IGN - Recensione GTA IV: The Lost and Damned
Autori: Hilary Goldstein e al[e]ssio Creata il: 16/02/2009 Aggiornata il: 30/03/2009


Articolo tradotto dall'originale "GTA IV: The Lost and Damned Review" scritto da Hilary Goldstein del sito IGN.com. La traduzione in italiano è stata realizzata da al[e]ssio in esclusiva per GTA-Series.com.

16 febbraio 2009 - Sono passati dieci mesi da quanto Rockstar ha rilasciato Grand Theft Auto IV al pubblico e ai negozi di vendita. Martedì comincerà un nuovo capitolo di GTA IV ed un passo decisamente in avanti per ciò che viene definito "contenuti aggiuntivi". Se i pack di espansione che danno al gioco nuove avventure in single e multiplayer sono pratica antica su PC, roba di questo tipo è stata concepita da tutti come virtualmente impossibile per console. Senza girarci intorno, The Lost and Damned, un'esclusiva Xbox a 20 €, è il più corposo DLC realizzato. Non solo una significante campagna single player, ma TLAD include anche 54 nuove tracce musicali, 20 veicoli, una mezza dozzina di armi, missioni secondarie, show televisivi e modalità multiplayer del tutto nuove. Senza ombra di dubbio un affare se si pensa alle tre ore aggiuntive del DLC di Fallout 3, Operazione: Anchorage - il cui costo è sui 10 $.

Giusto per mettere i puntini sulle i, per giocare The Lost and Damned è richiesta una copia di GTA IV, 1.600 Microsoft Points ed ovviamente, una Xbox 360 con abbonamento Xbox Live Gold. Dopo aver scaricato TLAD, avviate GTA IV normalmente. Il sistema dovrebbe darvi da subito la possibilità di cominciare la nuova avventura di TLAD, se ciò non avvenisse, entrate nel menù Gioco e selezionate prima "Nuovo gioco" e poi "The Lost and Damned".

Le avventure di The Lost and Damned hanno luogo nello stesso periodo e nella stessa Liberty City della storia di Niko Bellic di GTA IV. Nonostante gli incontri e le cose in comune tra le due avventure, ciò che è disponibile in The Lost and Damned è e resta disponibile solo per questo capitolo. Nulla viene trasferito nella storia di Niko - nessuna arma, veicolo o miglioramento del gameplay per l'uomo che viene dall'Est Europa. Si tratta di un fattore importante perché la maggior parte del lavoro svolto da Rockstar è stato creare una migliore esperienza di gioco, ma nessuno di questi miglioramenti è stato apportato a GTA IV. Non si tratta di una scelta felice perché la nuova campagna è senza dubbio ciò che c'è di più breve in questo DLC. Anche se il gameplay è migliorato e le nuove armi sono più belle, non importa molto se non te ne frega nulla della storia.

In questo giro si indosseranno i panni di Johnny "l'ebreo" Klebitz, vicepresidente di una gang di biker chiamata The Lost. Johnny è de facto il leader del gruppo mentre il presidente dei Lost, Billy, è in riabilitazione. La storia comincia con il rilascio di Billy e il suo riassumersi i doveri e privilegi del suo grado a capo del gruppo. Questo ovviamente causerà dei conflitti visto che Billy si butterà a capofitto nel mercato della droga mentre Johnny desidera un gruppo che gestisca i suoi affari con più furbizia.

La storia, che può essere completata in 8-10 ore, non è una delle più importanti offerte di Rockstar. Johnny non è un tizio per bene. È uno stronzo con nulla che possa piacere, a me almeno. È solo un idiota come molti altri dei Lost. E la sua triste condizione viene accentuata ogni volta che a causa della sua mancanza di potere si ritrova in conflitto morale con Billy. In contrasto, Niko è molto più che un semplice uomo con un accento buffo. L'avventura di Niko è quella di ogni immigrante solitario che cerca compagnia in una città straniera e strana. Tuttavia, anche facendo cose cattive, non ne esce mai come un cattivo. La stessa cosa non si può dire di Johnny. Nonostante l'avvio della storia faccia capire che Johnny sta tentando di cambiare la sua vita, gli eventi che si svilupperanno mostrano quanto in realtà sia una persona orribile, non ha nulla di diverso rispetto a tutti gli altri truffatori di Liberty City. In GTA c'è sempre stato un protagonista che faceva cose cattive, ma in tutti gli altri capitoli il protagonista aveva un qualcosa di buono o piacevole.

Le storie di Johnny e Niko si intersecano più volte in modo diretto ed indiretto. Quando Johnny si incontra con Niko (avvenimenti legati a due missioni di GTA IV), appare come una persona messa bene. Tutt'altro quando è da solo. Ma ci sono anche altri eventi che permettono di spiegare momenti della storia di GTA IV, i momenti in cui Johnny mostra il suo peggio. Non dirò nulla di questi elementi, ma vi assicuro che c'è stato un momento in una specifica missione in cui avrei voluto smettere di giocare nei panni di Johnny. Se avete adorato Niko ed i suoi amici, allora potreste arrivare ad odiare Johnny. Non fa nulla che altri personaggi dei GTA non abbiano fatto, ma questa è probabilmente la prima volta che Rockstar mi ha obbligato in gioco a fare qualcosa di male ad un personaggio a cui mi ero affezionato.

La storia non è vincente. Sia quando ci sono i passaggi tra Johnny e la sua ex Ashley, sia quando la storia principale mostra le fratture tra l'amicizia di Johnny e Billy: nulla dà l'impressione di esser stato ultimato con cura. Ad essere giusti, GTA IV potrebbe essere definito una serie, con TLAD che altro non è che una puntata di questo spettacolo. Non c'è tutto il tempo necessario da investire nel racconto di personaggi e storia. Ma sapendo questo, la sequenza ed alcune missioni non necessarie sarebbero potute essere corrette (ed alcuni dei personaggi tagliati fuori) per dare la possibilità di focalizzarsi maggiormente su di una narrativa più potente.

Di certo non aiuta che, in un tentativo di separare anche graficamente GTA IV da The Lost and Damned, Rockstar abbia aggiunto un filtro granuloso. Il filtro è onnipresente e in un certo qual modo rovina la bellezza della città. Dà una bella sensazione nelle cutscene, ma rende Liberty City spenta quando lo si usa andando in giro. Di notte, sotto la pioggia, questo filtro rende tutto anche più scuro. Diventa difficile capire cosa sta accadendo. Ovviamente il filtro può essere rimosso dal menù opzioni, ma è stato impostato in attivo di default da Rockstar come segno che sia parte di questo contenuto.

La cosa buona è che solo questo filtro e la storia sono le parti negative di The Lost and Damned. Tutto il resto è ottimo.

Diversi miglioramenti importanti sono stati fatti al gameplay. Il più evidente è la migliore guidabilità delle motociclette. Chiunque abbia giocato GTA IV, può dire che le moto sono difficili da gestire e che non è difficile ritrovarsi con il sedere per terra e la moto che scivola sull'asfalto. Visto che The Lost and Damned offre un biker come protagonista, le cose dovevano essere diverse. Ogni moto è migliore in TLAD e ne sono state aggiunte diverse altre così da offrire una varietà decisamente migliore. Più importante, adesso è incredibilmente difficile venire sbalzati dalla moto. Bisogna proprio volerlo, un po' come correre dritti verso un muro. Puoi saltare, spaccare oggetti, scontrarti con altre auto causando diversi danni e correre in generale per Liberty City senza troppi problemi o preoccupazioni sul venire sbalzati dalla moto.

Ciò che molti reputavano noioso, adesso è un importante comparto del gioco. Non solo le moto sono semplici e divertenti da usare, ma sono anche tanto rapide e maneggevoli che il solo pensiero di guidare un'auto in TLAD mi fa ridere. Non per nulla, non le ho pressoché mai usate le auto lasciandole correre da sole per strada. Questo, ovviamente, è ciò che Rockstar voleva. Dopotutto giochi indossando i panni di un motociclista. Guidare sempre un'auto per loro è come esser messi in una bara.

Se il divertimento in moto poi non bastasse, ci sono anche alcune nuovi armi da godersi, del tutto nuove, ma anche le migliori armi che Liberty City ha da offrire. C'è una pistola automatica che rende possibile il giocare dieci ore solo tenendo una pistola, il fucile a pompa d'assalto che come hobby fa il dispensatore di morte e il fucile a canne mozze per tutti quelli a cui piace il combattimento ravvicinato. Ci sono poi le pipe bombs nel caso in cui le granate siano troppo militaresche per il proprio stile ed il lanciagranate che ci permette lanci più alti e oltre le coperture. Tutte queste armi sono decisamente potenti e più che sufficienti in TLAD. Ho fatto saltare un'auto in aria con appena tre colpi con il fucile a pompa da combattimento e il lanciagranate è senza dubbio l'arma più divertente di GTA IV e TLAD.

Johnny ha un vantaggio rispetto a Niko - è nato e cresciuto a Liberty City. Non ha bisogno di stringere nuove amicizie. Certamente puoi chiamare alcuni motociclisti ed organizzare due tiri a biliardo o una sfida ad Air Hockey, ma non hai bisogno di farlo per sbloccare i loro servizi. Loro hanno già tutto attivo e disponibile. Invece di misurare il livello di forza dell'amicizia, The Lost and Damned misura la resa in battaglia del tuo gruppo. In molte missioni di TLAD Johnny si troverà ad andare in giro con i suoi amici - o li potrà chiamare chiedendo rinforzi. Ogni membro che sopravvivrà alla missione, otterrà esperienza che includerà la loro barra vitale e la resa in battaglia. Se qualcuno muore, verrà sostituito da un novizio senza esperienza. Questo permette al giocatore di lavorare anche a difesa dei propri amici in una sparatoria in quanto tenerli in vita significa renderli più forti e più forti sono, più semplice sarà superare le sfide successive.

Nonostante non sia un fan della storia, devo dire che ho passato un bel po' di tempo divertendomi in The Lost and Damned grazie alla nuova meccanica delle moto e alle armi da pazzo maniaco. Ed esattamente come ti potresti aspettare da Rockstar, la presentazione è uno degli elementi di punta. Il doppiaggio è fantastico, ci sono diversi momenti divertenti e c'è ancora quella magia unica di Liberty City. Non ha quasi nulla di diverso rispetto al mondo esplorato con Niko, ma ha qualcosa di magico e nuovo a sensazione.

Al di fuori della modalità storia c'è molto da poter fare. Raggiungere il 100% di completamento richiederà molte ore. Ci sono almeno venticinque guerriglie urbane a Liberty City, una dozzina di nuove gare in moto, nuove moto da rubare, diversi lavori da fare per gente in giro per strada, cinquanta gabbiani da trovare ed eliminare ed un nuovo show comico da vedere. Ci sono anche nuovi minigiochi da provare e riprovare ed un nudo completo frontale da guardare. Un nudo completo di uomo. Esattamente. Rockstar ha creato il primo pipino scaricabile per Xbox 360.

Passando al comparto multiplayer, è presente anche in TLAD ed è ben realizzato tanto quello di GTA IV. Diverse modalità sono state riportate pari passo da GTA IV - Deathmatch singolo e a squadre e la modalità libera - mentre le altre sono state realizzate per riprendere lo stile da biker. Si tratta di modalità fatte ad hoc per permettere al giocatore l'uso delle nuove moto e delle migliori armi, ciò che rende il multiplayer di The Lost and Damned migliore di quello di GTA IV.

Questa la lista completa delle modalità:
  • Deathmatch;
  • Deathmatch a squadre (Team Deathmatch);
  • Gare (Races);
  • Affari del club (Club Business);
  • Lupo solitario (Lone Wolf Biker);
  • Chopper vs. elicottero (Chopper vs. Chopper);
  • Protezione testimoni (Witness Protection);
  • Guerriglia urbana - Conquista la città (Gang War - Own The City);
  • Modalità libera (Free Mode);
Le gare sono ciò che il nome suggerisce. Si tratta di una gara a checkpoint su moto ma con le mappe, due pulsanti specifici vengono assegnati per dare mazzate a destra o sinistra. Per quanto possa apparire una semplice gara, c'è qualcosa di speciale nel buttare giù a mazzate il tuo avversario poco prima che taglia la linea del traguardo. In Affari del club ci sarà un gruppo con a capo una persona che riceverà telefonicamente dei lavori da compiere in giro per la città, è divertente ma non molto differente dalla modalità Mafiya srl a squadre di GTA IV. La migliore delle modalità è Protezione testimoni. Somiglia a Cop'n'Crooks. Ci sono solo due team, uno gioca come membri del NOOSE che proteggono dei testimoni nel loro viaggio da una stazione di polizia all'altra per tutta Liberty City mentre l'altro team indossa i panni dei Lost che devono eliminare i testimoni ad ogni costo. Un gruppo di motociclisti che gira in città all'interno di un furgone blindato è estremamente divertente ed il fatto che, utilizzando le moto, i Lost siano avvantaggiati rispetto alla polizia causa una trasformazione totale nelle strategie. La modalità di Guerriglia urbana infine è molto simile a Guerra per il territorio.

Delle novità assolute, rispetto anche a GTA IV, c'è Lupo solitario che mette un singolo giocatore contro tutti gli altri. Chiunque uccida il bersaglio designato diventa a sua volta il bersaglio e così via sino allo scadere del tempo. Con la quantità massima di giocatori - sedici - il gioco diventa decisamente divertente, ma giocata in pochi, si scopre che la città è decisamente grande e il lupo eccessivamente vigliacco da tentare lo scontro. L'altra modalità del tutto nuova e la mia preferita tra quelle di TLAD è Chopper vs. elicottero. Questa modalità si gioca in due persone, con una a bordo di un elicottero militare e l'altra su di una moto. Mentre l'uomo in elicottero vola per i cieli della città tentando di far fuori l'altro giocatore, chi si trova a bordo della moto deve correre attraverso dei checkpoint cercando di restare vivo per quanto più tempo possibile. È una modalità unica, molto differente dalle altre che si trovano su Xbox Live.

A dire il vero, molte delle modalità di The Lost and Damned sono mere alterazioni di quanto è disponibile in GTA IV, ma resta pur sempre un gran bel titolo da giocare. Lupo solitario, Protezione testimoni e Chopper vs. elicottero sono comunque le migliori.

Commenti conclusivi
Uno dei fallimenti di The Lost and Damned è stata la creazione di un protagonista a cui difficilmente ci si trova ad affezionarsi. Ma ci sono sufficienti intrecci con l'avventura di GTA IV che molti possono andare oltre alla storia debole e divertirsi con The Lost and Damned per ciò che è - un'aggiunta ad un grande gioco. Raccomando a tutti di dare a The Lost and Damned una possibilità, non perché Johnny sia un'ottima aggiunta all'universo Rockstar, ma per il gameplay che rispetto a GTA IV è stato notevolmente migliorato. È davvero un peccato che tutto questo non venga anche trasportato su GTA IV. Adorerei rivivere l'avventura di Niko con in mano un fucile a pompa d'assalto o un lanciagranate, ed avere la possibilità di guidare una moto come un vero uomo sa fare. Pollice decisamente in alto per The Lost and Damned - ho amato tanto i nuovi elementi del gameplay, vorrei buttare Johnny nel cesso e riprovare l'esperienza con Niko al suo posto.

È importante capire che The Lost and Damned non è un gioco nuovo anche se la quantità di roba nuova aggiunta lo possa far sembrare tale. Si tratta di un episodio scaricabile e deve essere giudicato sulla base con cui anche tutti gli altri contenuti scaricabili disponibili per Xbox 360 vengono giudicati. Purtroppo però neanche qualcosa come The Scrolls IV: The Shivering Isles può competere con The Lost and Damned. I cambi e le aggiunte al gameplay sono ottime ed il multiplayer eccellente. Se la storia e il nuovo personaggio fossero diversi, sarebbe l'affare perfetto per i 20 € di costo. Ma anche così resta comunque un affare con i fiocchi.

I voti di IGN per Grand Theft Auto IV: The Lost and Damned (X360)
Voto Descrizione
8.5 Presentazione
I dialoghi ed i filmati sono il meglio a differenza della storia.
9.5 Grafica
Resta pur sempre la stessa grandiosa città, ma il filtro granuloso presente di default rende tutto un po' più brutto.
10 Sonoro
Ottimo doppiaggio, fantastici effetti sonori e nuovi brani da perderci la testa.
10 Gameplay
Un miglioramento di GTA IV. Le moto sono tante e divertenti e le nuove armi sono davvero spassose.
10 Ultimo appello
Per un contenuto scaricabile, questo è sicuramente il meglio che ci sia sul mercato. Una lunga campagna, piena di bonus secondari e nove modalità multiplayer.
TOTALE
9.0 su 10 - Eccezionale











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible