Dead Man Walking
Compenso: Nessuno | 100%:

L'arrivo di Trevor ha certamente complicato il lavoro di Dave, l'uomo che nove anni fa ha seppellito Michael Townley per dar vita a Michael De Santa. Tuttavia Trevor è un problema a cui bisognerà pensare dopo, prima c'è da trovare una persona che sarebbe in possesso di informazioni preziose per l'FIB e che l'IAA sta cercando.


  

Dialoghi

La scena si apre all'osservatorio con Michael che raggiungerà Dave in una zona isolata dell'edificio.

Michael: Davey, come te la passi?

Dave: Tutto sommato bene. Ma non ho buone notizie.

Michael: Non so di cosa tu stia parlando.

Dave: Lo so che sei stato tu in quella gioielleria.

Michael: Davey, sul serio, non dire fesserie.

Dave: Vai affanculo.

Michael: Va bene! Sono stato io! Arrestami pure! Vuoi sapere una cosa? Mi salveresti la vita. Te la sei chiamata, figlio di puttana.

Dave: Cosa?

Michael: Te la sei chiamata.

Dave: Trevor...

Michael: Un paio di giorni fa. Però non abbiamo parlato di niente.

Dave: Ma se, no. Quando... Incomincerà a chiedere perché non sei sotto terra vicino al confine col Canada. Oh, guai in vista.

Michael: Già, non ci sono dubbi.

Dave: Ci siamo dentro.

Michael: Insieme.

Dave: Quindi... Quindi se i tuoi problemi sono... I miei problemi. Allora significa anche che... I miei problemi sono... I tuoi problemi, no?

Michael: Uh-uh. Anche no.

Dave: E se perdo il lavoro? Qualcuno entra nel mio ufficio, legge i miei file. Sapranno cosa ho fatto. Io so molte cose. Posso cavarmela bene, al massimo mi beccarmi cinque anni. Ma tu?

Michael: Vai-affanculo, ingrato di merda. La tua carriera la devi a me.

Dave: Allora... Ci conviene cercare di salvarla insieme, perché... Entrambi sappiamo che non possiamo permetterci che adesso vada a puttane.

Michael: Cosa ti serve?

Dave: 'Sto tizio. Ferdinand Kazimova. L'agenzia dice che è morto. Noi del Bureau pensiamo che sia una grossa balla. Pensiamo che lo stiano interrogando da qualche parte.

Michael: E allora?

Dave: A quanto pare... Possiede delle informazioni scomode per me e i miei superiori. Quegli stronzi dell'Agenzia hanno fatto isolare l'ufficio del coroner. Vorremmo che confermassi il cadavere.

Michael: Bene, e io come diavolo ci arrivo là dentro?

Dave si metterà a questo punto dietro Michael e tirerà fuori uno sfollagente con il quale colpirà in testa Michael mandandolo a terra incosciente.

Dave: Beh, hai già giocato a fare il morto, no? In fondo mi sei sempre piaciuto. Chiamami quando ti svegli. T dirò io cosa fare.

Piccolo nero e la scena si riapre sul tavolo del coroner. Potremo decidere di alzarci quando vogliamo, ma a seguire è presente l'intero scambio di battute tra i due coroner.

Coroner1: Cos'abbiamo qui?

Coroner2: Non identificato. Maschio, bianco. Sovrappeso. Quarantenne avanzato. Possibile infarto.

Coroner1: Diamo un'occhiata.

Coroner2: I depositi di grasso su cosce e addome suggeriscono una predilezione per i Bleeder Burger.

Coroner1: Magari ne troviamo uno nello stomaco... ancora nell'involucro.

Coroner2: Proprio accanto alla bottiglia di scotch e al pacchetto di Redwoods. Vedi i capillari rotti intorno al naso?

Coroner1: Alcool.

Coroner2: Non punterei un centesimo sulle buone condizioni del fegato.

Coroner1: La stima è sempre sulla quarantina?

Coroner2: Gli effetti si fanno sentire.

Coroner1: Potrebbe convertire molti a una vita sana.

Coroner2: Nota lo scolorimento dei denti e le dita.

Coroner1: Fumatore.

Coroner2: Un pacchetto al giorno, direi. Probabilmente anche sigari.

Coroner1: Questo tipo viveva come se non avesse un domani.

Coroner2: Beh, su quello aveva ragione. C'è chi pensa di essere immortale.

Coroner1: Finché non vengono dolori al petto dopo una bella botta al letto.

Coroner2: Fortunata quella ragazza che se lo ritrovava addosso, eh?

Coroner1: Probabilmente si è sentita sollevata quando ha tirato le cuoia.

Coroner2: Imbarazzante conversazione con la moglie. Potrebbe aver ottenuto dei soldi per non parlare.

Coroner1: E' convenuto a tutti.

Coroner2: Gli unici che ci perdono sono quegli idioti che devono aprirlo per stabilirne la causa di morte.

Coroner1: Che diavolo è stato?

Coroner2: Non preoccuparti, è solo gas.

Coroner1: No. No! Si sta rianimando!

Coroner2: Se vuoi diventare coroner, devi imparare a non saltar su per niente.

Coroner1: Ho già visto dei cadaveri. Questo è strano.

Coroner2: Per quelli freschi è diverso. Quelli che hai visto tu erano in frigo da una settimana. Questo, dall'alito capisci cos'ha mangiato a colazione.

Coroner1: Se lo dici tu.

Coroner2: Ah, le cose che ho visto in questo posto! Corpi che entrerebbero in un sacchetto di plastica. Corpi con più vermi che carne. Questa sacca di gas al confronto non è nulla. Prepara il seghetto e il divaricatore. E ti conviene trattenere il fiato.

Coroner2: Oh, Gesù!

Michael: Sono tornato fra i vivi, figlio di puttana.

Coroner1: Cazzo, cazzo, cazzo!

Guardia: Vieni fuori, mani in alto. Forza! Forse è nell'altra stanza.


  

Ultimato il filmato - che ricordo bisogna saltare se si punta all'oro - ci troveremo all'interno di un sacco per morti. Ascoltiamo inizialmente la discussione dei due becchini e non appena il sistema ci darà la possibilità di agire, attacchiamo in modo tale da attivare una breve cutscene.

Ottenuto nuovamente il controllo su Michael muoviamoci lentamente restando in modalità furtiva verso la guardia e colpiamola in modo tale da metterla KO e recuperare un'arma. Fatto questo avviciniamoci ai due lettini con i cadaveri sopra per individuare il nostro uomo, Ferdinand Kerimov, scoprendo solo dopo purtroppo che nessuno dei due è chi stiamo cercando. A questo punto Michael chiamerà automaticamente Dave dandogli la notizia e il nostro uomo ci informerà che l'IAA ha preso il controllo dell'edificio. Uscirne non sarà semplice, ma per renderci le cose meno complesse, Dave contatterà un uomo che toglierà la corrente all'edificio.


Oro [Killer concentrato]

Sfruttiamo la fase iniziale del combattimento per ottenere il primo dei cinque obiettivi per l'oro. Raggiungiamo l'angolo e attiviamo il potere di Michael per uccidere i primi quattro nemici. Fatto questo possiamo procedere all'interno dell'obitorio e dell'edificio utilizzando la tattica che preferiamo, tuttavia visti anche gli obiettivi "Senza marchio" e "Colpi alla testa", vi consigliamo di procedere sfruttando ogni volta che sarà disponibile il potere di Michael così da schivare i proiettili dei nemici o ucciderli con un colpo alla testa prima che possano far fuoco contro di noi.

  

Raggiunto il muro tiriamo fuori la pistola, attiviamo il potere di Michael e facciamo fuori i due uomini dietro l'angolo. Eliminati i due avanziamo verso l'angolo dove si trovavano i nemici per farne comparire un terzo nella sala a destra. Come prima, attiviamo il potere di Michael e facciamolo fuori con un colpo alla testa. Ucciso l'uomo controlliamo il corridoio da dove spunteranno altri due nemici da trattare allo stesso modo.

  

Eliminati i due nel corridoio, dalle porte in fondo compariranno altre due guardie. Sfruttiamo la sua lontanza per cercare di eseguire dei colpi alla testa in modo tale da ricaricare la barra del potere di Michael, dopodiché avanziamo facendo bene attenzione a sinistra, nella stanza oltre il bancone infatti si trova un altro nemico. Facciamolo uscire allo scoperto mettendoci in copertura dietro il pilastro, dopodiché facciamolo fuori e corriamo verso il bancone da sfruttare come riparo contro il nemico che giungerà dalla stanza a destra e un secondo dalle porte in fondo - raccogliamo successivamente il medipack se necessario.

Dal bancone avanziamo qualche metro, ma facciamo attenzione alla camera alla nostra destra perché al suo interno possiamo trovare un altro nemico. Aspettiamo che esca dalla copertura e facciamo fuoco subito dopo. Fatto questo avanziamo verso le porte in fondo, spariamo un colpo a vuoto contro le porte in modo da aprirne una e facciamo attenzione alle porte dell'ascensore che si apriranno dopo pochi secondi rivelandoci al suo interno la presenza di un altro nemico, l'ultimo per questo piano. Inutile raggiungere l'ascensore, spostiamoci piuttosto a destra dove si trova la porta che da accesso alle scale - di fianco alla porta, se necessario, è presente un medikit.

  

Raggiunte le scale Dave ci manderà un SMS attivando una piccola icona verde sul radar che segnala la posizione delle nostre armi. Risaliamo dunque la prima rampa di scale, ma facciamolo camminando al contrario in modo tale da poter vedere ed eliminare al volo il nemico che uscirà dalla porta al secondo piano. Ucciso l'uomo superiamo la porta, avviciniamoci alla doppia porta a destra dove si trovano le scale ma facciamo attenzione al nemico che spunterà. Eliminato l'uomo raggiungiamo le scale, saliamo la prima rampa e giriamoci subito a sinistra per far fuori l'uomo che scenderà le scale. Fatto questo saliamo il resto delle rampe e ci ritroveremo nella sala dove ci sono le nostre armi di fianco ad un pickup armatura particolarmente utile.


Oro [Colpi alla testa]

A questo punto, senza considerare la prima guardia che abbiamo messo KO a mani nude, avremo affrontato ed ucciso quindici membri della IAA, uno in più di quelli richiesti per l'obiettivo per l'oro in questa missione. Se siamo dunque certi di aver fatto gli headshots necessari, affrontiamo i successivi combattimenti e la fuga sparando pure al corpo dei nostri avversari in modo tale da mandarli semplicemente gambe all'aria e liberarci temporaneamente il passaggio verso la via di fuga.

  

Raggiunta la sala al termine delle scale puntiamo subito l'arma a destra per eliminare un paio di nemici, dopodiché superiamo le porte a vetri e recuperiamo armi ed armatura. Fatto questo possiamo rimanere nell'area ed affrontare complessivamente altri tre nemici o scattare sulla destra, raccogliere l'ultimo medikit a destra se necessario e subito dopo lanciarci fuori dalla finestra - dopo averla distrutta sparandole contro un paio di colpi - per affrontare l'ultima parte di questa missione. La scelta spetta a noi, ma in entrambi i casi la finestra è la nostra destinazione.

Una volta fuori avremo a disposizione un Huntley o Felon da utilizzare per la fuga. Ovviamente la Felon è più veloce ed agile mentre l'Huntley più resistente. Ma puntiamo sulla Felon perché velocità e agilità è ciò che ci serve per azzerare rapidamente il livello di sospetto. Saliti dunque a bordo dell'auto giriamo a sinistra e subito dopo a destra intorno all'edificio - seguiamo praticamente nel verso opposto le frecce a terra sino alla strada. Giunti in strada la scelta sulla strada da seguire spetta a noi, possiamo andare a sinistra per raggiungere un garage multipiano dove nasconderci dalla polizia e soprattutto dall'elicottero o andare a destra e proseguire verso Grove Street dove abbandonare l'auto e infilarci nei canali della città. Scegliamo in piena autonomia, ma cerchiamo comunque di dirigerci verso sud-est.

  

Tolta la polizia dai piedi, Michael contatterà automaticamente Franklin dandogli appuntamento alle torri di trivellazione fuori città. Chiusa la telefonata non ci resta che seguire il GPS per giungere a destinazione - e ascoltare una seconda chiamata a Dave. Se puntiamo all'oro cerchiamo di guidare veloce ma in sicurezza, a volte frenare per poi ripartire costa meno tempo rispetto a liberarsi da un incidente o da un nuovo livello di sospetto causato da una guida eccessivamente spericolata. Giunti a destinazione si attiverà una lunga cutscene finale, assicuriamoci anche in questo caso di saltarla per essere certi di ottenere la medaglia d'oro.

  

Dialoghi

Michael: Ehi, Franklin.

Franklin: Che succede?

Michael: Devi lasciare la città.

Franklin: Ma io non ho nessun posto dove andare.

Michael: Allora fatti un viaggio, un lungo viaggio.

Franklin: Che cazzo sta succedendo?

Michael: Un po' di roba, OK? Senti, ricordi quando ti dicevo che conosco un po' di gente? Federali... Che hanno badato a me dopo che mi sono ritirato?

Franklin: Ti sei ritirato?

Michael: Sì. Cioè, penso di sì. Non lo so.... merda. Gesù Cristo, Franklin, ho in testa così tante versione che non riesco più a essere coerente. Sparo solo stronzate.

Franklin: Ma tutta la merda mi ha reso parecchio. Con te in un colpo solo ho guadagnato più che con tutti i giri che avevo prima.

Michael: Ah, sì, sono un grande ladro. Ma sai, è l'altra merda quella che ancora non controllo tanto bene.

Franklin: Allora, com'è la storia?

Michael: Beh, insomma, è un tipo a posto. Un succhiacazzi del cazzo! Abbiamo fatto un patto, tanto tempo fa. Non andò proprio come doveva. Fu ammazzata la persona sbagliata. Quindi ho dovuto accettare di entrare... in un programma di protezione testimoni informale. Lui mi ha aiutato, io non ho rivelato i suoi segreti ed eravamo a posto così. I problemi sono iniziati da poco... Da quando mi sono rimesso in attività. Cioè, comincia a farsi sentire, a chiedere favori, a dirmi di fare questo e quello. Insomma, Franklin, il fatto... E' che lavoro per i federali del cazzo.

Franklin: Ah, cazzo!

Michael: Ah cazzo sì, e questa non è neanche la parte peggiore! Ti ho mai parlato di Trevor? Eh?

Franklin: Mmm... sì... Mi pare... merda.

Michael: Beh, se ti pare soltanto, allora non sono stato completamente onesto. Lui... Io non... E' l'inferno. Un inferno che cammina tra noi. Ecco cos'è.

Franklin: Beh, seppelliamolo, quel figlio di puttana.

Michael: Oh sì, certo. Beh, buona fortuna.

Franklin: Merda.

Michael: Cioè, Trevor e io abbiamo un passato insieme, un passato molto complicato. Senti, ho fatto molte cose di cui non vado fiero. OK? Non ho mai detto di essere un angelo. Ma Franklin, quando conoscerai Trevor giurerai che lo sono.

Franklin: E allora che facciamo?

Michael: Non lo so. Cazzo. Proverò a, ecco, fare il doppiogioco. Finché non troverò il modo di uscire da questa situazione di merda.

Franklin: Ok, amico, senti, tu hai aiutato me. Per come la vedo io, il meno che posso fare adesso è aiutare te.

Michael: Ti stai condannando a morte, Franklin.

Franklin: Io non voglio neanche sentirle, queste cazzate. Se il Bureau non ti porta in tribunale, vuol dire che quegli stronzi hanno la coda di paglia. E non lascerò che un figlio di puttana qualsiasi pensi che posso avere paura di lui. Vaffanculo.

Michael: Ehi, sei un bravo ragazzo, Franklin. Significa molto per me. Come ti dicevo, sono un ladro favoloso. Troverò qualcosa per te... Qualcosa di grosso. Adesso muoviamoci. E' meglio se vai.

Franklin: OK, amico, sono con te

Michael: Sono con te.


Sbloccabili

Ultimata la missione sbloccheremo due nuove missioni per Michael, la successiva per il Bureau e una nuova personale.

Obiettivi per la medaglia d'oro.

In questa missione del gioco avremo cinque obiettivi aggiuntivi richiesti per la medaglia d'oro. Vi ricordiamo che l'oro è ottenibile anche in giocate multiple. La vera sfida per il giocatore tuttavia sta nel riuscire ad ottenere tutti gli obiettivi in una giocata singola.

  • Tempo: Completa entro 09:30 minuti.

Oltre ai vari consigli che potete trovare all'interno della guida in questa pagina, per assicurarvi di ottenere l'obiettivo legato al tempo massimo, assicuratevi di saltare tutti i filmati del gioco quando possibile, il tempo infatti non conta solo i minuti spesi con il controllo sul giocatore, ma anche i secondi e a volte minuti che staremo a guardare i filmati.

  • Precisione: Finisci con una precisione di tiro di almeno il 70%.
  • Colpi alla testa: Uccidi 14 nemici con un colpo alla testa.
  • Killer concentrato: Uccidi 4 nemici con l'abilità speciale di Michael.
  • Senza marchio: Completa subendo danni minimi alla tua salute e all'armatura.
Video
Qui di seguito potrete visionare il video completo della missione con il sistema per l'ottenimento della medaglia d'oro in una singola giocata.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible