro stelle, quasi il massimo e sul radar si vede anche il simbolo di un negozio di tatuaggi chiamato Blazin Tattoo di fianco al cinema Doppler che avevamo già visto in un altro trailer. Un po' strana sembra la fisica in realtà dove l'auto sembra estremamente inchiodata sul terreno e slitta su un baricentro basso e praticamente posto al centro del veicolo. Forse la scena è un po' troppo veloce e poco chiara tuttavia per dare giudizi in merito.

 

Dalla corsa di Franklin torniamo al controllo di Trevor all'interno del Los Santos Gun Club o un altro Gun Club in giro per il mondo creato da Rockstar. L'uomo munito di cuffie si sta dilettanto in una missione secondaria in stile GTA: Chinatown Wars dove attraverso il gun club si possono migliorare le proprie abilità di tiro con prove che vengono premiate a seconda del tempo e della precisione con medaglie di bronzo, d'argento o d'oro. Possiamo poi leggere in alto che colpendo più obiettivi di seguito riceveremo dei punti combo che andranno a fermarsi e ripartire nel caso in cui spariamo un colpo a vuoto. Ma Trevor non sembra essere un cattivo tiratore.

 

Dopo Franklin con le auto e Trevor con le armi, eccoci nei panni di Michael in un campo di tennis in città - non è la sua casa - giocare a tennis contro un'avversaria chimata Jordan. La partita è praticamente all'inizio, dal punteggio infatti sembra che Michael stia battendo il primo servizio. Dal tennis alla corsa in bicicletta dove sul radar possiamo vedere in azzurro la posizione dei nostri avversari e in giallo quella dei checkpoint. Da notare la lunghezza della corsa, in basso a destra infatti possiamo notare che il nostro ciclista - probabilmente Franklin - sta già correndo da quasi dieci minuti. Da notare anche la barra carica della stamina [resistenza] che probabilmente andrà a svuotarsi quando eseguiremo degli scatti.

 

Ed infine il base Jumping dalla cima del Chiliad, Franklin ha la sua tuta e il suo paracadute e dopo una breve sessione in volo libero dove possiamo vedere addirittura le scie create in aria dalle mani e dai piedi, il paracadute viene aperto e il nostro ragazzo vola sopra la cittadina ai piedi del monte dirigendosi verso il mare. Da notare il bug della assenza della texture caricata nell'edificio in alto a sinistra dopo la visuale presa di fronte al ragazzo. Anche qui si possono notare le scie nell'area create questa volta dal paracadute multicolore.

Ennesimo cambio di ambientazione e soggetto. Dai passatempi si torna alle rapine e vediamo il nostro terzetto - con i loro rispettivi veicoli pargheggiati di fronte - che si organizzano per una rapina, la stessa di cui in più di una occasione si è parlato nelle precedenti anteprime e della quale alcuni scatti sono stati mostrati anche in questo video. Con Michael che parla la scena si sposta alla rapina vera e propria dove il camion della nettezza urbana ha bloccato il Securicar che verrà speronato subito dopo da un carro attrezzi guidato da Franklin. La scena è stata già mostrata, ma questa volta la visuale è diversa e il gioco sembra essere più gioco a tutti gli effetti che cutscene - la grafica tuttavia e gli effetti particellari causati dalla distruzione del muro sono grandiosi.

 

Con Michael che armi in mano si avvicinava al Securicar, la scena cambia per portarci all'interno dell'abitazione di Franklin forse dove possiamo vedere sul muro il piano per una nuova rapina che si sviluppa nella cittadina dove abbiamo prima visto Franklin paracadutarsi. L'obiettivo sembra essere una piccola banca o un locale - l'evento per cui ci saranno più soldi nella cittadina potrebbe essere il Chicken Festival organizzato dalla Cluclin Bell. Il piano include una lista di cose da fare, cinque in tutto, quattro delle quali già eseguite, l'ultima da fare è recuperare le armi.

 

Dal piano per la rapina nella piccola cittadina ai piedi della montagna, si passa al piano per rapinare il negozio di gioielli Vangelico. Anche qui la lista delle cose da fare include cinque azioni - valutare la sicurezza, fotografare gli interni, decidere l'approccio, selezionare il gruppo e recuperare le armi. In basso a destra possiamo vedere le due opzioni per l'approccio denominate "Loud" e "Smart". Nel video vedremo entrambe queste opzioni. A sinistra invece tra mappe e foto, possiamo vedere in basso anche i membri del gruppo che possono affiancarci. Si tratta di tre persone, Eddie Toh è un autista che richiede il 14% per essere arruolato. Stessa fetta del bottino per Gustavo Mota che è invece specializzato nell'uso delle armi. Infine c'è una ragazza, Paige Harris, una Hacker che richiederà invece una fetta del 15% del bottino per partecipare. Oltre a ruolo, nome, foto e percentuale, per ogni membr del gruppo possiamo anche vedere le diverse abilità.

 

Cambio di scena e vediamo l'approccio alla rapina del Vangelico in modalità "Smart", ossia intelligente. Utilizzando il sistema di ventilazione il gruppo ha immesso nel negozio un gas narcotico per non affrontare resistenza da parte delle guardie o del personale del negozio. Dopo aver fatto lavorare il gas per conto loro, vediamo Micheal con due personaggi non meglio identificati - In teoria Eddie Toh e Gustavo Mota - tutti muniti di maschera per respirare nel negozio invaso dal gas approcciare l'ingresso, entrare e raccogliere i gioielli spaccando le vetrine - durante la rapina tutti i gioielli sono segnalati sul radar da una icona verde, mentre a destra vediamo il valore della merce rubata in tempo reale.

 

Mostrata la rapina in modalità "Smart", adesso vediamo invece la rapina nella modalità "Loud" ossia casino. Il completo dei tre è diverso così come il mezzo per la fuga e le armi. Ognuno in testa indossa un casco per rendersi irriconoscibile e dopo essere entrati con le armi spianate nella gioielleria, la scena salta fino a mostrarci probabilmente Michael nell'area della cassaforte riempire di denaro la sua sacca. Diversamente dalla modalità "Smart", qui non vediamo un contatore che ci mostra il valore di quanto rapinato in tempo reale - si tratta probabilmente di una cutscene in cui l'HUD generalmente scompare.

Fatta la rapina si salta di tema e di luogo, torniamo al controllo di Trevor nell'area desertica di GTA 5 con l'uomo appena entrato in un negozio di tatuaggi pronto per aumentare il numero di inchiostro presente sulla sua pelle. Come in GTA: San Andreas, anche in GTA 5 i tatuaggi saranno applicabili solo in aree del corpo già stabilite con dimensioni, inclinazione e tutto il resto non controllabile dal giocatore. Potremo solo decidere se aggiungere o no un determinato tattoo al corpo del nostro alter-ego o no.

 

E dai tatuaggi si torna alle corse. Sull'auto rossa in stile Aston Martin sembra esserci Franklin mentre di fronte a lui due personaggi segnalati in azzurro sul radar guidano rispettivamente una nuova Cheetah - l'auto in blu - e una supercar arancione in stile Lamborghini. Per la strada intanto possiamo vedere Mule, Emperor, Minivan e altri mezzi. Cambio idi telecamera, ma stessa scena, siamo solo in un'area diversa e le auto corrono verso di noi. Sfortunatamente non si riesce assolutamente a capire chi è a bordo delle altre due auto.

 

Dalle corse alla conquista del mercato. Attraverso internet in versione Rockstar Games possiamo vedere il sito del BAWSAQ, la versione GTA del NASDAQ. Attraverso questa pagina sappiamo che chi sta per giocare in borsa ha un budget di quasi 3.100 $ e nella lista vediamo non solo l'andamento delle azioni, ma anche il loro valore attuale e la perdita o aumento per singola azione. La migliore su cui puntare i propri risparmi sembra essere la Badger, una società telefonica nata come brand in GTA IV. Vista la lista, viene cliccato il nome di Ammunation - da notare la forma dell'icona del mouse che fanculizza praticamente in modo costante l'utente - dove possiamo vedere più nel dettaglio l'andamento delle azioni della società ed eventualmente acquistare nuove azioni o vendere quelle che si hanno.
Dal sito del BAWSAQ si passa a quello di un'agenzia immobiliare che ci mostra un appartamento in vendita al 0115 di Bay City Avenue al costo di 250.000 $. Da questo sito possiamo inserire l'edificio sulla minimappa come destinazione, acquistare la proprietà o tornare alla mappa del sito per vederne altre in vendita con caratteristiche simili o differenti.

 

Ed eccoci alla parte conclusiva del video dedicata a Grand Theft Auto Online. Una decina scarsa di secondi dove un personaggio dalla finestra di una casa guarda una Los Santos carica di giocatori intenti a combattersi per il predominio delle leaderboards. Da notare sulla mappa la presenza di icone dalla forma di auto, di bandiera a scacchi, paracadute, stella e altro. Che la novità di Grand Theft Auto Online sia un approccio più simile al multiplayer di Red Dead Redemption con un mondo multiplayer totalmente aperto dove si potrà scegliere cosa fare - gare, paracadutismo, missioni, eccetera - semplicemente entrando nel multiplayer e raggiungendo un checkpoint piuttosto che scegliere da un menu la modalità di gioco che si vuole affrontare?

La citta con tutti quei nomi e movimenti sembra essere abitata da tantissimi giocatori, ma considerando anche quello che sta guardando l'azione fuori dalla finestra, in realtà i giocatori in campo sono esattamente 16.

  • Spettatore
  • GTAdev1
  • GTAdev2
  • GTAdev3
  • GTAdev4
  • GTAdev5
  • GTAdev7
  • GTAdev8
  • GTAdev9
  • GTAdev10
  • GTAdev11
  • GTAdev12
  • GTAdev14
  • GTAdev15
  • GTAdev18
  • GTAdev19

Puntualizziamo ciò non per voler segnalare un imbroglio da parte di Rockstar che in realtà non esiste, ma per zittire chi limitandosi a vedere un giocatore con il nome GTAdev19 ha affermato che si potrà giocare in più di 16 contemporaneamente - cosa a nostro avviso poco probabile.

Testo
  • Narratrice: Con Grand Theft Auto 5, Rockstar ha ridefinito il gioco Open World in vari modi. Il mondo di gioco è splendido, enorme e vario. Una moderna e ironica California del sud che sti estende dalle montagne all'oceano, con negozi di lusso e centri commerciali. Decadenza urbana e natura incontaminata. Spiagge e zone isolate. Il sublime e il ridicolo. L'avidità e l'ipocrisia.
  • Venditore d'auto armeno: Tu dimmi esattamente che cosa vuoi, e io ti spiegherò molto bene perché non è possibile.
  • Franklin: Cosa?
  • Franklin: Allora, che ci facciamo qui?
  • Trevor: Lavoriamo, amigo.
  • Narratrice: Per la prima volta i protagonisti del gioco sono ben tre, non uno solo.
  • Trevor: E ora che faccio?
  • Narratrice: Michael, ex rapinatore di banche di successo e ora padre di famiglia.
  • Jimmy: Sei proprio uno stronzo.
  • Michael: Che cosa hai detto?
  • Amanda: Piantatela, state rovinando il mio yoga!
  • Narratrice: Franklin, un imbroglione di strada convinto di essere circondato da idioti.
  • Franklin: Non si possono confiscare i beni di un uomo morto! Gran capo Coglione seduto!
  • Narratrice: E poi c'è Trevor. Meno parliamo di lui e meglio è. L'introduzione di tre protagonisti trasforma sia la storia che diventa un intreccio complesso, sia la struttura delle missioni individuali. I giocatori potranno cambiare punto di vista.
  • Michael: Mi servirebbero dei rinforzi.
  • Narratrice: E passare da una situazione emozionante ad un'altra.
  • Franklin: Ti vedo.
  • Agente IAA: Ha un alleato!
  • Michael: Portaci via di qui!
  • Trevor: Ricevuto!
  • Narratrice: Così le missioni guadagneranno varietà e intensità. Quando non si è in missione, l'utilizzo di tre personaggi permette anche di osservare le loro vite. E' possibile passare dall'uno all'altro in qualsiasi momento e vedere cosa fanno nel tempo libero.
  • Jimmy: Cavolo papà, con tutta questa roba forse non morirò a 35 anni.
  • Trevor: Ehi, agente. Lascia perdere! La situazione sta sfuggendo di mano.
  • Narratrice: Il mondo non è solo vastissimo, è anche pieno di cose da vedere e da fare. Auto da personalizzare. Aerei su cui volare. Vestiti da comprare. Sport. Obiettivi da perseguire. Oceani in cui nuotare. Animali da cacciare o evitare. Tipi strani.
  • Tipo strano: Ora levati dalle palle.
  • Narratrice: Taglie da cacciare e molto altro.
  • Donna: Come va?
  • Trevor: Oh! Proprio alla grande. E a te?
  • Donna: A metà strada tra la gioia e lo splendore.
  • Narratrice: Un grande lavoro è stato fatto anche sulle meccaniche di gioco per rendere ogni aspetto divertente e fluido. Guidare e sparare. E andare in bici non è mai stato così divertente e reattivo. Ma non c'è solo lo svago. Ci sono anche affari di cui occuparsi. I protagonisti sono dei pericolosi rapinatori.
  • Michael: E' un'area industriale, giusto? Io direi con dei veicoli. Un camion dei rifiuti per bloccarlo. Un carro attrezzi per ribaltarlo.
  • Narratrice: E per mantenere il loro stile di vita dovranno pianificare e mettere in atto una serie di colpi sempre più audaci.
  • Uomo: Signori. Alcuni piani che richiedono la vostra attenzione...
  • Narratrice: Il giocatore si occuperà personalmente della pianificazione. Come agire e con chi.
  • Michael: Per come la vedo abbiamo due possibilità. Entriamo con l'astuzia... [Andiamo] o con la forza. [Andiamo! Signore e signori! E' il vostro momento! Non costringetemi a rovinare l'ottimo lavoro svolto dai vostri chirurghi plastici!]
  • Narratrice: Una volta che il malloppo è stato diviso tra tutti, si potrà decidere come spendere i soldi ottenuti, dai tatuaggi e le auto sportive, ai titoli in borsa o l'acquisto di immobili a Los Santos. E poi c'è Grand Theft Auto Online che vi mostreremo molto presto.
Musica

Il brano utilizzato come colonna sonora per il trailer non è stato ancora individuato dagli esperti. Già al primo ascolto tuttavia buona parte dei conoscitori della serie hanno subito puntato al fatto che si tratti di una traccia originale realizzata da Rockstar Games per il gioco, uno dei tanti brani che faranno da sottofondo musicale durante le scene action del titolo come musica dinamica.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible