Kikizo - Anteprima Hands-on GTA IV: The Lost and Damned
Autori: Adam Doree e al[e]ssio Creata il: 22/01/2009 Aggiornata il: 22/01/2009


Articolo tradotto dall'originale "GTA IV: The Lost and Damned Hands-On" scritto da Adam Doree del sito Kikizo.com. La traduzione in italiano è stata realizzata da al[e]ssio in esclusiva per GTA-Series.com.

Sarebbe stato semplice per Rockstar rilasciare un'espansione per Grand Theft Auto IV con qualche nuova arma e veicolo, nuovi vestiti ed eventualmente nuove aree. Ma The Lost and Damned è molto più che questo. È una storia completamente nuova ambientata a Liberty City e credeteci o meno, è grande un terzo di GTA IV stesso, in termini di missioni - che è all'incirca la grandezza di un normale gioco di questi tempi se pensate a quanto grande sia in realtà GTA IV.

Il contenuto scaricabile The Lost and Damned è il primo di due episodi esclusivi per Xbox 360 realizzati sulla base di GTA IV - costati a Microsoft venticinque milioni di dollari per episodio, secondo quanto detto da Lainie Goldstein, amministratore capo di Take-Two. Nonostante si parli di DLC, questo contenuto è davvero un grande prodotto e il valore di The Lost and Damned è esattamente quanto ci si possa aspettare da Rockstar North - i nuovi personaggi non sono semplicemente riciclati dal gioco di base. Ovviamente i giocatori avranno bisogno del DVD di GTA IV inserito nella console per far partire il gioco e dopo aver effettuato il download iniziale (ancora non è stato detto nulla riguardo le dimensioni), si avrà la possibilità di avviare The Lost and Damned senza dover prima avviare GTA IV, questo secondo quanto detto da Rockstar.

Ma il fulcro di tutto non sta tra le nuove armi, veicoli, musiche, animazioni o aree. Ancora una volta è la storia, una narrativa completamente nuova che si appoggia anche sui tempi in cui si sono svolte le vicende di GTA IV, con in certi punti, degli incroci diretti. Alcuni dei riferimenti a GTA IV sono coperti, altri fin troppo visibili. Ma l'anima e la pace di The Lost and Damned è decisamente differente dalle avventure di Niko nella stessa città.

Non è stato spiegato esattamente quando la storyline di The Lost and Damned si incroci con quella di GTA IV; sappiamo solo che ha luogo nello stesso arco temporale, con molti intrecci tra le due avventure - ai giocatori ovviamente non sarà richiesto di fare progressi ben precisi nella storia di GTA IV per poter avviare quella di The Lost and Damned, quindi ad esempio, si potranno incontrare personaggi già familiari nella nuova storia e questi incontri avranno luogo ovviamente prima che Niko faccia alcune delle sue scelte importanti nella storia di GTA IV.

Mentre Niko è uno nuovo in città e fa pian piano nuove conoscenze, per contrasto il nuovo protagonista di The Lost and Damned è un veterano di lunga data a Liberty City: Johnny Klebitz sa già dove si trova e cosa fare sin dall'inizio. Non abbiamo potuto capire chiaramente questo aspetto nell'ora di gioco che ci è stata dedicata, ma Rockstar ha affermato che la familiarità di Johnny con persone e posti della città verrà fuori in modo differente e più rapido attraverso le missioni e la storia rispetto a quanto è già stato visto in GTA IV.

Johnny l'ebreo - Johnny The Jew - così viene chiamato alcune volte, è alla presidenza di una gang chiamata The Lost (comparsa alcune volte all'interno della storia di GTA IV). Il gruppo sembra molto dinamico e lungo la durata considerevole dell'episodio la nostra aspettativa era di conoscere meglio i personaggi, forse per la perdita di alcuni compagni e cosa più importante per la cura che si deve avere di loro. Johnny possiede forse più morale rispetto agli altri compagni della gang e ciò che lo motiva è il tentativo di fare sempre la cosa giusta (per quanto un antieroe possa farlo), non il guadagno. Tutti avranno un loro preferito membro dei Lost, promette Rockstar, e riconosceranno presto che abbiamo messo tanto impegno nel creare questi personaggi quanto quello usato per creare Niko e Roman.

Conseguentemente le cose sembrano essere destinate ad essere un po' meno solitarie rispetto all'avventura di Niko; in un certo senso Johnny è "parte di qualcosa" mentre si allontana con i ragazzi della gang. Rockstar ha incluso sotto questo aspetto delle interessanti caratteristiche: quando si sarà a capo di un gruppo, se si resterà vicini agli altri, l'emblema dei Lost comparirà sotto di noi lungo il nostro viaggio e cominceranno i dialoghi - a volte battute di spirito, altre volte discussioni sulla missione che si sta andando ad affrontare - un po' come Niko quando chiacchierava con i suoi passeggeri mentre si andava o si tornava da un luogo in compagnia. Questa formazione in "modalità convoglio" permette inoltre di aumentare la vita del personaggio e riparare una parte dei danni ricevuti dalla propria moto. Queste opzioni non funzionavano ancora pienamente nella versione provata, quindi i giudizi in merito li daremo la prossima volta.

Incidentalmente, premendo il pulsante GIÙ del D-pad abbiamo fatto comparire le statistiche di tutti i motociclisti - non la loro vitalità, bensì la loro abilità in battaglia. Non si avrà un controllo diretto sulla squadra, ma li si potranno tenere d'occhio quando ci si troverà in particolari scenari. Tenendoli in vita vedremo le loro statistiche aumentare - è un'opzione secondaria da cui ci si può far coinvolgere - Rockstar non vuole obbligare i giocatori a dover mantenere tutti in vita, ma è un'interessante aggiunta che potrebbe funzionare bene visto anche che la cosa è reciproca e quindi i nostri compagni potranno guardarci le spalle.

Incombente arriverà il ritorno del leader dei Lost, Billy, uscito da una "riabilitazione forzata" dopo esser stato preso in possesso di droga ed aver patteggiato la pena sfruttando la clausola dell'uso personale. Nel frattempo, Johnny ha messo in atto una tregua con la gang rivale Angels of Death affermando che la loro rivalità non era una cosa buona per gli affari e per le persone che perdevano la vita nelle loro lotte. È qui che la storia inizia e Billy tornerà molto presto sulla scena ignorando la tregua in atto e causando così da subito degli attriti con Johnny. Pensate al rapporto tra Bauer ed Almeida. Mettete adesso delle barbe e delle moto ed è fatto [nota di al[e]ssio: Bauer ed Almeida sono personaggi del serial televisivo 24].

Tutti coloro che sentiranno la mancanza di Alderney in Chinatown Wars saranno contenti di sapere che Alderney è la casa dei Lost. Se siete curiosi di sapere dove si trova esattamente la base dei Lost, raggiungente l'incrocio tra Berners Road e Vitullo Avenue, sul lato opposto a Schneider Avenue, non molto lontano dall'ospedale di Alderney. Per quanto riguarda gli interni, se in GTA IV durante le non-missioni erano aperti, anche in TLAD saranno aperti - e ci saranno molti altri edifici e covi da visitare.

Oltre ad essere necessari per salvare i progressi, all'interno dei covi sarà possibile anche avviare dei minigiochi - un gioco di carte, uno di braccio di ferro, vedere la TV (che include nuovi materiali) e raccogliere armi lasciate da uno dei nostri associati - incluso il buon vecchio Jacob. La Lost Clubhouse, così viene chiamata, sarà accessibile immediatamente subito dopo la prima missione.

Nel parcheggio di fronte la clubhouse si trova la moto di Johnny, personale ed unica, guidata solo da Johnny (se capiterà di distruggerla, si potrà comunque chiamare qualcuno che ce ne consegnerà una "simile", cosa buona a sapersi). Questa moto è molto importante ed ha un design che la rende decisamente differente dalle altre usate in GTA IV - è più lenta, ma molto più maneggevole e soprattutto stabile, quindi se capiterà di cadere dalla moto, non subiremo troppi danni.

Johnny ha un aspetto rude e diretto: porta un pizzetto, fa molta meno paura di altri bikers, usa vestiti che sembrano stracciarsi da un momento all'altro, stivaloni ed una moto che sembrano tirati fuori direttamente da Terminator 2. La dura vita da criminali di Liberty City ha segnato tutti questi uomini con diverse cicatrici, di ogni tipo e forma.

Abbiamo provato in tutto quattro missioni durante la nostra visione di The Lost and Damned. Ci sono dei momenti che certamente ricordiamo più di altri - ricordiamo ad esempio un tizio in fiamme che cadeva per le scale o una sparatoria caotica in un bar frequentato da biker - non si tratta di scene scriptate e ci hanno ricordato alcuni dei momenti selvaggi di GTA IV. La prima missione che abbiamo provato si chiama "Angels in America": Billy è fuori e i suoi ordini sono di trovare un tizio degli Angels of Death - un tipo che ricorda alla lontana l'attore Peter Stormare che ha avuto un ruolo nel serial televisivo Prison Break e che è una delle cose in comune con Billy. Comunque non si tratta di predeterminazione e il risultato sarà una discussione accesa fuori dalla clubhouse dei Lost - il che mostrerà la poca pazienza di Billy e rovinerà al contempo la tregua che Johnny ha costruito.

L'esecuzione di questo "cog***ne pieno di m***a" porta Billy ad annunciare che i "bei vecchi tempi sono tornati". Mentre la notte scende, la missione continua con un inseguimento in moto ad alta velocità in cui dovremo far fuori i rimanenti membri del gruppo avversario - nulla di particolarmente difficile e siamo inoltre stati introdotti ad un paio di nuove armi, il fucile a canne mozze ed una pistola 9mm automatica, la prima dei quali fa le cose a pezzi come ci è stato mostrato nel demo.

La fuga ci porterà poi all'interno del bar frequentato dai biker di cui abbiamo già accennato. Qui uno dei nostri compagni ci dirà che deve lasciarci; ha ricevuto una chiamata da una "calda russa" giù a Firefly Island. Le sue intenzioni sono di "bere la costosa vodka del padre e farsi la figlia sotto il molo". La ragazza in questione, ci è stato detto, è la figlia di Faustin, ma per il resto dovremo scoprirlo da solo. Per adesso, lasciamo che i bei vecchi tempi tornino.

Un'altra nuova arma è il lanciagranate - che somiglia sia in fisica che audio all'arma utilizzata da Arnie per eliminare la polizia nel quartier generale Cyberdyne in T2. La successiva missione che abbiamo provato, "Action/Reaction", ci ha portato nella clubhouse degli Angels e qui il lanciagranate diventa decisamente utile - prima prendendo di mira le finestre e successivamente riempiendo di esplosioni l'area mentre tutti cercheranno di fuggire e ripararsi dietro i possibili veicoli. Queste coperture ovviamente non saranno affatto utili quando dall'altra parte si trova un lanciagranate e l'uso di quest'arma rende le granate decisamente più precise e soddisfacenti come armi rispetto al lancio tradizionale.

Una volta eliminati tutti i nemici si avvierà una cutscene che ci porterà nello scantinato dell'edificio che sembra essere una sorta di palestra abbandonata; l'attrezzatura mostra di non essere stata usata molto ultimamente, ma questa non sarà l'unica cosa presente. Alcuni membri dei Lost troveranno un carico di eroina nell'area e benché l'invasione doveva essere la "vendetta per Jason" - non siamo sicuri di cosa si stia parlando [nota di al[e]ssio: Jason è il motociclista che sta con la figlia di Faustin e che viene fatto fuori da Niko in GTA IV] - Billy affermerà che non ci sono motivi per non tirar su un po' di soldi dalla situazione. Nuovamente la tensione tra i due si alzerà, ma la droga è droga e così scatta il primo momento in cui incontreremo un personaggio di GTA IV, Elizabeta, "la meschina pu***na di Bohan", secondo quanto detto dai ragazzi. La ragazza è ancora nel giro a ballare durante un party a casa sua con altre ragazze infilate in abiti succinti. Anche Playboy X si trova lì a godersi la festa.

Elizabeta e Playboy non sono le uniche facce familiari confermate una volta avviata la missione successiva, chiamata "Buyer's Market". Come avete potuto immaginare, Niko comparirà all'interno di The Lost and Damned ed una delle sue comparse è proprio in questa missione. È praticamente una missione già affrontata se avete giocato GTA IV, ma questa volta vi troverete a viverla da un altro punto di vista, ossia dalla prospettiva di Johnny che si trova a lavorare con Niko e Playboy per concludere un affare di droga. I fan di GTA IV sanno già che l'incontro è una trappola e che i compratori sono membri della LCPD (polizia di Liberty City) - la differenza è che Johnny sceglierà di affrontare la polizia in strada (mentre Niko e Playboy sceglieranno di fuggire dai tetti), quindi la missione in sé sarà differente rispetto a quella affrontata in GTA IV.

L'ultima missione che abbiamo provato, "Shifting Weight", è un ritorno alle classiche missioni di inseguimento alla GTA. Uno dei compagni di Johnny guida mentre Johnny si occupa di eliminare ondate di poliziotti - alcuni in normali veicoli della polizia, altri in mezzi corazzati ed altri ancora a bordo di elicotteri. Fortunatamente, Johnny sarà armato di un mitragliatore d'assalto con munizioni infinite che fa un gran bel lavoro sui veicoli che ci inseguono. L'inseguimento durerà un paio di minuti e sparando al guidatore all'interno del veicolo, piuttosto che al veicolo stesso, il lavoro si semplificherà decisamente. È bello vedere anche che Rockstar ha introdotto dei checkpoint all'interno delle missioni, in questo modo se si fallirà il proprio lavoro in una lunga missione, si ricomincerà dall'ultimo checkpoint e non dall'inizio. The Lost and Damned non offre l'opzione "Salta corsa" presente invece in Chinatown Wars [nota di al[e]ssio: e in GTA San Andreas] e neanche l'abilità di ripetere una qualsiasi delle missioni della storia senza doverla ricominciare, ma alcuni potranno dire che queste sono caratteristiche che sono adatte per un titolo portatile e non per uno casalingo. Dopo aver distrutto la vetrina di un autosalone per fuggire, la missione avrà termine. Non abbiamo avuto modo di provare la pipe bomb [nota di al[e]ssio: una bomba artigianale creata con un tubo di ferro, polvere pirica, miccia e due tappi], la quinta delle nuove armi presenti nell'episodio.

L'aspetto del gioco è cambiato completamente con il menù di pausa di GTA IV sostituito da una versione con un effetto stampa in rosso più duro e aspro quando le lettere saranno evidenziate, mentre in gioco il semicerchio della vita e dell'armatura sono stati cambiati di colore rispettivamente in bianco e blu. È un modo per ricordarsi che TLAD usa sì lo stesso motore di GTA IV, ma non è GTA IV; anche il cellulare di Johnny è stato elaborato con un look "grunge". È presente anche un nuovo filtro sgranato, ma Rockstar non è ancora sicura se inserirlo nella versione finale. Noi onestamente l'abbiamo trovato un po' inutile, quindi speriamo che alla fine, se sarà presente, sia possibile disabilitarlo.

È presente anche nuova musica all'interno del gioco - sono incluse sempre le stesse stazioni radio, ma con più tracce metal e thrash aggiunte a Liberty City Hardcore, oltre ad un nuovo DJ conosciuto del genere, ma non ancora rivelato. Altre stazioni radio potrebbero avere altre aggiunte, ma si tratta più di metal che altro, in alcune delle quali sono presenti grandi nomi che ci sono stati chiesti di non fare.

Sebbene questo contenuto scaricabile sia un'esclusiva per Xbox 360 per adesso, non saremmo assolutamente sorpresi se un giorno venisse convertito per PS3 ed eventualmente PC. Gli esecutivi di Sony hanno fatto nascere qualche speranza, benché molto criptica, dicendo che ad oggi tutte le esclusive di terze parti sono esclusive solo temporali. Difatti se il super-segreto secondo episodio esclusivo non richiederà troppo tempo per l'uscita (abbiamo chiesto, ma Rockstar ha detto di non avere alcuna notizia in merito al momento), potrebbe anche essere che la versione retail di cui si vocifera in giro possa essere un box con Episodio 1 e 2.

Chi lo sa. I fatti dicono che il 17 febbraio The Lost and Damned sarà disponibile solo per Xbox 360 per la ragionevole cifra di 1.600 Microsoft Point - circa 17.96$ e 9.40£ basandoci sui prezzi di Amazon e Amazon UK [nota di al[e]ssio: poco più di 19 €]. Considerando quanto Rockstar ha detto, ossia che in termini di missioni The Lost and Damned è circa un terzo del colossale GTA IV, il prezzo sembra essere più che ottimo, un vero affare.

Se sparare ai piccioni non è una cosa che ti importa più di tanto e il tuo PC non è abbastanza potente, non c'è dubbio che non devi perderti The Lost and Damned per ritornare a Liberty City con un nuovo spirito.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible