Conti in sospeso
Compenso: Nessuno | 100%:

Pensavamo fosse tempo di goderci il premio del nostro sudato lavoro, ma mentre saremo in casa a goderci la bella vita, arriverà Devin Weston a dirci che abbiamo tre possibilità. La nostra scelta? Non ascoltare Devin né l'FIB, ma chiedere consiglio a Lester che renderà possibile una terza opzione, l'unica vera opzione da seguire.


  

Dialoghi

La scena si aprirà alla villa di Franklin sulle colline di Vinewood dove alla porta troverà Devin Weston con una richiesta ben precisa.

Devin Weston: Ehi, campione, sono io!

Franklin: Che cazzo vuoi? Ce li hai i miei soldi, stronzo?

Devin Weston: Ehi, non è che hai del latte di cocco o qualcosa del genere? Devo recuperare gli elettroliti. Cazzo, fa un po' caldo, eh?

Franklin: Amico, forse tu hai voglia di morire. Cosa devo fare adesso, ammazzarti?

Devin Weston: Oh no, fratello. Non io.

Franklin: Nah.

Devin Weston: Oh sì!

Franklin: Ma è mio amico.

Devin Weston: "Ma è mio amico". Ha tradito ogni persona abbia mai conosciuto. Ti ha incastrato con il governo federale e ha fatto andare in malora diverse delle mie iniziative d'affari. Deve andarsene. E sai una cosa? Mi piacerebbe dire che non è una cosa personale, ma lo è.

Franklin: Ma i federali, i federali mi hanno detto di uccidere Trevor, e ovviamente non posso ucciderli entrambi.

Devin Weston: I federali. Steve Haines. Dave Norton. Possiedo centri commerciali in cui non farei lavorare questi due pagliacci, e se faccio una sola telefonata, le loro carriere? Finite. Perciò che vuoi fare, A- Ascoltare il signor pensione minima, o B. Un miliardario? A cui anche il presidente lascia toccare la moglie. Oppure, C? Fare una follia e cercare di salvare questi due idioti e ritrovarti attaccato al culo tutto lo stato. A, B o C? Il tempo passa, tic, toc, tic, toc e la tua risposta è?

Franklin: Amico, sai una cosa? Vaffanculo.

Devin Weston: Una risposta geniale. Davvero geniale, ma il tempo sta finendo. Pensaci. Io? Io ho un triathlon all'orizzonte e sono in pieno allenamento. Ciao-ciao!

Franklin: Ma vaffanculo!

Concluso il filmato - che come sempre vi consigliamo di saltare se puntate all'oro in questa missione - ci troveremo con il cellulare e una scelta da compiere, Franklin non eliminerebbe mai il suo mentore e allo stesso modo, è in un certo qual modo affascinato dalle capacità di Trevor. L'unica vera opzione è l'ultima che Devin ha dato al ragazzo, fare di testa nostra e cercare di salvare capra e cavoli. Scelta l'opzione C, Franklin contatterà automaticamente Lester spiegandogli ciò che è successo e chiedendogli un consiglio. Lester lo inviterà a casa sua per comprendere meglio le possibilità, usciamo dunque di casa, saliamo a bordo di un qualsiasi veicolo e raggiungiamo Lester a casa sua.

  

Dialoghi

La scena si aprirà all'interno della casa di Lester con Franklin che cerca nel genio del gruppo un modo per poter uscire dalla situazione in cui si è trovato.

Franklin: Amico, immagina la situazione peggiore in cui ci potremmo trovare.

Lester: Ne posso immaginare molte. Ma sai, non vorrei tirare fuori qualcosa di fichissimo per poi sentirmi dire una risposta tipo: "No, no, era solo che ho visto un tizio con un tatuaggio come il mio". Quindi, perché non me lo dici e via?

Franklin: Un figlio di puttana vuole che uccida Michael. Un altro figlio di puttana vuole che uccida Trevor. E io non penso di poterli uccidere entrambi. Sono fottuto, cazzo. In questo momento non do che cazzo fare. Cazzo...

Lester: Beh, lo vedo. Chi sono i figli di puttana?

Franklin: Steve Haines, un pezzo di merda dell'FIB, sempre incazzato. E, Devin Weston... hai presente... il... quel...

Lester: Ah, quel ricco pezzo di merda sempre incazzato che sverna in qualche grotta del cazzo.

Franklin: Esatto.

Lester: OK. OK. Allora... uccidi Micheal, poi uccidi Trevor.

Franklin: Oh, dici sul serio?

Lester: Sei fottuto! Ecco, io... non che dirti!

Franklin: Tu sai sempre tutto.

Lester: Lo so, OK? Però... M-mi dispiace, così stanno le cose, capisci? Sto facendo del mio meglio. Ma non so proprio come potresti occuparti di entrambi.

Franklin: Lo so!

Lester: Merda. Siamo fottuti. Siamo tutti fottuti. A meno che... OK. Steve Haines è sotto un mare di pressione a causa della sparatoria al Kortz Center, mentre Devin Weston è: A. Uno stronzo di prima categoria e B. Noto per essere un amico di Don Percival, che gestisce la Merryweather. Anzi, penso che Weston possieda in parte la Merryweather. E infatti, ha l'11%. Niente male per uno pseudo-liberale, avere un esercito privato. Per cui... Sarebbero molto interessati a recuperare l'oro che abbiamo appena rubato. Se dicessi a tutti e due che voi siete alla fonderia di Murrieta Heights per fonderlo, allora forse, forse potrebbero farvi una visitina tutti e due e bam! Potremmo coglierli in un'imboscata!

Franklin: Non ho idee migliori.

Lester: Bene. Allora adesso mi metto in contatto con Michael e Trevor. Tu va' alla fonderia e preparati.

Franklin: OK.

Lester: D'accordo.

Ultimato il filmato torniamo a bordo del nostro veicolo e raggiungiamo Lamar a casa sua su Forum Drive a Strawberry. Raggiunto il ragazzo facciamolo salire a bordo, dopodiché dirigiamoci alla fonderia di Murrieta Heights. Giunti sul posto parcheggiamo il veicolo sul checkpoint e lasciamo Lamar fuori di guardia. Entriamo nella fonderia e raggiungiamo Michael e Trevor che al solito loro litigano come due zitelle in piena crisi di mezza età.

  

Dialoghi

La scena si apre all'interno della fonderia dove Michael e Franklin stanno litigando armi in mano e pronti a farsi fuori.

Franklin: Ehi, ma che cazzo rischio il culo a fare per salvarvi se poi vi ammazzate a vicenda?

Michael: Ehi, non stai salvando me! Stai salvando lui!

Trevor: Ah, stai salvando questo stronzo ciccione!

Franklin: Dovete tenere la testa sulle spalle e finirla con questa merda. Sennò pianto una pallottola in testa a entrambi. Ehi, sono qui?

Lamar Davis: Quando li vedo li riconosco, fratello. Arrivano.

Franklin: Bene, ottimo. Avete sentito? Quindi, se dobbiamo farlo, è ora o mai più.

Michael: Dai, Trevor...

Trevor: Vaffanculo! Dove devo mettermi?

Franklin: OK. Tu vai lì.

Michael: OK, dove devo mettermi?

Franklin: Tieni la posizione qui.

Michael: OK.

Franklin: Io vado laggiù.

Con i tre protagonisti piazzati su tre differenti angoli della fonderia, nell'area cominceranno ad entrare i primi agenti dell'FIB in tenuta da battaglia.

Agenti: Proteggete l'edificio. Controllate i vostri settori.

Franklin: Calmo, amico. Devi aspettare.

Concluso il filmato ci troveremo in posizione con quattro membri della NOOSE di fronte a noi e altri quattro che giungono dalla porta a sinistra. Restiamo ancora per qualche istante in copertura e non appena il primo gruppo si dividerà, tiriamo fuori la testa e cominciamo a far fuoco sulle loro di teste. Come sempre se puntiamo all'oro, sfruttiamo un'arma precisa e potente andando a mirare alla testa per poi fare fuoco. Eliminati sei nemici su otto, sulla passerella in alto a sinistra compariranno due nemici, non NOOSE, ma paramilitari della Merryweather. Passiamo al controllo di Michael che avrà una visuale migliore sui nemici ed eliminiamoli prima che raggiungano le scale in fondo da dove saranno in grado di farci parecchio male.

  

Fatti fuori i due sulla passerella, passiamo al controllo di Trevor per eliminare i membri della Merryweather di fronte all'uomo - i tre nemici saranno coperti rispetto alla posizione di Michael e Franklin. Fatti fuori loro torniamo su Franklin. Dall'ingresso principale giungerà un nuovo plotone di NOOSE, mentre da sinistra arriveranno i paramilitari. Sfruttiamo un'arma precisa sulla distanza ed eliminiamo tutti rapidamente aiutati anche da Michael e Trevor, oltre agli stessi nemici che cominceranno a combattere tra di loro. Ripulito l'interno della fonderia saremo contattati da Lamar che ci chiederà aiuto visto l'arrivo nell'area di parecchi nemici.

Abbandoniamo Trevor e Michael, scendiamo giù saltando dal riparo o utilizzando le scalette e dopo aver eliminato altri quattro membri della NOOSE, usciamo dall'ingresso principale - poco prima dell'uscita a destra sul muro troveremo anche un medipack, particolarmente utile per recuperare l'eventuale vita persa nello scontro. Una volta fuori andiamo subito a sinistra e ripariamoci dietro la cassa di legno. Da qui eliminiamo i membri della NOOSE di fronte a noi. Due dietro il Grunger, uno sul tetto, un altro sulle scalette a sinistra sopra la cisterna e l'ultimo dietro le barriere in cemento armato.

  

Eliminati i primi NOOSE tuttavia nell'area ne compariranno altri, tre da sinistra che potremo eliminare facilmente facendo saltare in aria il serbatoio di gas bianco e altri due da destra a piedi. Con altri nemici che giungeranno tuttavia Michael ci contatterà chiedendoci di tornare dentro per controllare Trevor che non spara ne parla, ma Franklin sarà occupato fuori. Facciamo dunque un rapido cambio di personaggio passando al controllo di Michael all'interno della fonderia. Ottenuti i controlli su Michael posiamo il fucile di precisione per passare a qualcosa di più potente e gestibile sulla breve distanza ed eliminiamo i quattro membri della NOOSE sotto di noi.

Eliminati i due nemici più vicini, buttiamoci sotto, affrontiamo gli altri due e troviamo un riparo per difenderci e far fuoco sui tre membri della NOOSE che compariranno da sinistra. Eliminati gli uomini, raggiungiamo Trevor che si trova di fianco la sala di controllo poco prima dell'ingresso principale della fonderia. Raggiunto l'uomo mettiamoci subito in copertura in fondo a destra così da poter affrontare il nuovo plotone di nemici che giungerà nell'area dall'ingresso posteriore. I nemici saranno in tutto nove, sette compariranno dall'ingresso posteriore come accennato, gli ultimi due invece percorreranno la passerella in alto tentando di aggirarci. Occupiamoci prima dei nemici che arriveranno dall'ingresso posteriore e dopo dei due sulla passerella - che probabilmente nel frattempo avranno raggiunto la posizione dove si trovava originariamente Michael in copertura.

  

Ripulito l'interno della fonderia, restando al controllo di Michael, usciamo fuori raggiungendo Franklin che si ritroverà nuovamente con quattro nemici di fronte a lui - uno dei quali è sul tetto in alto a destra. Eliminati i quattro facciamo attenzione perché dall'ingresso a destra giungerà un Grunger con altri quattro NOOSE - eliminiamo l'uomo o facciamo saltare in aria il mezzo prima che si fermi, la scelta è tutta nostra. Eliminati i NOOSE di fronte a noi, è tempo di pensare a far fuori i paramilitari della Merryweather sul retro della fonderia.

Mettiamoci dunque in movimento restando al controllo di Michael la cui abilità speciale risulta particolarmente utile in questi momenti. Superata la prima Mesa della Merryweather, facciamo fuoco sui due nemici a destra e sinistra ed occupiamoci subito dopo del terzo che giungerà da sinistra lungo i binari. Eliminati loro prendiamo un'arma potente sulla distanza e facciamo rapidamente fuoco sulle teste dei NOOSE che si trovano a destra, riparati dietro i vagoni del treno, copertura che una volta liberata dai tre nemici dovremo sfruttare per noi.

  

Eliminati i NOOSE nell'area comparirà infatti un Buzzard d'assalto della Merryweather che si andrà a posizionare al centro dell'area di combattimento, proprio davanti ai vagoni del treno. Facciamo fuoco sulla testa del pilota o facciamo saltare in aria l'elicottero, l'importante è assicurarci di passare rapidamente al controllo di un altro personaggio nel caso in cui l'elicottero cadendo a terra gli sia troppo vicino. Distrutto l'elicottero avremo altri tre paramilitari di cui occuparci, senza consierare gli otto che giungeranno subito dopo a bordo delle Mesa.

Eliminiamo innanzitutto i nemici a terra, dopodiché abbiamo due possibilità, passare rapidamente al controllo di Trevor che dovrebbe trovarsi ancora sulla passerella in alto a sinistra e far saltare in aria le jeep con lanciagranate o lanciarazzi prima che i militari scendano a terra o restare al controllo di Michael e farli fuori uno dopo l'altro aumentando così l'eventuale numero di headshots inanellati. Uccisi tutti i nemici, non resta che raggiungere il checkpoint dove il gruppo si riunirà per fare il punto della situazione in una lunga cutscene - cutscene che come sempre vi consigliamo di saltare se state cercando di ottenere l'oro in questa missione.

  

Dialoghi

La scena si sviluppa tutta all'esterno della fonderia con i tre che dalla zona di scontro si sposteranno raggiungendo i loro veicoli.

Trevor: Allora! Eh? Che succede adesso? Eh? Che facciamo? Eh? Vogliamo aspettare che qualcuno ci ammazzi? O... che questo stronzo si venda alla polizia? Eh?

Michael: Vaffanculo. Non mi venderò ancora. E tu lo sai.

Franklin: Ehi. Per come la vedo io... abbiamo appena cominciato a dare una ripulita. Abbiamo un sacco di vecchi amici che hanno bisogno di essere rieducati.

Trevor: Un sacco di amici! Voglio dire, potrebbe diventare un casino.

Michael: No, dobbiamo solo chiudere il becco a un po' di chiacchieroni.

Trevor: Beh, vediamo, ci sarebbe...

Michael: Steve Haines.

Trevor: Dave Norton.

Michael: No, lui ci serve vivo.

Trevor: Perchè?

Michael: Così dopo nessuno viene a romperci il cazzo.

Franklin: E quel figlio di puttana della Tride? Quello che pensa che voi due state insieme. Merda, lo sapete che quello si rifarà vivo.

Michael: Sì, c'è anche lui.

Trevor: Ehi, chi è... quello che ha incastrato Lamar? Mmm?

Franklin: Stretch? Vogliamo infilarci dentro anche lui?

Michael: Sì, Trevor ci infilerebbe dentro chiunque, pur di soddisfare la sua sete di sangue.

Trevor: Ehi! Si chiamano questioni aperte, OK? Ora, se vogliamo vivere in pace e tranquillità, dobbiamo chiudere le questioni aperte.

Franklin: Stretch ci ha sempre dato dei problemi.

Michael: OK, ma allora dobbiamo prenderci cura anche dei nostri amichetti Devin Weston e Steve Haines.

Franklin: Ah, cazzo. Che casino, amico.

Michael: Beh, vediamo di fare chiarezza. Che ne dici di chiamare Lester?

A questo punto il piano dei tre è chiaro, serve Lester per la logistica e Franklin lo contatterà al telefono mettendolo sul viva voce.

Lester: Chi parla? Smettetela di chiamare questo numero.

Franklin: Ehi, sono io, amico.

Lester: Sei vivo. Pensavo che qualcuno avesse preso il tuo telefono.

Franklin: Nah, nah. Ascolta, sei in viva voce.

Lester: Oh, Mike ce l'ha fatta?

Michael: Sì, sono qui.

Lester: E l'altro?

Trevor: Sarò io a venire al tuo funerale, ciccio.

Lester: Uh uh. Allora, ehm, chiami per chiacchierare?

Michael: No, abbiamo un lavoro da fare. Puoi localizzare una persona?

Lester: Farò del mio meglio. Chi?

Michael: Steve Haines, per cominciare.

Franklin: E Devin Weston.

Trevor: E... Wei Cheng. W, E, I. C, H, E, N, G. Wei Cheng! Wei Cheng! E l'amico di Franklin, Stretch.

Lester: Stretch?

Franklin: Sì. Senti, il suo vero nome è Harold Joseph.

Lester: OK, bene. Posso dirvi che l'agente Haines sta girando il suo programma TV al molo di Del Perro. L'autorizzazione per girare è arrivata immediatamente.

Trevor: A me, a me! Ho voglia di fare a fette quello stronzo da quando lo conosco!

Lester: Va bene, va bene... Ah! Rilevo un segnale dal cellulare del signor Harold Joseph, al B.J. Smith Recreation Center.

Michael: No, a quello ci penso io. Ci penso io. Non mettiamolo in allarme con volti noti.

Franklin: Ok, grazie.

Michael: Nessun problema.

Franklin: Cos'altro puoi dirmi?

Lester: La carta di credito di Tao Cheng ha appena pagato una bottiglia magnum al beach club di Pacific Bluffs.

Franklin: OK, andrò a chiedergli norizie di quello stronzo di suo padre.

Lester: Non appena trovo il signor Weston, vi trasmetto le coordinate.

Franklin: D'accordo. Bene.

Ultimato il filmato, è tempo di occuparci di tre diversi obiettivi, passiamo subito al controllo di Michael nonostante il sistema ci abbia messo al controllo di Franklin e raggiungiamo Stretch

  

Medaglia d'oro [Addio Stretch]

Raggiunto Stretch usciamo dall'auto e impugniamo un'arma per il combattimento corpo a corpo (mani nude, manganello, piede di porco, coltello, ecc.) dopodiché individuiamo il nostro bersaglio, in genere l'unico ad indossare dei pantaloncini e facciamo fuori senza utilizzare armi da fuoco.

Ucciso Stretch con combattimento corpo a corpo o con armi da fuoco, è tempo di occuparci del resto dei nemici nell'area, chiaramente dei Ballas visto il tradimento dell'ex membro dei Grove. Dovremo eliminare sei nemici nel campetto di pallacanestro, più un paio che girano a bordo di un'auto nelle vie intorno il campo. Non è necessario per il 100% che si utilizzi il combattimento corpo a corpo anche con questi, impugniamo dunque un'arma e facciamo fuori i nemici rapidamente sfruttando l'abilità unica di Michael per rallentare il tempo ed inanellare sei headshots l'uno dietro l'altro. Uccisi i nemici sul campo, raggiungiamo la strada ed eliminiamo i due nemici o facciamogli saltare l'auto in aria. Comunica l'uccisione dei nemici, passiamo al controllo di Trevor.

  

L'obiettivo di Trevor è Steve Haines che si trova a bordo della ruota panoramica a Del Perro Pier. Nel momento dello switch, dovremmo trovarci più o meno all'inizio all'ingresso della strada che porta al molo. Percorriamola sino alla curva che porta al parcheggio e da qui raggiungiamo a piedi l'ingresso del parco giochi dove si attiverà una cutscene.


Dialoghi

La scena si apre mostrandoci la visuale dalla telecamera dell'operatore di Haines piazzato nella stessa navicella della ruota panoramica.

Steve Haines: Los Santos. Una città di santi e di peccatori e in mezzo c'è solo l'FIB. Stop! Dio che schifo. Ma chi le scrive queste stronzate? OK, bene. L'inquadratura va bene?

Cameraman: Sì, sei meraviglioso.

Steve Haines: Aspetta... com'è il mento?

Cameraman: Oh, grandioso.

Steve Haines: Bene, l'audio è pulito?

Cameraman: Buono. OK, di' qualcosa...

Steve Haines: Prova, prova, prova.

Cameraman: Sì, ottimo.

Steve Haines: OK, bene. Ci siamo. Sono pronto. Tu sei pronto?

Cameraman: Prontissimo.

Steve Haines: OK, allora muoviamoci, gente. Io sono un professionista, cominciamo. Salve, sono Steve Haines. Salve...


  

Medaglia d'oro [Lobotomia al piombo]

Ultimato il filmato imbracciamo un fucile di precisione, portiamo al massimo lo zoom e seguiamo il movimento della ruota panoramica in modo da capire esattamente la sua velocità. Compreso questo non ci resta che mettere il fucile di precisione in linea con la testa di Haines - miriamo all'incirca all'altezza del naso in modo tale da assicurarci ciò che richiede l'obiettivo per l'oro, ossia una morte rapida e indolore causata da un headshot che porterà via buona parte della testa all'ex agente della FIB.


Dialoghi


Cameraman: Mio Dio! Quel tipo... come si chiama... Gli hanno sparato! Gesù Cristo!


  

Se l'uccisione di Stretch in genere non porta mai il livello di sospetto ad alzarsi, quella di Haines ci farà invece guadagnare un sospetto di due stelle. Ultimato dunque il filmato - che come sempre vi ricordiamo di saltare se siete alla conquista della medaglia d'oro - torniamo a bordo del Bodhi di Trevor, buttiamoci subito a sinistra come se volessimo scendere in spiaggia ma facciamo in realtà il giro in fondo intorno all'edificio per riportarci sulla strada principale e da qui raggiungere i tanti vicoli in città o le colline a nord che ci consentiranno di azzerare rapidamente il livello di sospetto. Fatto questo, passiamo ai controlli di Franklin che ha il compito di uccidere Cheng.


Medaglia d'oro [Un, deux, trois... Boom!]

Passati al controllo di Franklin ci troveremo non lontani dal resort a Chumash dove si trova Cheng. Restando in moto cambiamo l'arma e selezioniamo le bombe adesive dopodiché una volta raggiunto il resort, attiviamo l'abilità speciale di Franklin e sfruttiamo il tempo rallentato per lanciare tre bombe adesive, una per ogni macchina del convoglio di Cheng. Non appena avremo lanciato la prima bomba, avremo pochissimi secondi per lanciare le altre due e far saltare in aria il convoglio, maggiore sarà il tempo perso, minore la possibilità di sopravvivere ai proiettili della scorta di Cheng. Detonati gli esplosivi, otterremo il nostro obiettivo che ci avvicina un altro po' al 100%.


  

Eliminato Cheng e gli eventuali superstiti, resterà un quarto bersaglio bonus, colui che ha creato tutto questo casino, Devin Weston. Passiamo al controllo di Trevor che si sta già dirigendo verso casa di Devin. Una volta giunti sul posto, fermiamoci sul checkpoint attivando così un nuovo filmato.


Dialoghi

La scena si aprerà mostrando la villa di Haines per poi spostarsi in piscina dove l'uomo è tranquillamente coricato su una sdraio a sbraitare contro le guardie della Merryweather.

Devin Weston: Ehi, a meno che tu non abbia notizie dalla fonderia, non voglio essere disturbato.


  

Ultimato il filmato scavalchiamo le siepi a sinistra, armiamoci di un'arma potente e cominciamo ad eliminare i membri della Merryweather. I primi due si trovano di fronte a noi sul passaggio intorno alla casa, uno a sinistra in basso e il secondo a destra, sul nostro stesso livello. Fatti fuori loro, ne restano tanti altri. Buttiamoci sul balcone a sinistra e percorriamolo raggiugendo così le scale dove si troverà un altro nemico. Eliminato lui risaliamo le scale attivando il potere di Trevor, qui infatti non avremo coperture dai colpi nemici. Eliminiamo rapidamente l'uomo a sinistra e quello a destra in fondo, dopodiché occupiamoci del nemico vicino alla piscina. Fatto questo ne resteranno altri due in genere che tenteranno di aggirarci seguendo la strada che abbiamo fatto per colpirci alle spalle. Facciamo dunque dietro front e mandiamoli a terra assicurandoci anche qui di attivare il potere di Trevor per evitare di morire per i colpi sparati dai nemici.

Ripulita la villa dagli uomini di Devin, raggiungiamo l'uomo che si sarà nascosto all'interno di una cassa vicino la piscina - praticamente nella cassa dietro la sdraio dove prima si stava godendo la sua giornata.

  

Dialoghi

La scena si aprirà su Trevor che raggiungere una grossa cassapanca all'interno della quale si trova Devin.

Devin Weston: Aspetta, aspetta, ascoltami.

Trevor: Basta con le chiacchiere!

Ultimato il filmato avremo Devin nel cofano della Tornado e un appuntamento con i nostri compari. Usciamo dunque dalla villa di Devin senza preoccuparci dei nemici, non ne avremo di inseguitori. A questo punto godiamoci il viaggio ascoltando il discorso tra Trevor e Devin. Se stiamo inoltre puntando all'oro e abbiamo fatto tutto rapidamente sino ad ora saltando ogni filmato, dovremmo avere abbastanza tempo per raggiungere la nostra destinazione seguendo la strada indicata dal radar. Se tuttavia siamo preoccupiati per il tempo che abbiamo impiegato, tagliamo attraverso le colline, risparmieremo chilometri e un paio di minuti buoni praticamente. Una volta giunti a destinazione, si attiverà un lungo, lungo filmato.

  

  

Dialoghi

Raggiunto il molo, Trevor si fermerà ad aspettare l'arrivo di Michael e Franklin.

Michael: Ehi! Tutto bene, T?

Trevor: Mai stati meglio, amigo.

Michael: Ah, bene.

Trevor: Franklin?

Michael: Verrà. Ah. Franklin!

Franklin: Ehi, come va?

Michael: Immagino tu l'abbia preso.

Per tutta risposta Trevor aprirà il bagagliaio dell'auto mostrando Devin legato e imbavagliato al suo interno.

Trevor: Tutto a posto! Dico bene, amico?

Franklin: Ehi, colpa mia, fratello. Ho scelto la C. Una follia, vero?

Michael: Sai, Devin... Per come la vedo io... e non sono un intelligente uomo d'affari come te... Ma, per come la vedo io ci sono due grandi mali che affliggono il capitalismo americano che pratichi tu. Il primo è l'outsourcing. Ti sei rivolto a una società privata perché facesse il lavoro sporco al posto tuo e poi l'hai anche sottopagata perché pensavi di essere abbastanza grosso e cattivo da non dover rispettare le regole. Ah, il secondo. Portare all'estero i profitti.

Trevor: All'estero?

Michael: Oh, è terribile. A te non piacerebbe finire all'estero solo per risparmiare qualche soldo, non è vero, T?

Trevor: Oh, no. A me non piacerebbe.

Michael: Franklin?

Franklin: Oh, no. Io non voglio andare da nessuna parte.

Trevor: E tu?

Michael: No. Visto? Ma noi sappiamo come la pensi tu sulla questione, Devin. Meglio tenere i problemi lontano dall'America, eh?

Trevor: In questo caso, se la mette così ha senso.

Michael: Certo che sì. Ehi, Devin... Addio, vecchio amico mio. Grazie per tutti i consigli.

Franklin: Ciao ciao.

Ottenuti i comandi, spingiamo la Tornado premendo i pulsanti indicati a schermo. Con l'ultima spinta si andrà ad attivare l'ennesimo filmato al termine del quale cominceranno a scorrere i titoli di coda.

  

Dialoghi

Con l'auto lanciata in mare, Trevor, Franklin e Michael torneranno a parlare, soprattutto del loro futuro.

Michael: Merda.

Franklin: Oh, merda.

Trevor: E ora che facciamo?

Michael: E ora manteniamo un profilo basso e procediamo con le nostre vite.

Trevor: Da amici.

Michael: Perché? Posso scegliere?

Trevor: No. In realtà no.

Michael: OK, allora... Disonesti, terribili, a disagio e male assortiti, ma amici. Certo.

Trevor: Beh, mi sembra perfetto. Allora possiamo tornare al tipo di capitalismo che ci è più congeniale.

Franklin: Merda. Non saprei dire quanto sia meglio rispetto a quello di Devin.

Michael: Ipocrisia, Franklin. La più grande virtù della nostra civiltà.

Trevor: Gesù. Il tuo analista ha fatto un bel casino.

Michael: Sì, lo so, mi odio ancora... ma ehi, almeno adesso so come dirlo.

Trevor: OK, anch'io ti odio e so come dirlo. Vuol dire che io non ho bisogno di andare in terapia?

Franklin: Sentite, voi due figli di puttana mi state facendo venire il terrore della mezza età. Io sto bene.

Michael: Hai ragione ad aver paura, Franklin.

Franklin: Già.

Michael: Abbi molta paura, Franklin! Sai una cosa, T? Sto diventando troppo vecchio per queste scemenze.


  

Ultimata la missione sbloccheremo automaticamente l'obiettivo / trofeo segreto "Vivere e morire a Los Santos" la cui notifica apparirà tra la fine della cutscene e l'avvio dei titoli di coda.


Finali alternativi

Diversamente da tutte le altre missioni in cui a seguito di una scelta non avremo modo di completare determinate missioni, una volta ultimata questa missione il gioco aggiungerà automaticamente le altre due missioni, i due finali alternativi a quello scelto, nel menu rigioca. Seppur non richiesta per il 100% dunque, potremo avviare dal suddetto menu le due versioni del finale che non abbiamo scelto di giocare e capire cosa succede negli altri casi.

Obiettivi per la medaglia d'oro.

In questa missione del gioco avremo sei obiettivi aggiuntivi richiesti per la medaglia d'oro. Vi ricordiamo che l'oro è ottenibile anche in giocate multiple. La vera sfida per il giocatore tuttavia sta nel riuscire ad ottenere tutti gli obiettivi in una giocata singola.

  • Tempo: Completa entro 21:30 minuti.

Oltre ai vari consigli che potete trovare all'interno della guida in questa pagina, per assicurarvi di ottenere l'obiettivo legato al tempo massimo, assicuratevi di saltare tutti i filmati del gioco quando possibile, il tempo infatti non conta solo i minuti spesi con il controllo sul giocatore, ma anche i secondi e a volte minuti che staremo a guardare i filmati.

  • Colpi alla testa: Uccidi 20 nemici con un colpo alla testa.
  • Precisione: Finisci con una precisione di tiro di almeno il 70%.
  • Un, deux, trois... Boom!: Uccidi Cheng con una bomba adesiva.
  • Lobotomia al piombo: Uccidi Steve Haines con un colpo alla testa.
  • Addio Stretch: Uccidi Stretch con un attacco corpo a corpo.
Video
Qui di seguito potrete visionare il video completo della missione con il sistema per l'ottenimento della medaglia d'oro in una singola giocata.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible