GTA 5 - Il rinvio e le teorie intorno ad esso
Autore: al[e]ssio Creata il: 21/02/2012 Aggiornata il: 21/02/2012

Il 31 gennaio 2013 Rockstar Games ha ufficialmente rimandato la release di Grand Theft Auto V dalla primavera 2013 al 17 settembre 2013. Stando a quanto affermato da Rockstar, il ritardo è necessario per migliorare il titolo e portarlo agli standard a cui la società e i suoi fan sono abituati.

Ma è solo questo il motivo per cui Rockstar ha rimandato il titolo? O c'è altro che la software house non ci sta dicendo? Cerchiamo di capire, analizzando l'intera vicenda e le ultime novità.

Giochi rinviati

Partiamo con l'analisi del ritardo vero e proprio. Quasi sempre Rockstar Games ha annunciato inizialmente una data di uscita per poi rimandarla nel tempo.

Ciò è successo con i vecchi GTA, con quelli dell'era PlayStation 2 e anche con GTA IV che fu rimandato di ben sei mesi (da ottobre 2007 ad aprile 2008).

  • GTA 3: Uscita annunciata per: Settembre 2001 | Rilascio ufficiale: Ottobre 2001
  • GTA Vice City: Uscita annunciata per: Ottobre 2002 | Rilascio ufficiale: una settimana dopo
  • GTA:San Andreas: Uscita annunciata per: Ottobre 2004 | Rilascio ufficiale: una settimana dopo
  • GTA 4 (Console): Uscita annunciata per: Ottobre 2007 | Rilascio ufficiale: Aprile 2008
  • GTA 4 (PC): Uscita annunciata per: Novembre 2008 | Rilascio ufficiale: Dicembre 2008
  • GTA Episodes from LC: Uscita annunciata per: Marzo 2010 | Rilascio ufficiale: Aprile 2010
  • Bully: Uscita annunciata per: Aprile 2006 | Rilascio ufficiale: Ottobre 2006
  • Red Dead Redemption: Uscita annunciata per: Aprile 2010 | Rilascio ufficiale: Maggio 2010
  • L.A. Noire: Uscita annunciata per: Novembre 2010 | Rilascio ufficiale: Maggio 2011
  • Max Payne 3: Uscita annunciata per: Fine 2009 | Rilascio ufficiale: Maggio 2012

In alcuni casi i ritardi sono stati minimi, una settimana o poco più, in altri casi invece si è trattato di mesi o addirittura anni.

Come si può ben capire dunque, non c'è mai da fidarsi troppo delle date, soprattutto quando vengono annunciate come periodi (Estate, Autunno, Fine anno, ecc).

La colpa di quanto evidenziato prima tuttavia non è da imputare a Rockstar, una software house così importante tende sempre a volersi migliorare e ciò li spinge a trovare durante lo sviluppo nuove tecniche che migliorano non solo l'aspetto grafico, ma anche il gameplay.

Questo modo di fare non è solo di Rockstar Games, anche Square Enix, Capcom, Polyphony Digital, Valve, Ubisoft e molte altre case tendono molte volte a fornire date di release generali per poi rimandare specificando una data completa.

Se un ritardo vi fa arrabbiare tuttavia, ricordate sempre le parole di Shigeru Miyamoto: "Un gioco rimandato può essere un buon titolo, ma un gioco fatto in fretta sarà sempre brutto".

Il ritardo di GTA 5

Partiamo dal fatto che l'annuncio del ritardo per chi conosce Rockstar Games era già nell'aria da dicembre, la campagna marketing infatti non procedeva secondo i piani nonostante il titolo fosse in arrivo nel giro di qualche mese.

La motivazione usata da Rockstar Games per giustificare questo ritardo è la stessa usata nel 2010 per giustificare il ritardo di Red Dead Redemption. Ma è tutto qui? Forse sì, forse no.

Due sono le teorie maggiori dietro a questo ritardo. La prima teoria riguarda quanto sta succedendo in questi mesi in America. Una volta al mese, se non più, i TG raccontano storie di nuove stragi, uccisioni e rapimenti.

Secondo chi crede in questa teoria, l'intento di Rockstar Games è quello di attendere momenti migliori per parlare del suo titolo maggiore visto che tra bigotti e greggi di pecore, GTA V verrebbe subito additato come una delle cause maggiori di questi atti violenti. Teoria possibile, ma poco credibile visto che non è possibile programmare a priori un periodo con più o meno violenza in uno stato.

La seconda teoria legata a questo ritardo invece verte tutto sulla next generation. Da diversi mesi sappiamo che Microsoft molto probabilmente presenterà la sua nuova Xbox al prossimo E3. Notizia di oggi invece è l'annuncio della PS4, la nuova console di SONY. Entrambe, probabilmente, saranno già in vendita a fine anno.

Un titolo maggiore della serie GTA è veramente in grado di far vendere console, il ritardo dunque potrebbe essere dettato dalla voglia di rendere compatibile GTA V con le nuove console di Microsoft e SONY.

Parliamo di rendere compatibile perché è improbabile che Rockstar sviluppi esclusivamente per le nuove console dato che, come detto da Houser in una intervista ad IGN rispondendo alla domanda "Perché GTA 5 non è un titolo next-gen" con "Ci sarà molta più gente che potrà godersi il gioco su PS3 che su PS4."

Rockstar Games non è un first-party publisher, l'intento della software house è quello di fare videogiochi e che questi possano essere giocati da quanta più gente possibile. Dunque sicuramente PS3 e Xbox 360, forse anche PS4 e nuova Xbox.

Di tutte queste teorie, tuttavia, Rockstar Games non vuole sentire parlare e diversamente dal solito dove si limita ad un no-comment, questa volta ha risposto ufficialmente pubblicando un commento sul proprio sito.

A tutti quelli che raccontano o leggono varie teorie cospirative che implicano altri motivi riguardo il rinvio del gioco, fidatevi che sono tutte senza senso - l'unica ragione per cui abbiamo rimandato l'uscita del titolo è perché vogliamo che il gioco sia fatto così come dovrebbe.
Rockstar Games e PS4

Chi ha seguito la conferenza tenuta da SONY dove ha presentato la nuova PlayStation 4, avrà notato ad un certo momento che il logo di Rockstar Games, insieme a tanti altri, è comparso tra quelli che SONY ha affermato essere "sviluppatori terze parti che stanno già supportando PS4". Quale può essere dunque il coinvolgimento di Rockstar Games in merito a PS4, se GTA 5 non è e non sarà un titolo esclusivo della nuova console?

Due sono le vere possibilità, una tratta da una voce di corridoio che gira sulla rete da un po', l'altra invece basata su alcuni fatti reali. Andiamo con ordine e parliamo della prima opzione. Come accennato è chiaro che l'intento di Rockstar è quello di vendere quante più copie dei suoi giochi, sviluppare dunque GTA 5 in esclusiva per PS4 sarebbe decisamente impossibile. Ma altrettanto non sarebbe, secondo quanto si sente in giro, sviluppare invece dei DLC esclusivi scaricabili solo su PS4 - sullo stesso stile di Bungie con il suo nuovo titolo Destiny.

Una teoria del genere, pur non avendo nessuna base solida su cui appoggiarsi, potrebbe essere valida ed effettivamente percorribile. Pur non avendo lo stesso appeal di un gioco tutto nuovo, dei DLC esclusivi sviluppati allo stesso modo di GTA: The Lost and Damned e GTA: The Ballad of Gay Tony, potrebbero permettere a SONY di ottenere quel qualcosa in più per la propria console che le consentirebbe certamente di vendere più unità al lancio e nei mesi precedenti e successivi ai DLC. La teoria tuttavia si scontra con quanto annunciato da Rockstar diversi mesi fa proprio in merito allo sviluppo di DLC per GTA 5. La software house disse infatti in una intervista che pur avendo cambiato il modo di vedere i DLC con GTA IV, quella strada non è stata conveniente considerando i costi necessari per la produzione di contenuti così imponenti e le relative vendite sul marketplace Xbox e il PSN di SONY.

Se dunque non sarà GTA 5 il titolo a cui Rockstar sta lavorando per la nuova PS4, quali possono essere i piani della software house per questa console? La risposta è tanto semplice da esser quasi imbarazzante: Agent.

Agent è un titolo annunciato da SONY nel luglio 2007 come nuova IP sviluppata da Rockstar Games in esclusiva per Sony PlayStation 3. Il nome del gioco venne poi annunciato praticamente due anni dopo, nel giugno 2009 durante la conferenza E3 di SONY di quell'anno e in quella occasione venne anche spiegato che il gioco sarebbe stato ambientato durante la guerra fredda e avrebbe portato il giocatore in un mondo fatto di spie, assassinii politici e contro-spionaggio. Tuttavia da quella data di questo titolo non si è praticamente saputo più nulla.

Che Agent sia dunque diventato un titolo non più in sviluppo per PS3, ma per PS4? A nostro avviso, la cosa è altamente probabile.

Conclusioni

Quale sarà la verità dietro a tutto questo? In genere la risposta più ovvia è quella giusta, a noi non resta che attendere divertendoci grazie anche a diversi YouTuber che hanno registrato le loro reazioni - vere e non - all'annuncio del ritardo.

Vogliamo chiudere questo articolo dicendo chiaramente che il nostro mestiere non è quello di analisti o veggenti e le nostre opinioni sono basate esclusivamente su oltre dieci anni di passione verso i titoli di Rockstar Games e sull'esperienza avuta nelle loro metodologie di lavoro. Il nostro intento non è e non sarà mai quello di creare articoli in serie o news basate esclusivamente su rumors così da guadagnare utenza prendendovi in giro e giocando sui vostri dubbi.

Leggi questo articolo su YouTube in lingua inglese:












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible