LCS provato sul banco
Autori: OPM, GTAPortable.com e al[e]ssio Creata il: 22/10/20052 Aggiornata il: 22/10/20052

L'articolo "Liberty City Stories" è stato pubblicato dal magazine Official PlayStation Magazine di Novembre e successivamente reso disponibile sul sito GTAPortable.com. Qui sotto potete leggere la traduzione dell'articolo. Tutti i diritti sono dei rispettivi detentori.

Come tutti i precedenti GTA, anche LCS ha diversi problemi. Alcuni di questi sono causati dalla PSP ed alcuni altri sono i soliti dannati problemi che i fans aspettano da anni che Rockstar sistemi. Vista la grandezza del paesaggio e la pulizia di visuale potreste pensare che tutto è stato sviluppato alla perfezione, ma così non è e il sistema di guida è lo stesso che abbiamo avuto in GTAIII e Vice City.

Adesso puoi ottenere un mirino molto più preciso premendo il tasto giù del D-pad e tenendo premuto il tasto L. Ma ti dimenticherai di questa nuova caratteristica per il fatto che non è essenziale, serve a ben poco. La vera mira essenziale sarà quella che si potrà attivare premendo il tasto R visto che in molte missioni ti ritroverai in un'area con una miriade di obiettivi da colpire prima che loro colpiscano te.

Molte volte bisogna essere veloci, il più veloci possibili e una mira che si muove lentamente lungo tutto lo schermo non è di certo una cosa che può servire in un gioco di questo tipo. Ad essere sinceri, una mira del genere non servirebbe in nessun gioco per PSP. Si tratta comunque di un gioco gigantesco che richiede 40-50 ore per completare la trama principale ed altre 5-10 ore per completare i 33 minigiochi al suo interno.

Ci sono le missioni pompiere, vigilante e taxista; ci sono anche i pacchetti speciali da raccogliere, altri da dover consegnare a bordo di un Faggio, gare e sfide di tiro, senza ovviamente dimenticare che sarà presente il multiplayer integrato. Le sette modalità multiplayer sono derivate proprio dall'idea di un gioco a più persone dentro un'arena, con la sola differenza che il giocatore avrà a disposizione l'intera mappa.

Se comunque non ti senti un vero e proprio amante del gioco in multiplayer, ci saranno un paio di modalità che potrebbero comunque piacerti. La modalità "deathmatch" e "marked-for-death" saranno giocabili con solo due persone, ma la loro massima espressione di gioco si ottiene quando nel campo si trovano tutti e sei i giocatori possibili. C'è anche una modalità "ruba-bandiera" dove la bandiera sarà una serie di Stretch da rubare e anche una "wedding list", una modalità libera a tutti i giocatori dove bisogna recuperare e portare determinate auto verso delle areedi consegna.

Come probabilmente avete già capito, LCS ha diverse modalità che vi faranno divertire anche senza stare a svolgere le missioni della storyline, nonostante questa, come di rispetto alla saga, è una storia molto ben sviluppata e scritta (oltre ad essere spettacolare e divertente specialmente riguardo alcuni nomi di personaggi). All'inizio la storia è un po' lenta, ma superate le cinque ore di gioco circa, tutto comincerà ad essere sempre più chiaro rivelando una storia complessa e molto più politica di quanto si potesse pensare.

I modi in cui le diverse comunità criminali tentano di impadronirsi della città rende LCS un titolo davvero interessante, soprattutto intorno alle dieci ore di gioco quando il giocatore entrerà a pieno nel grande giro. Le missioni sono più corte rispetto ai giochi per PS2 e non hanno quelle lungaggini viste in San Andreas. Normalmente sono composte solo da un obiettivo, ad esempio "uccidi una persona" che potrà essere susseguita da altri due o tre passaggi del tipo "Segui quel tizio", "fa saltare in aria quella cosa". Il risultato è un gioco molto più alla mano e divertente rispetto a dieci, quindici minuti ininterrotti di omicidi.

Inizialmente, Toni Cipriani non sarà un personaggio buono come CJ di GTA: SA, ma la storia ne spiegherà i motivi. Con lo sviluppo di questa si cominceranno ad apprezzare il suo essere mafioso e i suoi modi di comportarsi che sembrano derivare direttamente dal telefilm "I Soprano". Ma mentre si esplorerà la sua leatà e il suo rapporto con la madre, avverranno una serie continua di strani eventi che te lo faranno simpatico. Alla fin fine il rapporto con Toni sarà come quello con gli altri protagonisti della serie in quanto legherai con lui.

I tempi di caricamento in LCS sono davvero impressionanti. La città si carica velocemente e senza mai richiedere delle pause, eccetto che per i filmati di presentazione, ma anche questi non saranno lunghi e noiosi. Tutta la musica viene riprodotta dall'UMD e bisogna dire che c'è molto audio da ascoltare. Ma tutto questo ovviamente ha un costo. Giocando ininterrottamente con il sistema Wi-Fi spento e lo schermo illuminato al massimo, si potrà giocare per un periodo non superiore a due ore e mezza. Se il sistema Wi-Fi invece sarà attivo, il tempo scenderà sotto le due ore.

Il gioco alla fine dei conti è da lodare, esattamente come è da lodare Rockstar. Mentre gli altri produttori di giochi si spremono per inventarre nuovi giochi e altra roba per i loro titoli di testa, GTA: LCS entra di diritto a far parte integralmente della serie GTA come titolo paragonabile a GTAIII.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible