Intervista: Leslie Benzies su GTA: Online
Autore: al[e]ssio e Daniel Creata il: 16/08/2013 Aggiornata il: 17/08/2013

Il seguente articolo è una trascrizione tradotta in italiano dell'articolo Interview: Rockstar North president Leslie Benzies on GTA Online scritto da Tim Weaver per ComputerAndVideogames.com. La trascrizione e traduzione sono state sviluppate da al[e]ssio e Daniel in esclusiva per GTA-Series.com.

E’ il presidente di Rockstar North, i suoi giochi hanno venduto più di 130 milioni di copie, è la mente dietro GTA 5 e GTA: Online – e ha rilasciato così poche interviste dai tempi di GTA III che probabilmente una mano è troppo per contarle tutte.

Entrare al quarto piano della sede di Edimburgo di Rockstar North è come entrare in un territorio da scoprire. Eppure per un uomo che preferisce evitare le luci della ribalta, Benzies è affabile, accogliente e incredibilmente ottimista. Sembra anche sorprendentemente privo di stress per uno che è da quattro anni che sviluppa il più grande titolo di sempre di Rockstar Games.

Forse sono le due unità di aria condizionata che funzionano simultaneamente o forse la grandezza smisurata del suo ufficio. O la candela profumata che brucia. O il fatto che è il proprietario del più grande iMac del mondo. O forse – vista la parete completa di stampe di veicoli, lavagne con idee scritte, televisori che mostrano i feed live sulle correzioni di bug – è solo molto, molto bravo in questo lavoro dopo aver lavorato sull’ottavo Grand Theft Auto.

“E’ difficile capire cosa sia GTA: Online” ci ha detto quando gli abbiamo chiesto perché ha deciso di aprirci la sua porta. “E’ come un nuovo titolo in sviluppo per noi, ho pensato che la cosa migliore fosse far rispondere alla vostre domande da chi conosce l’argomento”.

Ma la verità è che in 45 minuti di intervista abbiamo coperto una lunga serie di aspetti: GTA: Online, GTA 5, next-gen, Cloud gaming e molto, molto altro. E’ grande. E’ estremamente interessante. E’ esclusiva. Oh, e se nel gioco ci sarà il tennis a quattro giocatori, sapete chi ringraziare...

Quando hai pensato la prima volta a GTA: Online è quale è stata la tua visione in merito?

Tutto è cominciato quando abbiamo sviluppato GTA III, ed a ogni singolo gioco dicevamo, “Bene, ora lo facciamo, adesso lo facciamo,” e credo che non abbiamo mai avuto la sensazione di sufficiente potenza o tecnologia per svilupparlo. Adesso i tempi sono giusti. Abbiamo un ottimo motore sui cui partire e anche lo staff giusto per farlo.

Su GTA V O’Clock abbiamo speculato per un po’ sul fatto che GTA: Online fosse, nei fatti, una esperienza in stile MMO – ed è emozionante vedere che è questa la strada che sis ta seguendo. Un sottoprodotto di questo tipo dove i giocatori saranno in grado di creare le loro personali missioni e rimodellare il mondo. Puoi dirci qualcosa in più in merito?

Beh, facciamo un esempio facile: il deathmatch. Apri il creatore di contenuti, posizioni i punto di spawn, metti sul campo alcuni oggetti di scena, auto, aerei, tutto ciò che vuoi intorno al campo di combattimento. Quando hai fatto puoi testare il tutto e sei sei felice del risultato, pubblicarlo, premere un pulsante e inviarlo al cloud – il nostro Social Club Cloud. In questo modo la tua creazione sarà disponibile per tutti in tutto il mondo.

Quindi, quando (i tuoi amici) hanno fatto di tutto, possono selezionarti come un creatore preferito e così tutti i tuoi contenuti saranno scaricati suoi loro giochi. E’ in costante evoluzione. Tutti creano di tutto. Scegli quali contenuti vuoi vedere. Setti un marcatore e quello è il punto di partenza della missione. Raggiungi il checkpoint e si attiva ciò che hai creato. E ciò è in costante evoluzione, quindi creeremo dei contenuti tutto il tempo – ogni giorno avvii il gioco e ci saranno nuove cose da fare e vedere.

Ma gli strumenti per il creatore dei contenuti non saranno disponibili da subito?

Inizialmente si potranno creare tracciati per le gare e mappe per il deathmatch, che sono probabilmente le più semplici. E dopo, con il tempo, quando sentiremo che la gente è pronta per avere nuovi strumenti, li rilasceremo. Sarà un rilascio costante ma leggero di nuovi strumenti e contenuti. Non vogliamo esagerare. Si tratta di un sistema complesso. Questo è anche uno dei motivi per il quale il rilascio è programmato due settimane dopo dal single player. Vogliamo dare alla gente la possibilità di capire cosa sta succedendo, perché anche il single player è un grande progresso rispetto al passato. Ci sono un sacco di cose nuove da imparare.

Quindi in teoria lo avreste potuto lanciare in contemporanea con GTA 5?

Avremmo potuto, ma vogliamo che sia visto come una entità diversa, una cosa separate che cresce da sola. E’ GTA: Online, non il multiplayer di GTA 5. Ovviamente sfrutta lo stesso motore di GTA 5, ma crescerà e si evolverà a parte.

E dopo queste due settimane, come si potrà accedere?

Quando sarà disponibile, avrai un personaggio aggiuntivo sulla ruota per la scelta del personaggio. Invece di scegliere Franklin, Michael o Trevor, selezioni il personaggio multiplayer e verrai portato all’interno di GTA: Online.

Quindi il personaggio multiplayer comparirà due settimane dopo?

Sì.

Sarà richiesto di scaricare qualcosa di aggiuntivo rispetto a quanto disponibile nel disco?

Potrebbe, ma si tratterebbe solo di codice. Dobbiamo ancora capire come far funzionare il tutto con SONY e Microsoft.

Quando avvierai Online per la prima volta, ci sarà qualcosa con cui cominciare, nessuna statistica che ti porterai dietro dalla campagna single-player?

C’è un sistema di creazione del personaggio, quindi bisognerà creare un nuovo personaggio per cominciare. Ma, no, nessuna delle tue statistiche ottenute giocando nei tre personaggi di GTA 5 (verrano portate nel multiplayer). Di nuovo, si tratta di mondi diversi: il mondo di Grand Theft Auto: Online è ambientato poco tempo prima gli eventi di GTA 5, quindi condivideranno alcune delle esperienze e dei personaggi, ma le statistiche saranno del tutto separate.

Sono del tutto separati, sì. Ogni personaggi ha la sua serie di statistiche, e quando creerai il tuo personaggio, a seconda di ciò che creerai, le statistiche saranno differenti.

Quindi Michael, Trevor e Franklin non esisteranno in GTA: Online?

Bisogna fare attenzione agli spoiler sulla storia (ridendo).

Okay. Quando avvierai GTA: Online dovresti essere senza soldi. Quindi quali sono I primi passi da fare nel gioco per far muovere le cose?

Nello stile tradizionale GTA, nelle prime missioni del gioco verrai portato attraverso un tutorial che ti permetterà di capire il tutto. Avremo il tipo aiuto Rockstar per mantenerti sulla via e seguire la strada giusta. Quindi sarà una carina e tranquilla introduzione al mondo. C’è molto da imparare per i giocatori, quindi non vogliamo semplicemente buttarti dentro il mondo e lasciarti lì. Non ti limiterai ad avviare il gioco e fare deathmatch.

Alcuni personaggi da GTA 5 ti introdurranno all’esperienza di GTA: Online. Incontrerai alcuni personaggi del single player che ti introdurranno ad alcuni aspetti nello stesso modo in cui hanno fatto nel single player. Quindi, ad esempio, qualcuno ti dirà “Qui c’è Ammunation dove potrai acquistare le armi...”. C’è un flusso così come il single player, quindi ci sarà una progressione attraverso alcuni aspetti – non una storia, ma un progresso attraverso l’Online. E’ un tipo di flusso differente.

Alla fine della demo hai accennato che i giocatori progrediranno a seconda delle loro performance e che tutto è tracciato. Su quali aspetti i giocatori saranno classificati?

Dipende dal tipo di missione. Il deathmatch premierà in modo diverso da una gara, che premierà a sua volta in modo diverso da quanto abbiamo visto oggi e che a sua volta premierà in modo diverso da ogni altra modalità, quindi dipende tutto dalla modalità di gioco. Ma abbiamo un set di punteggio interno attraverso il quale la gente salirà di livello. Ciò comprende la mira, la guida, il volo, l’uso del paracadute, quindi possiamo capire dove le persone si trovano sotto ogni aspetto all’interno delle leaderboard.

E questo sistema è solo per uso interno - o I giocatori saranno in grado di vedere queste informazioni?

Ci sono abbastanza informazioni per le persone da capire esattamente dove si trovano con le loro statistiche.

Ci sono piani per permettere alle persone di accedere alle proprie informazioni senza obbligarli ad accendere la console? Ad esempio su iPad o smartphone?

Tutto è disponibile attraverso il Social Club. Le pagine del Social Club funzionano attraverso iPhone e iPad.

Quindi nessun piano per app specifiche?

Credo che (le pagine del Social Club) sono state sviluppate bene, non sentiamo il bisogno di una app. Sono state sviluppate appositamente per funzionare anche su Android e iOS. Avrai la possibilità di vedere le tue statistiche lì. L’iPhone è un poco schizzinoso con il sito, ma comunque navigabile.

Quando si completano le missioni, hai mostrato che si possono anche condividere le vincite. Hai trovato, come hai giocato, che alcune personalità sono state sviluppate per questo; per le persone che sono disposte a diventare il cattivo

Sì, certo. Anche nelle gare, ci sono persone che sono più felici di tenerti dietro o buttarti fuori – o altri che invece ti aiutano. Quindi, in sostanza, ci saranno un sacco di giocatori differenti. Credo che la cosa difficile sia far convivere in Online tutti questi giocatori nello stesso mondo senza che si disturbino eccessivamente. Quindi abbiamo un ottimo sistema di gestione per i cheater e per la gestione degli sport per assicurarci che tutti si stiano comportando correttamente.

Come si può evitare qualcosa del genere senza diventare il Signore delle Mosche...

Con molte di queste cose, non abbiamo visto alcun problema finché non ci siamo seduti per fare una grande sessione di gioco. Abbiamo una cosa chiamata modalità passiva. Se vieni spawnato e ucciso immediatamente, vai in modalità passiva – significa che non puoi sparare alle persone, ma loro possono. Quindi puoi metterti a girare in giro per prendere confidenza con il gioco.

Molto di quanto mostrato nella demo oggi sembra essere team-based o contro l’IA. Ci sarà modo per I giocatori di scontrarsi in modo più diretto?

Sì. Si tratta di modalità un po’ difficili da mostrare come abbiamo fatto oggi e credo che tutti sanno quali altri stili ci saranno. Quindi sì, tutte le modalità tradizionali ci saranno in aggiunta ad alcune modalità tutte nuove.

Ci hai anche mostrato che se il giocatore porta con se un bel po’ di denaro, e poi muore, il denaro cade per strada, quindi è rischioso andare in giro impacchettati di soldi...

Sì. Ti converrà visitare la banca spesso. Quindi, voglio fare questa missione portandomi dietro cinquanta o vado in banca e me ne porto solo cinque? E’ un altro dei vari elementi del gameplay.

Puoi anche assicurare le auto adesso, quindi – se qualcuno te la ruba o la fa saltare in aria – puoi sempre riavere l’auto indietro. Puoi anche lasciare la tua auto in giro per il mondo, allontanarti e poi quando torni indietro la ritroverai lì...

Non permetteremo a nessuno di rubare le auto personali. Se siamo in un veicolo personale e mi lancio fuori, puoi rubarla. Ma se l’auto è chiusa a chiave, è chiusa a chiave. Puoi farla saltare in aria, se sei quel tipo di persona, ma tutto ciò che farai per rovinare l’esperienza agli altri giocatori sarà punita dando a quel player la statistica “Bad Sport”. Da lì registriamo come ti comporti. Se crei una esperienza negativa per gli altri, sarai punito.

Gli altri giocatori potranno vedere quando qualcuno è stato contrassegnato come “Bad Sport”?

Sì. Potranno controllare e decidere “Io non ci gioco con quell tizio”.

Quindi tornando ai veicoli – state praticamente incoraggiando i giocatori ad acquistarli piuttosto che rubarli?

Puoi comprare auto, come puoi farlo nel mondo reale. O puoi rubarle se i negozi di modifica sono preparati per gestirle. Se lo sono, puoi cambiarne il colore e cambiare la targa. Se non lo sono, i poliziotti ti vedranno in un’auto rubata e salirà il livello di sospetto.

E’ per questo che ti conviene pagare 50 $ a giorno il tizio per modificare le tue auto rubate?

No, non vorrà avere a che fare con mezzi rubati. Tutto ciò che fa è riparare veicoli distrutti e portarti l’auto in una destinazione. Quindi se sei in piena campagna e senza un mezzo disponibile, ti basta chiamarlo e ti porterà un’auto del tuo garage.

Abbiamo visto dei cambi di telecamera mentre guidavi nella demo – è un sistema di controllo manuale?

Controllati manualmente. Ricordati che in GTA IV hai a disposizione diverse visuali cinematiche e che puoi controllarle muovendo lo stick su e giù per cambiare modalità? Tutta quell’aspetto – ed altro – è anche in GTA 5 e in Online.

Quindi con ciò in testa, ci sono piani per permettere ai giocatori di registrar, modificare e condividere i filmati che hanno creato?

Uno dei nostri sogni è che quando finisci il gioco tu possa premere un pulsante e creare un film dalla tua giocata. Forse un gioco. Dipenderà da molte cose.

Sembra complesso...

Non proprio. Tutto è fattibile.

Come funzionerà Weazel News online? Hai mostrato delle news di alcuni giocatori che scappavano dalla polizia – ci sarà la possibilità di condividere queste notizie con altri?

Non vengono condivise. Tutto quello che puoi fare è guardare il feed quando i giocatori sono ricercati, dal tuo appartamento. Non viene mostrato da altre parti.

Segnala solo le persone che sono ricercate al momento?

Segnala gli amici e membri della Crew che hanno un livello di sospetto, sì.

Quando denaro potrai guadagnare dalle missioni?

Il denaro nel gioco è una delle cose che sono state finemente bilanciate e su cui stiamo ancora lavorando. Se ti dicessi una cifra, questa probabilmente cambierebbe domani. Puoi acquistare proprietà e case e se guadagni del denaro, dobbiamo essere sicuri che ci sia un flusso per questo denaro. Quindi le cose cambiamo. Ma stiamo provando e basando tutto sulla vita reale, quindi immagina la cifra che prenderesti nella vita reale per fare un lavoro. Se rapini un negozio, avrai due o trecento dollari; se rubi un’auto ne prenderai mille o duemila, a seconda della macchina. Ci baseremmo probabilmente su ciò che succede nelle vita reale.

Abbiamo visto, nel recente gameplay trailer, che puoi investire in titoli e azioni – si potrà fare lo stesso anche in GTA: Online?

Sì. Puoi andare online, acquistare alcune azioni di una compagnia di auto e andare subito dopo in giro per il mondo di gioco facendo saltare in auto le auto di quel produttore così da obbligare le assicurazioni a sostituirle e ciò porterà il valore delle azioni a salire. Tutto è connesso, così come nel single player.

Quindi puoi, come gruppo online, organizzare un cartello?

Sì, è possibile. Ma poi, ovviamente, c’è il governo – noi – che dovremo assicurarci che non c’è nulla di strano che succede.

Puoi darci alcune informazioni sulla geografia dell’ultima missione, quella dove abbiamo rubato il Titan? Ci è sembrato come se il giocatore abbia superato Vespucci Beach, seguito la costa ovest e lì, sempre ad ovest, ci è sembrato di vedere una città non annunciata, giusto?

Quella non era tutta la mappa. Avete appena visto un po’ della città, un po’ della campagna. C’è tutta un’altra area della mappa. (La pista dove si è conclusa la missione) è la stessa dove l’aereo è partito nella (prima) demo. Un grosso aereo militare. Si tratta di un normalissimo aereo. Quello da cui Franklin si è lanciato nella demo dove usava il paracadute.

E siamo atterrati vicino l’Alamo Sea in questa missione?

Sì. A Blaine County.

Ci siamo avvicinati allo Zancudo River giusto?

Voi sì che sapete di che parlate! Avete visto comunque una porzione della mappa, e c’è molto altro da vedere. Ci sono un bel po’ di giocattoli lì fuori e molte aree per le persone da usare per fare le loro missioni.

Continuiamo a leggere feedback dalla gente che ci dice che la mappa non sembra così grande...

E’ grande e il livello di dettaglio è immense. E’ impressionante ciò che i nostri artisti hanno fatto e come sono riusciti a mettere tutto all’interno di queste macchine.

Tornando indietro a quando eravamo all’interno dell’appartamento, in television c’era uno show che sembrava parlare di una agenzia private di detective...

Non vi sfugge nulla!

Puoi parlarcene?

Sapete cosa, ad essere onesti non so di cosa si tratti.

Davvero?

Sì.

Quindi il tuo team si è messo a creare qualcosa senza che tu sapessi nulla in merito?

Ci sono moltissime cose nel gioco. Quegli show TV, credo siano stati aggiunti al gioco una settimana fa, quindi no, non ho avuto il tempo per vederli. Ma tutto è connesso al mondo in qualche modo. Sicuramente guardandolo vi ricorderà qualcosa successo nel mondo.

Abbiamo notato anche una camera per pianificare i colpi nel tuo appartamento...

Sì. Si avrà una lavagna per gestire le rapine simile a quella del single player con tutte le mappe, le persone, le cose e le informazioni che ti servono per eseguire il colpo.

Come si possono paragonare le rapine in GTA: Online rispetto a quelle del single player? Saranno più simili alle missioni tentacolari di GTA 5 o più simili alla missione “Blitz Play” che abbiamo visto nella demo un paio di mesi fa?

Inizialmente saranno semplici. Ma abbiamo dei piani per creare rapine che possano richiedere anche una ventina di componenti individuali. Molte di queste domande sono complesse da rispondere perché sappiamo ciò che c’è adesso e cosa abbiamo fatto, ma anche cosa vogliamo fare per il futuro. Ma per rispondere alla tua domanda: inizialmente saranno semplici rapine dirette, con il tempo diverranno più complesse.

Nel single player avete realizzato anche un mondo sottomarino – sarà presente questo anche nel gameplay di GTA Online?

Non stiamo puntando molto sul mondo sottomarino adesso, ma quando pubblicheremo la prima serie di contenuti – che saranno tanti; centinaia e centinaia di centinaia di missioni – cominceremo anche a dare un’occhiata ad altre cose. Sott’acqua. Tutti i sub si buttano. E’ tutto lì, pronto per funzionare. E il mondo sottomarino è bello. Credo che molte persone ameranno ciò che abbiamo creato sotto l’acqua, quindi sì, credo che sarà un’area che utilizzeremo in futuro.

Una delle cosec he avete confermato è che ci saranno minigiochi come il tennis – ciò significa che potremo fare partite a quattro giocatori – [ndr. doppio]?

Questa è una buona domanda. Quattro giocatori a tennis è qualcosa a cui non avevo pensato, sai cosa? Merda. No, il tennis è solo per due giocatori. Posso scrivermi questa idea?! (si allontana per prendere carta e penna).

Abbiamo contribuito a GTA 5!

E’ abbastanza semplice in realtà. Devo dire che quando si parteciperà alle attività sportive non sarete terrorizzati da altri giocatori. In altre parole, potrete godervi una partita di tennis online senza preoccuparvi che gli altri giocatori entrino in campo per rovinarvela.

Quindi una gang non potrà farci fuori con un fucile da cecchino mentre stiamo per ricevere?

Esatto. Un’altra cosa di cui non abbiamo discusso oggi è ciò che gira intorno alle telefonate. Quando stai salendo di livello nel gioco incontrerai diversi personaggi e potrai chiamarli quasi sempre – sia in missione che non – per chiedere assistenza. Puoi usare il cellulare per chiamare uno dei personaggi che hai incontrato giocando e ogni personaggio o servizio che chiamerai fornirà un servizio diverso. Quando sei al telefono ti chiederanno di cosa avrai di bisogno e ti sarà data una lista di opzioni tra cui scegliere.

Abbiamo visto oggi il tizio delle armi, che puoi anche selezionare come aiuto nelle missioni. Immagina che stiamo giocando la prima missione e ci fossimo trovati in bisogno di avere qualche rinforzo per aiutarci. Posso farlo da solo o possiamo farlo noi due insieme, ma si tratta di una missione da otto giocatori e sarebbe difficile farla solo in due. In questo caso possiamo chiamare qualche personaggio gestito dal PC ad aiutarci, i Merryweather o chiamare un attacco aereo o spegnere il nostro segnalatore sulla mappa così da non permettere agli altri di individuarci. Si tratta di alcuni servizi a disposizione che possiamo usare nel deathmatch o in una gara. Se siamo in una gara ad esempio, possiamo chiamare e chiedere un attacco aereo per fermare chi è in prima posizione.

Avanzando di grado conosceremo nuovi personaggio con nuove abilità. Puoi chiamare dei biker e dire “Mandami un paio di biker, dobbiamo fare un lavoro” e giungeranno dei rinforzi ad aiutarti. O chiamare per un attacco aereo. O se siamo in un deathmatch, posso chiamare un personaggio e nascondere il mio segnalatore sulla mappa così da diventare invisibile a chi guarda il radar. Cose così, fattori che ci permettono di giocare un po’ con tutte le modalità di gioco.

Ci sarà un modo per permettere alle Crew di confrontarsi direttamente per mostrare quale delle due è migliore?

Abbiamo grossi piani per le Crew, playlist, sfide e tutte cose di questo tipo. Potremmo creare una serie di missione: tu fai cinque missioni, io faccio cinque missioni, le inseriamo nel gioco, le aggiungiamo in una playlist e poi facciamo sfidare tutte questi ragazzi testa a testa.

Quindi puoi avviare una serie di missioni sulla mappa, con i tuoi obiettivi e giochiamo le tue mappe per poi passare alle mie?

Le playlist possono contenere di tutto; le missioni di chiunque, qualunque stile di missione. Le inserisci semplicemente nella playlist, la fai partire e alla fine avrai il tuo punteggio. Si possono fare sfide testa a testa o creare una sfida aperta in cui l’obiettivo è battere il tuo record. Quindi crei una gara – diciamo cinque tracciati – crei una sfida, la posti nel Social Club e tutti gli altri nel mondo potranno tentare di battere il tuo punteggio. Se ce la fanno, allora dovrai premiarli con del denaro – l’ammontare della sfida è scelto quando organizzi il tutto.

Puoi anche decider di aprire la sfida solo a chi ha raggiunto uno specific livello di reputazione?

No, è aperta a tutto. Ma c’è una cosa che devo dire in merito, è che è ancora in sviluppo, ci sono sempre delle cose che vanno e vengono. Tutto ciò che hai visto oggi è nel gioco, ma alcune delle cose di cui stiamo parlando oggi, sono ancora in sviluppo.

Il gioco è stato mostrato su PS3?

Sì.

E ovviamente la demo che abbiamo visto la prima volta era anche su PS3. La PS3 è la vostra piattaforma principale?

Direi di no. Questo è probabilmente il primo gioco in cui abbiamo fatto lo sviluppo su entrambe le console in parallelo. Ci sono davvero poche, pochissime piccole differenze nello stato di sviluppo di entrambe. Sono molto simili. Sarebbe difficile distinguerle.

In termini di fedeltà del mondo di Online, avete dovuto fare qualche taglio?

No.

Quindi il single player e GTA: Online sono esattamente identici?

Di solito togliamo molto per il comparto multiplayer. Questa volta no. Questo non vuol dire che non potremmo farlo in futuro. Ma no, ciò che hai visto è esattamente ciò che avrai. Credo che potremmo il modo in cui vengono trasmessi i dettagli degli auto perché richiedono un bel po’ di memoria. Ma il mondo e quello. Non possiamo averne due versioni differenti.

Ovviamente abbiamo visto il gioco girare sull’attuale generazione di console, ma in tre mesi saremo nella situazione in cui la next-gen sarà nelle case dei giocatori. Come pianificate lo sviluppo di GTA: Online quando l’audience migrerà verso le nuove console l’anno prossimo o dopo?

Abbiamo già dei piani su cosa il prossimo mondo avrà in termini di missioni, nuovi contenuti, abbigliamento, appartamenti e altro. Ma vogliamo prima vedere cosa la gente gioca e stiamo facendo di tutto in merito allo sviluppo così possiamo tenere d’occhio ciò che la gente fa nel deathmach, gare e in tutte le altre modalità – giusto per capire cosa gradiscono. E così quando vediamo un picco di interesse, possiamo sapere su cosa concentrare le nostre forze. Non ci sono ancora molti dati per noi lì fuori. Ci sono pochi giochi in commercio come GTA: Online – quindi aspetteremo che la gente ci giochi così da capire cosa vogliono.

L’identità di un giocatore sarà in un certo senso agnostica? Nel senso, le statistiche sviluppato su GTA: Online saranno mantenute accurate qualunque sia la piattaforma di gioco?

Abbiamo lavorato su questo per un po’, abbiamo inziato con Max Payne 3 e con le Crew. Le Crew che hai creato in Max Payne 3 giungono anche in GTA: Online e riceverai dei piccoli bonus se il personaggio multiplayer di Max Payne ha raggiunto uno specifico livello. Quindi sì, è un qualcosa che vogliamo fare. Questo lavoro non è solo per GTA 5. E’ per tutti i nostri titoli futuri.

Quali possibilità sono in termini di espansione del territorio di vedere qualcosa oltre a quanto già mostrato?

Beh, una delle possibilità che abbiamo accarezzato – e ne abbiamo parlato prima, quindi non si tratta di una novità – è l’ambizione di far crescere questo mondo finché non sarà un vero e proprio mondo. Al momento stiamo solo aggiungendo nuove cose e nuovi luoghi. Abbiamo creato questo mondo senza limitazione. L’unico limite che abbiamo è la capienza del disco e la memoria a nostra disposizione. Potremmo, se volessimo, simulare l’intero mondo, paesi diversi, a prescindere. Lo faremo o non lo faremo... ma abbiamo un mucchio di vecchie cose con cui potremmo ancora giocare.

C’è una sorta di Santo Grail alla fine del gioco – una sorta di finale definitivo?

Probabilmente no. Vogliamo che duri per sempre. Ci fermeremo quando avremo una simulazione di vita – e poi quella sarebbe la fine! No, la gente deve poter andare avanti. Non ci dovrebbe mai essere un “Oh, ho finito”. Abbiamo avuto modo di inserire degli obiettivi, creare delle pietre miliarie, ma non dovrebbe mai esserci un finale.

C’è altro di quanto abbiamo visto nella demo di GTA: Online di cui vuoi parlarci?

Ciò che avete visto nella demo oggi è solo una piccola parte di questo gioco. Il titolo è immenso. E’ gigantesco e in costante evoluzione e può trasformarsi in qualsiasi cosa tu e i tuoi amici volete. Puoi creare questo mondo nel modo in cui vuoi. Attivare le missioni che vuoi, avere il tipo di missioni che vuoi. Spero che la gente lo capisca e lo trasformi nel modo in cui sia più consono per loro.

Quindi pensi che la prossima generazione di console vi aiuterà e vi permetterà di espandere i vostri piani in modo più semplice?

Aspettiamo di vedere cosa succederà con l’attuale generazione e vedremo che fare per il futuro.

Ma siamo quasi ad una transizione dove GTA: Online diventa un servizio e la scelta della console è irrilevante. Hai pensato alla possibilità futura in cui GTA esista solo attraverso il Cloud?

Tutto andrà nel Cloud, vero? E’ il futuro dove le cassette diventano meno importanti. Ora è tutta una questione di contenuto. Sono più importanti i dati che l’hardware. E sì, che tu sia sui Pad, iPhone, Android o console, a me non interessa. Per me l’importante è il gioco.

E’ un argomento di cui si parla costantemente in questa industria e a volte sembra che si tratti di un sogno irrealizzabile. Ma poi parli con qualcuno come Hideo Kojima che ti dice che è questa la strada verso la quale stiamo andando. Credi che tecnicamente sia concepibile – e sarebbe un bene per gli sviluppatori?

Sarebbe un bene e un male per gli sviluppatori. Un bene perché basterebbe scrivere un singolo set di codice e girerebbe ovunque. Ma poi SONY e Microsoft ti offrono una ottima piattaforma. Inserisci un gioco e funziona. Se scarichi qualcosa sul tuo cellulare... iOS, può andare, ma se lo scarichi su Android – e lo abbiamo sperimentato in prima persona con le nostre app – quando lo scarichi in uno smartphone non funziona, ma in un altro sì. E questo è un tipo di frustrazione che non vogliamo offrire ai nostri clienti. Se prendi il gioco, lo metti da qualche parte e non funziona, hai fondamentalmente perso un cliente. Quindi di nuovo, è in parte un bene e un male.

Questa gente (SONY e Microsoft) fanno un ottimo lavoro per rendere il tutto piacevole e semplice. Colleghi la console, metti il disco, ti siedi e giochi. Ma si sa, quando qualcuno troverà un modo per fare che l’hardware sia compatibile e funzioni ovunque – come Apple ha fatto con i suoi prodotti – allora è possibile che ciò possa succedere. Ma non credo che succederà a breve.

A che punto smetti di basare i titoli GTA sulla realtà? Dare la possibilità alla gente di fare il pieno alle auto è qualcosa di fattibile?

Queste sono tutte cose che ci passano per la testa. Alla gente piace questo senso di realismo? Vuole la gente cucinare una pizza? Vogliono andare a fare shopping e acquistare gli ingredienti per cucinare e restare in salute? Non che una pizza sia sana, ma sai di cosa parlo. Tutto è possibile per il futuro, se la gente vuole farlo.

La cosa principalre da ricordare è che, quando stiamo progettando il tutto... non lo facciamo usando bolle di sapone in groppa a dragoni. Viviamo tutti delle vite. La gente normale fa cose normali. E’ questo su cui ci basiamo. E’ basato sulla vita. Se si pensa di poter fare qualcosa, è possibile che quella cosa funzioni. L’assicurazione dell’auto ad esempio – è vita vera. Paghi per una assicurazione premium, li chiami quando l’auto subisce un graffio e te ne danno una nuova. Quindi tutto è basato sulla normalità – un po’ distorta ovviamente.

Come decidi quando è il momento di tirare la linea di demarcazione?

Sto cercando di ricordare cosa abbiamo deciso in merito (fare il pieno alle auto). Ricordo che pensavo “Dovremmo farlo?” circa sei mesi fa. Credo che fosse in una lista “Lo faremo?”. Prima sviluppiamo tutte le cose di cui siamo certi e a quel punto guardiamo la lista per capire se abbiamo tempo e crediamo che sia giusto aggiungere altro. Ma questo sarebbe un così grande cambiamento per il gioco che richiederebbe una grossa riunione. Nella decisione sarebbero coinvolte molte più persone della compagnia perché qualcosa del genere creerebbe un ampio cambiamento nelle dinamiche di gioco.

Inoltre il single player si è sempre mosso nello sviluppo insieme ad Online, quindi molto di quanto c’è qui è per ciò che è stato fatto nel singolo. Se dovessimo implementare un così drastico cambiamento, dovremmo anche applicarlo al single player.

Qual’è stat oil tuo momento clou in questo lungo viaggio nella serie GTA?

GTA 5! Si tratta probabilmente del titolo in sviluppo da maggior tempo rispetto a tutti gli altri titoli – sono quattro o cinque anni ora – anche se abbiamo lavorato su un sacco di altri giochi nel frattempo.

E il peggiore?

Non ci sono stati brutti tempi. Gli unici momenti bui sono dati dalla frustrazione di cercare di mettere il tutto in una piccola scatola e farlo funzionare. Certamente la portata e la complessità di GTA 5 è qualcosa che sono certo che molti di noi non pensavano fosse possibile. Vedere il salto che c’è stato tra GTA IV e GTA 5 e pensare che gira sulla stessa piattaforma è qualcosa di incredibile. E dopo vedere anche tutte le caratteristiche di Online... è come fare di nuovo GTA III.

GTA III abbiamo fatto cose che nessun altro aveva – caricamenti in streaming e cose del genere – e di nuovo, questa volta, stiamo prendendo molti rischi con Online e sembra che ne saremo ripagati. E vedere questo, vedere i ragazzi nel Titan e nell’elicottero, mi fa sempre venire dei brividi.

E’ stato un momento da “Eureka!” nello sviluppo di GTA 5 quello in cui si pensava: funziona, è così che lo volevamo, giusto?

Sì. In ogni gioco dai tempi di GTA III c’è un momento di questo tipo. Ricordo che in GTA III era il momento in Misty saliva in avuto e dovevi prenderla al suo condominio e Kim Gurney – la nostra segretaria in quel periodo – aveva fatto il doppiaggio e non appena è salita in auto ha detto qualcosa di carino. E’ stato un membro da brivido. Era come, questo sì che è bello. Ci sono momenti del genere nello sviluppo ogni volta e qui è stato quando abbiamo fatto questa ultima missione in aereo. Quindi sì, questi momenti memorabili ci sono e sono quei momenti in cui pensi “potrebbe funzionare...”












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible