Analisi "GTA Online Gameplay Trailer"
Autore: al[e]ssio e Daniel Creata il: 15/08/2013 Aggiornata il: 15/08/2013

Dopo l'annuncio via Twitter, Rockstar Games ha rilasciato oggi il primo ed unico gameplay trailer del multiplayer di GTA 5 denominato "Grand Theft Auto Online" dove ha mostrato a tutti noi non solo cutscene, ma anche porzioni giocate del titolo, forma e posizione dell'HUD, personalizzazioni dei personaggi e delle auto e tanto altro. Di seguito potete trovare la nostra analisi completa del filmato. Buona lettura.

 

Il trailer si apre praticamente sui secondi finali del Gameplay Trailer del single player mostrato da Rockstar Games nelle settimane precedente, l'unica differenza è il punto di vista non più all'interno di un appartamente, ma fuori e in prima persona. Possiamo notare sullo sfondo delle auto mentre l'Hydra passa a tutta velocità davanti a noi.

 

Si cambia scena e si va al centro di Los Santos, probabilmente vicino ad un centro commerciale vista la presenza di numerose insegne sulla sinistra di negozi differenti - tra i quali riconosciamo 24/7 e un negozio chiamato Echo Rock. In strada possiamo vedere due giocatori su di una Akuma gialla ed un singolo a bordo di una Bullet GT blu e arancio. Dietro di loro sono presenti un Boxville con i colori simili a quelli della UPS (appena un po' più sbiaditi) ed un'auto viola/rosso scuro, una Emperor o Regina. Cambio di scena dove all'auto e alla moto si aggiunge un Buzzard che segue le auto della polizia. Sulla destra, per pochi istanti, possiamo vedere la rappresentazione Rockstar Games del Los Angeles City Hall, presente anche in San Andreas, di fianco la stazione di polizia a Pershing Square.

 

Cambio di visuale e siamo sempre con il gruppetto in Buzzard, moto e auto su di un ponte che sembra essere il 6th Street Viaduct. Il ponte è bloccato su entrambi i lati da due fila di auto della polizia su cui il Buzzard lancia un paio di missili, il primo andato a vuoto mentre il secondo colpisce la prima barricata. Sulla destra in cima ad un vecchio edificio vediamo una vecchia insegna con su scritto "The 1966 Digestive Company". Con la telecamera che si sposta dietro la barricata della polizia che esplode grazie ai missili del Buzzard, possiamo vedere che i giocatori in campo sono cinque, due in elicottero, due in moto e uno sulla Bullet GT. Superato il ponte vediamo a sinistra la grande insegna di un Hotel dal nome Templar, mentre in strada un Burrito rosso scompare di fronte a noi. Nel cielo oltre al Buzzard si nota anche uno Shamal volare insolitamente basso.

Dopo il logo di questo titolo che possiamo praticamente definire un GTA a sè, ci ritroviamo a Cape Catfish con il faro che si fa notare. Sul mare intanto passano un Dinghy rosso, un Tropico bianco e azzurro sotto al quale compare dopo il sottomarino giallo già visto in vari screen precedenti - questa tuttavia è la prima volta che vediamo questo mezzo in movimento. In cielo invece passa a bassa quota quello che è probabilmente il nuovo Dodo. Con il trucchetto di aereo che scompare/areo che compare cambia la scena e cambia del tutto, siamo infatti in un'area diversa del mondo di gioco e l'aereo stesso è diverso, questa volta è un Cuban 800 che vola in cielo. A sinistra possiamo vedere un treno merci, mentre a destra un paio di pompe in funzione per l'estrazione di petrolio.

 

Dall'esterno passiamo all'interno dove troviamo un personaggio che abbiamo già visto nel gameplay trailer della modalità single player. Come accennato da Rockstar, online potremo attivare missioni per personaggi che avremo già conosciuto durante la storyline. Alle spalle dell'uomo in carrozzina vediamo una intrigante postazione PC mentre più a sinistra un grande poster con il simbolo degli Illuminati, alcune cover di fumetti tra i quali una del supereroe di GTA: The Ballad of Gay Tony "The Brown Streak" e una telecamera a circuito chiuso. Avanziamo di qualche frame e mentre il personaggio multiplayer va via vediamo un'altra area di questa abitazione con una zona chiusa da una gabbia di sicurezza con all'interno un'altra telecamera, un paio di monitor del sistema di sicurezza ed una cassaforte.

Si torna all'esterno con quattro giocatori insieme che avanzano all'interno di un parcheggio. Dietro di loro un'auto è saltata in aria mentre a sinistra possiamo vedere una Dilettante di colore blu e un'auto verde simile ad una Mini Cooper. Si cambia lato della visuale, siamo sempre nella stessa zona e il gruppo è simile. Ci troviamo di fronte al Los Santos Government Facility. Da notare che siamo probabilmente in quella denominata "Modalità libera". Sul radar infatti tutti i giocatori sono segnalati da un pallino bianco ad eccezione di un singolo giocatore il cui pallino è rosso. Ciò potrebbe indicare un giocatore caldo, ossia un player che ha ucciso molti avversari senza mai morire. Sempre sul radar possiamo vedere anche la presenza di tre icone dei Los Santos Customs e una che indica la casa di salvataggio - da comprenderne tuttavia l'utilità online.

 

Con il gruppo che si difende dietro un'auto possiamo dare una occhiata migliore all'HUD. Possiamo notare innanzitutto che non è presente la barra dell'abilità speciale sotto il radar, ma lo spazio è occupato esclusivamente dalla barra vita e armatura. In alto a destra sono presenti i soldi con subito sotto il numero di proiettili disponibili per l'arma attiva - in bianco il totale, in grigio nel caricatore. Con il giocatore che apre poi il menu delle armi vediamo le statistiche dell'arma impugnata oltre al dettaglio che si chiama AP Pistol ed è stata modificata con un caricatore aumentato. Dalla pistola il giocatore passa ad un mitragliatore denominato "Advanced Rifle", anch'esso con il caricatore aumentato. Grazie a questo elimina un avversario in cima alla struttura armato di lanciarazzi.

Dagli scontri tra giocatori si passa al tempo libero e nello specifico possiamo vedere due giocatori all'interno di un magazzino che si sfidano a braccio di ferro utilizzando un barile come appoggio. Come attività il braccio di ferro era stata già introdotta in GTA: The Lost and Damned. Dal braccio di ferro al lancio con il paracadute. Possiamo vedere il protagonista che per volare sfrutta una rampa lanciandosi sfruttando la potenza di una "Double T" azzurra chiaro. Da notare come i paracadute hanno colorazioni differenti oltre alla versione "arcobaleno" vista sino ad oggi.

Da buttare un occhio di nuovo sul radar dove possiamo vedere tutti i players contraddistinti da un cerchio bianco. Oltre a questi sono presenti due icone blu, una dalla forma di paracadute che indica probabilmente il luogo per eseguire un base jump ed una seconda con una bandiera a scacchi e una bicicletta sotto che indica il luogo dove attivare una gara in bicicletta. Più interessante tuttavia è l'icona in alto sul radar, la silouette frontale di un Securicar che potrebbe indicare o il luogo dove si trova il garage personale del giocatore o l'attivazione di una missione secondaria, una rapina per l'appunto ad un Securicar. Considerando tuttavia il colore dell'icona, è più probabile la prima opzione.

Si resta ancora in cielo per un po' dove vi viene mostrata un'area di Los Santos mai vista prima da questa angolazione. Siamo ai confini della città, dove la spiaggia termina e siamo non lontani da colline e montagne della zona di campagna. Su nel cielo vediamo un grande aereo, forse il nuovo Andromada, volare ad una quota decisamente troppo bassa. Ennesimo trucchetto di montaggio realizzato per dare l'idea che l'aereo di prima attiri l'attenzione di un paio di giocatori di tennis - cosa che indica anche la possibilità di giocare anche in multiplayer a tennis. Il problemaè che l'aereo non è lo stesso, in questa scena infatti vediamo un aereo passeggeri con due motori invece di quattro e la coda di colore blu, non totalmente bianca.

 

Dopo l'aereo, vediamo un altro personaggio del single player fare la sua comparsa anche nell'online. Si tratta di Lamar, il miglior amico e compare di Franklin, ragazzo che abbiamo giù visto diverse volte nei trailer precedenti. Si tratta chiaramente di una missione per il multiplayer, probabilmente una missione cooperativa sullo stesso stile di quelle di GTA IV dove il personaggio di punta era Petrovic. In GTA: Online questo concetto è stato evidentemente ampliato e modificato in modo tale da portare online personaggi realmente importanti della storyline e non delle semplici comparse.

 

Dopo Lamar, si torna in strada, poco dopo un lungo tunnel, con il giocatore a bordo di una Vigero blu affiancato da un altro giocatore a bordo di una "Double T" grigia. Dietro di loro come sempre la polizia, mentre sul lato opposto della strada un Benson rosso con sulla fiancata la pubblicità della birra Logger Light. Da una schermata cinematica si passa alla visuale giocatore dove possiamo vedere che il livello di sospetto è di tre stelle su cinque e che il giocatori è accerchiato praticamente dalla polizia sul ponte, anche se nonostante auto, furgoni della NOOSE ed elicotteri, riesce a passare senza graffi con la sua Vigero sparata ad alta velocità.

Si torna in città dove possiamo vedere il giocatore rubare una Cheetah rossa con a suo fianco un'altra supercar, di colore arancione. Sullo sfondo invece un Biff passa oltre l'incrocio senza preoccuparsi di ciò che sta succedendo. Distrutto il finestrino e saliti in auto si passa alla schermata giocatore dove possiamo vedere la presenza di un altro Biff all'incrocio e i vari giocatori sul campo, due dei quali sono contrassegnati da un cerchio di colore rosso e non bianco. Non è chiaro il perché di questa distinzione. Da notare nuovamente le icone sul radar. C'è vicino un negozio per tagliarsi i capelli e un LS Custom - entrambe le icone sono nere con bordo bianco. Notiamo di nuovo l'icona della casa di salvataggio e quella del Securicar - entrambe le icone sono bianche con bordo nero.
Infine sono presenti diverse icone blu, chiaramente icone che indicano missioni e attività. Due sono gare in auto, una invece indica una gara in bicicletta. A queste si aggiungono poi una icona a forma di stella ed una seconda a forma di teschio con le ossa incrociate. La prima potrebbe indicare una missione, la seconda il ritorno delle "violenze" presenti nei GTA della precedente generazione.

 

Con il nostro giocatore che tenta la fuga a bordo della Cheetah mentre due altri giocatori in moto cercano di farlo secco, possiamo vedere un negozio chiamato Criminalli e l'ennesimo Biff con il cassone chiuso e la pubblicità di una bibita. Da qui si passa a mostrare un po' di modalità cooperativa. Mentre sullo sfondo vediamo l'insegna di un locale chiamato "Vinewood Vi...", un furgone che vende cibo e poco altro, in primo piano arriva un Pony bianco che si ferma di fronte alla Pacific Standard, una banca. I quattro giocatori sono muniti di maschere in faccia e sono pronti a rapinare la banca come possiamo vedere nella scena successiva.

Siamo agli inizi della carriera multiplayer di questio giocatore considerando il denaro a sua disposizione. Mentre il gioco ci dice di andare dietro il bancone dove vengono serviti i clienti possiamo leggere nell'HUD diverse informazioni. Innanzitutto le vite non sono più personali come in GTA IV, ma cumulative, in basso a destra infatti la voce "Team lives: 2" ci fa capire che tutto il team ha a disposizione altre due rinascite. Al terzo membro - che sia lo stesso che muore tre volte o tre diversi che muoiono - la missione potrebbe fallire o continuare fintanto che la rapina venga completata o che tutti i giocatori vengono eliminati.
Sul radar invece vediamo i quattro giocatori segnati con cerchi blu, i nemici con cerchi rossi e l'obiettivo da raggiungere con un cerchio di colore giallo. La polizia invece è al solito contraddistinta da cerchi che cambiano colore da rosso a blu come un lampeggiante. Da notare anche che la rapina è cominciata da poco visto che il livello di sospetto è solo di una stella su cinque.

 

Da una rapina in banca ad una rapina in un negozio. Il nostro uomo sta scappando dal negozio dopo aver fatto il colpo mentre il compare è in auto, una Imponte nera e rossa, con il motore caldo e pronto per scappare. I due sembrano essere anche affiancati da un altro gruppo di aiutati a bordo di una moto, una Zombie a quanto pare. Cambia la telecamera e siamo con la visuale giocatore che ci permette di vedere sul radar l'icona che contraddistingue i negozi che potremo svaligiare. La forma non è esattamente chiara, qualcosa a metà tra un edificio con un tetto troppo piccolo e una torta a strati. Il livello di sospetto stavolta è a tre stelle su cinque. Da notare anche sulla destra, illuminate dai fari dell'auto, una barca ed un Jet Ski su un carrello per il trasporto.

Dalla città passiamo al deserto, per l'esattezza nel villaggio denominato The Range, quello già mostrato da Rockstar Games e che abbiamo capito essere una roccaforte dei Lost. Ciò che vediamo è molto probabilmente un Team Deathmatch, sul radar infatti i giocatori sono contraddistinti da una icona blu o rossa - alleati e nemici - e sulla destra è presente il conteggio delle uccisioni effettuate dal nostro team (in blu), dal team avversario (in rosso) e il tempo rimante al termine della partita (in bianco). Sempre sul radar possi si possono vedere i compagni o nemici morti contrassegnati da una X nera (potrebbe indicare la possibilità di saccheggiare i nemici per guadagnare denaro o altro?) e le icone dell'armatura, salute, armi e la pillona per l'adrenalina.

 

Dagli scontri armati al passatempo, si va infatti in un campo di golf dove tre giocatori si stanno confrontando. Ma si tratta solo di una calma temporanea.

 

Torniamo infatti subito ad una missione cooperativa dove quattro giocatori arrivano ognuno a bordo di un'auto diversa - tra le quali una Super GT, una Schafter, una Sabre e forse una Buffalo - all'interno di quella che è probabilmente la base militare citata da diversi giornalisti nelle loro preview del titolo. Tra le varie cose da notare anche la presenza di più di quattro giocatori sul campo, ma non tutti sono giocatori multiplayer, alcuni potrebbero essere dei rinforzi che i giocatori possono acquistare grazie al denaro raccolto nel multiplayer. Con i militari che si preparano ad accogliere i nostri giocatori armando le loro armi e riparandosi dietro un paio di jeep militari, lo scontro si infiamma mentre sulla sinistra un Cuban 800 bianco e nero esplode e i giocatori scendono dalle loro auto e armano le loro armi. Si torna alla visuale giocatore dove vediamo non quattro, ma cinque cerchi blu sulla mappa. A prima vista potrebbe sembrare una missione cooperativa a cinque giocatori, ma in realtà si tratta sempre di quattro dato che il quinto cerchio in realtà indica il grosso aereo militare nell'Hangar denominato Titan. Ancora una volta in basso a destra sono presenti le vite disponibili per il team, non due ma sei, segnale che si tratta probabilmente di una missione cooperativa più complessa di quella mostrata precedentemente.

Mentre i giocatori distruggono auto ed eliminano militari, sul radar possiamo vedere nuovamente l'icona della casa di salvataggio e cosa più interessante, la silouette bianca di un'auto, che indica forse l'auto del giocatore o il suo garage personale. La schermata intanto salta avanti e con i giocatori che hanno ripulito l'area, vediamo uno dei quattro ai comandi del Titan che poco dopo prende il volo sulla pista di decollo della base mentre sotto di lui è presente una Jeep militare - controllata o dai giocatori o dai militari che tentano un ultimo attacco per fermare i ladri. Fantastici gli effetti luci/ombra creati da un fulmine che illumina a giorno la base militare nonostante sia piena notte.

Dopo le missioni si passa alla personalizzazione e possiamo vedere prima il nostro personaggio da un barbiere - Hair on Hawick Traditional Barbers. Nella lista, che comprende in totale 76 tagli di capelli, di cui 41 già sbloccati. Fatto il taglio vediamo il lato opposto del negozio del barbiere dove possiamo vedere moltissime foto tra cui una della scritta di Vinewood con un effetto seppia che serve a dare l'idea del passato dove la scritta era ancora Vinewoodland - anche la scritta Hollywood agli inizi era Hollywoodland.
Aggiornato il taglio di capelli, si passa agli abiti e ci troviamo all'interno del negozio Suburban. Nella lista possiamo vedere che sono presenti 17 magliette da Baseball, tutte sbloccate e disponibili per essere indossate. Il prezzo sembra essere uguale per tutte. Da notare all'interno del negozio anche la presente di giacche, pantaloni, scarpe da tennis e altro.
Dopo capelli e abiti si passa alla personalizzazione delle armi dove il nostro personaggio impugna una pistola modificata con caricatore aumentato e torcia.

Dopo le personalizzazioni fisiche e delle armi, si passa a quelle delle auto. Si parte da dentro un garage della Los Santos Customs dove vediamo cofani, cerchioni, sistemi di scaricato, sedili e tanto altro. L'auto all'interno ricorda lievemente una Camaro degli anni 2000. Da dentro il gare si possa poi all'esterno dove vediamo ciò che potrebbe essere quella stessa auto vista prima, ma dopo esser stata pesantamente modificata all'interno del garage.

 

Si torna nella modalità libera dove vediamo due giocatori attraversare la strada vicino Weazel Plaza, dirigendosi verso la casa di salvataggio. Per strada possiamo vedere passare una Peyote rossa, una due porte sportive grigia simile alla Banshee ed una Comet bianca pesantemente modificata. In cielo invece vola un Buzzard grigio scuro. Da fuori il rifugio si va all'interno dove la ragazza cammina mostrandoci un gruppo di amici all'interno, alcuni che guardano una puntata di Republican Space Rangers sulla TV, uno che utilizza un cannocchiale, chi si versa da bere o guarda fuori dalla finestra e altri che non è chiaro cosa stiano facendo.

 

Da dentro la casa di salvataggio si passa all'interno di un garage dove possiamo vedere tutte le auto modificate del giocatore. In blu una Schafter, di fianco due Infernus e in fondo una Ruiner. Sul lato opposto il grande pickup è un Rebel 4x4, mentre la piccola auto bianca è basata sulla Lotus Exige. I veicolo in giallo che il giocatore sta prendendo è invece un Entity XP, auto basata lievamente sulla Porsche Carrera GT. Si sposta la telecamera e possiamo vedere all'interno del garage anche una Sabre GT rossa e una Akuma blu e nera. Da dentro il garage si passa in strada. Siamo di fianco all'edificio del BAWSAQ dove vediamo una Habanero bianca per un attimo e il logo di una palestra - che anche questa feature sia stata aggiunta dopo una prima smentita da Rockstar per migliorare alcune caratteristiche dei personaggi.

 

Si cambia la visuale e siamo all'interno di una corsa. In basso a destra vediamo le statistiche della gara che elenca la nostra posizione, il tempo del giro corrente e quello totale della gara. Da notare come un po' tutti i giocatori stiano facendo di tutto per permettere al giocatore che guida l'auto arancione di recuperare posizioni e vincere la corsa. Tra le varie auto in corsa vediamo una Bullet GT, un'auto simile alla Lotus Exige, un'altra alla Koenissegg CCX, mentre quella grigia a sinistra è un mix tra Porsche Panamera e Bugatti Veyron. Da una gara in auto si passa ad una gara in aria a bordo di vari Stuntplane, un paio dei quali sono marcati con i colori e il logo della Sprunk. Diversamente dalla gara in auto, questa in aereo invece sembra essere invece da punto a punto e non un circuito. Con due aerei che si scontrano saltando in aria, si passa alle gare acquatiche a bordo dei Jet Ski dove possiamo notare a sinistra, poco dopo il molo, un piccolo molo artificiale dove sono parcheggiati altri Jet Ski - che la gara sia in modalità Corsa GTA e se si resta senza mezzo si sia costretti a nuotare per trovarne un altro?

Si torna in strada dove possiamo vedere due auto vecchio stile pesantemente modificate, una Peyote e in stile vecchia Chevrolet - potrebbero essere Tornado - sulla strada di fronte il Grauman's Theater. Dalla città si torna in campagna, non lontani dal faro di Cape Catefish che vediamo sullo sfondo. Qui i giocatori stanno risalendo una montagna a bordo di Sanchez, Quad e biciclette.

 

Si torna per un attimo alle missioni dove possiamo vedere un uomo uscire da una casa. Stando a ciò che viene narrato, oltre a personaggi della storyline attraverso le missioni del multiplayer conosceremo anche nuovi personaggi e questo è uno di loro sicuramente. Dopo il boss, si torna ad una missione cooperativa, ancora a quattro giocatori dove i quattro si sono paracadutati verso una casa difesa da svariati nemici. Obiettivo della missione eliminare un uomo/donna all'interno dell'edificio. A sinistra, di fronte casa, possiamo vedere una Super Diamond bianca.

Si torna fuori città con un attacco del nostro giocatore al The Range, il villaggio controllato e gestito a quanto pare dalla gang dei Lost. Dopo aver lanciato dell'esplosivo nell'area passa un Hydra a ripulire la zona eliminando praticamente tutta la resistenza nemica e anche i compagni di squadra a quanto pare visto i corpi che volano in giro per la mappa. Si resta in aria poi grazie allo Shamal. Prima del volo tuttavia vediamo un sito del mondo internet del gioco, in particolare il sito è ElitasTraver.com dove alla modica cifra di 1.150.000 $ possiamo acquistare uno Shamal.

 

Acquistato e visto in volo lo Shamal, si torna in città dove vediamo per strada diverse auto correre seguite in volo da un Buzzard.

 

Da qui si passa ad un'altra delle grosse novità di questo multiplayer, ossia la modalità editor che permette al giocatore di creare tracciati per gare e mappe per il deathmatch posizionando sulla mappa di gioco checkpoint, veicoli, armi, bonus da raccogliere e tanto altro ancora. Da notare che possiamo inserire nelle gare un massimo di 68 checkpoints, mentre nei deathmatch abbiamo a disposizione un massimo di 50 bonus per le armi e 25 per i veicoli. Dall'editor si passa poi a mostrare le mappe realizzate, prima un salto da un dosso e poi il deathmatch dove vediamo sulla mappa una pillola di adrenalina, un bonus per l'armatura e dietro il muretto, recuperato dal giocatore, un lanciarazzi con il quale distruggerà il Buzzard in arrivo.

Si torna poi probabilmente in gara con una Sanchez davanti, subito seguita da una Bandito e subito dietro un Rebel 4x4 della Vapid e una offroad old style basata su un vecchio furgone Ford. Dalla gara si torna alle attività di gruppo. Vediamo un Securicar uscire da un'area residenziale. Non appena il furgone si mette in strada possiamo vedere una Dubsta della Benefactor grigia, una Ruiner verde con due giocatori multiplayer e una Akuma arancione. Cambio di scena e vediamo un Buzzard che scende a livello della strada per bloccare il Securicar. Sulla destra passa una Dilettante rossa, mentre l'auto davanti sembra essere basata sulla Nissan Juke.

 

Con il Securicar fermo e i tizi al suo interno sotto mira dal tizio in Buzzard, il giocatore in moto piazza l'esplosivo dietro il Securicar per allontanarsi subito dopo. Poco utile alla fine del colpo la presenza del tizio sulla Imponte Ruiner 450GT verde. Recuperato il bottino, è ora di scappare dalla polizia tra il traffico cittadino. Dalla città infine andiamo a trovare il gruppo di giocatori, chi in auto, chi in moto e chi sul Buzzard, fuggire dalla polizia - attenzione, altro trucchetto di montaggio, in realtà le auto della polizia e entrambi gli elicotteri sono controllati dal altri giocatori multiplayer.

E con l'ultima schermata dove vediamo uno scorcio della città, un piccolo fiume e il tunnel per i treni, si chiude questo nuovo trailer tutto dedicato a GTA Online, non più un comparto multiplayer di un gioco, ma un vero e proprio gioco che sarà disponibile dal primo Ottobre a tutti coloro che acquisteranno GTA V.

Dialoghi
  • Narratrice: Con Grand Theft Auto Online, Rockstar Games porta l'essenza l'esperienza di Grand Theft Auto in un mondo online sempre attivo e ricco di giocatori. Sarete voi a decidere cosa fare in questo mondo. Il gioco unisce un mondo persistente in continua espansione pieno di personaggi...
  • Personaggio sconosciuto storyline #1: Benvenuto in paradiso. Beh, è stato imbarazzante.
  • Narratrice: ... ad un'ampia gamma di meccaniche migliorate e riviste oltre a numerose attività strutturate e improvvisate. Appena arriverete a Los Santos conoscerete il mondo di gioco e le numerosissime opportunità per guadagnare e spendere denaro...
  • Lamar: Devi presentarti meglio. Capisci cosa intendo?
  • Narratrice: ... divertirsi e mettersi nei guai. Potete esplorare il mondo da soli e farvi amici e nemici. O formare una crew insieme ad altri. E organizzare un colpo. Rapinare un negozio di liquori o competere nelle classiche modalità online. E molto ancora. Ogni attività completata permette di guadagnare soldi e reputazione. Potrete spendere il denaro accumulato per personalizzare il vostro personaggio, i suoi abiti, le armi o il vostro veicolo preferito. Dopo aver fatto un bel po' di soldi potrete anche acquistare un appartamento dove invitare gli amici. Oppure comprare un garage in cui tenere i veicoli personalizzati e gareggiare per terra, cielo e mare. O più semplicemente usarli per farvi notare in giro. Ogni attività vi farà progredire nel mondo di gioco, incontrare nuovi personaggi...
  • Personaggio sconosciuto multiplayer #1: Adesso tieni la bocca chiusa su di me, capito?
  • Narratrice: ... nuove missioni, ricompense e infinite altre opportunità. Rockstar svilupperà costantemente nuovi contenuti aggiuntivi, ma anche voi potrete creare nuove gare personalizzate e deathmatch grazie al creatore di contenuti. Potrete poi condividerle con gli amici e il mondo oppure provare quelle fatte dagli altri. Grand Theft Auto Online porta la libertà dell'esperienza di Grand Theft Auto a tutti i giocatori in modo dinamico e condiviso.
Musica

Il brano utilizzato come colonna sonora per il trailer è una traccia originale realizzata da Rockstar Games per il gioco, uno dei tanti brani che faranno da sottofondo musicale durante le scene action del titolo come musica dinamica.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible