All'interno di questa pagina vengono raccontate le principali vicende di Grand Theft Auto IV: The Lost and Damned con riferimenti a diverse missioni, personaggi e soprattutto con diverse anticipazioni sul finale, si sconsiglia quindi vivamente la lettura di questa pagina a chi desidera vivere a pieno le avventure del gioco con tutti i suoi colpi di scena.



Per un po' di tempo non è stato male controllare il chapter dei Lost di Alderney, ma il vicepresidente è tale fino a che il presidente non abdica o perde il proprio titolo. Una nottata come un'altra si trasformerà quindi in una lunga passeggiata in formazione per i Lost con Johnny Klebitz, vicepresidente, al controllo della formazione e dietro di lui Jim Fitzgerald (Treasurer - Tesoriere), Brian Jeremy (Club Secretary - Segretario), Terrence Thorpe (Sergeant at Arms - Cerimoniere), Clay Simons (Road Captain - Addetto ai mezzi) e Jason Michaels (Enforcer - Rinforzo) in movimento come una doppia freccia verso il presidente del club, ossia Billy Grey. Billy è stato per un po' di tempo in comunità dopo aver scampato la galera per motivi di droga. Raggiunta la clubhouse Billy chiederà la propria moto indietro, moto che i Lost hanno scambiato dopo che con questa Billy ha mandato in coma un ragazzo e tagliato la gamba ad una ragazza. A Billy tutto ciò non interesserà e con un viaggio attraverso tutta Liberty, riuscirà a riprendere possesso della propria moto rimettendosi in tutto e per tutto al comando dei Lost.

Tra bevute, fumate e l'ingresso di nuovi membri nel club, gli screzi tra Johnny e Billy aumenteranno in modo esponenziale, durante l'assenza di Billy, Johnny è riuscito infatti a creare una tregua tra i Lost e gli altri club motociclistici di Liberty, tregua che Billy ha fatto saltare in brevissimo tempo. Ovviamente la caduta della tregua causerà casini in città e proprio durante i periodi migliori, Johnny, Billy e gli altri ragazzi del chapter si troveranno a dover viaggiare per Alderney alla ricerca e al salvataggio dei propri compagni caduti in varie imboscate organizzate dagli arci-nemici Angels of Death. Sarà al termine dell'accorata difesa di alcuni amici che Billy comunicherà al gruppo, ribadendo chiaramente la sua leadership, che Jason è stato ucciso e se la colpa prima ricadrà su un singolo individuo, dopo poco Billy cambierà versione accusando gli AoD della morte del loro ragazzo.

Per vendicare Jason, Billy ed i Lost attaccheranno una clubhouse degli AoD all'interno del quale troveranno un carico di eroina che ruberanno - nonostante Johnny dica chiaramente che è contrario alla cosa. L'eroina causerà molti problemi ai Lost, ma sopratutto a Johnny, nel tentativo di smerciarla infatti Billy metterà in contatto Johnny con Elizabeta Torres, una spacciatrice di Bohan che organizzerà un incontro che ben presto si rivelerà una retata della polizia, retata alla quale Johnny riuscirà a sfuggire, ma da questo momento un tizio della FIB, un certo agente Jones, comincerà a tormentare Johnny telefonicamente.
In mezzo a tutti questi casini ci si infilerà anche Jim, che dopo aver rubato con Johnny delle moto agli Angels, si ritroverà ricattato da due agenti corrotti della polizia, agenti che in un'imboscata Johnny, Jim ed altri membri dei Lost riusciranno ad eliminare. Non ci sarà pace per Johnny neanche dal lato femminile dei Lost, Ashley difatti si ritroverà sempre più nei casini e contatterà Johnny per salvarsi nonostante la ragazza stessa non abbia alcuna voglia di salvarsi da quel demone chiamato droga.

Mentre gli affari con l'eroina si lasceranno raffreddare per evitare altri casini con la polizia, Johnny verrà messo in contatto con un politicante, Thomas Stubbs III che per migliorare la sua carriera politica chiederà a Johnny di far fuori prima suo zio e poi di liberare certa gente messa in carcere per aver giocato troppo con i soldi della collettività. Nonostante questo apparente menefreghismo, Stubbs si mostrerà comunque una persona abile e capace di comprendere che esiste un momento per chiedere ed un altro in cui invece bisogna dare.
Calmate a sufficienza le acque, Jim verrà a scoprire che l'eroina rubata agli AoD era stata a sua volta rubata dagli AoD a dei cinesi che l'avevano importata in città grazie alla nave mercantile Platypus. Jim ed i cinesi si sono quindi organizzati per uno scambio, i Lost riconsegneranno ai cinesi la loro droga e quest'ultimi pagheranno una somma per il disturbo. All'incontro, oltre a Jim, verranno anche Billy e Brian - quest'ultimo un leccaculo di Billy odiato da pressoché tutti i Lost, a volte forse anche da Billy stesso. Billy e Brian però non seguiranno Jim e Johnny all'interno dell'edificio dove i cinesi faranno saltare l'accordo attaccando pesantemente i due membri dei Lost. Con una corsa sui tetti e dopo aver eliminato un paio di dozzine di nemici, Jim e Johnny assisteranno ad una scena strana, Billy infatti verrà fermato dalla polizia ed arrestato e Brian non sarà vicino al suo presidente. Dopo aver assistito alla scena Johnny e Jim torneranno alle loro moto dove si trova anche Brian che non saprà spiegare cosa è successo, ma che, raggiunta la clubhouse, accuserà Johnny di aver creato una trappola contro Billy e per dare forza alla sua teoria, accennerà a telefonate della FIB ricevute da Johnny e da Brian stesso.

Con Billy in prigione Johnny diverrà ufficialmente il presidente dei Lost di Alderney, ma il gruppo avrà una scissione interna, da una parte ci saranno Johnny, Jim, Terry e Clay, dall'altra Brian che si porterà dietro tutti i biker legati a Billy. Le due fazioni dei Lost si incontreranno e scontreranno ripetutamente con Brian che fuggirà ogni volta, ma grazie a Ray Boccino, un mafioso di origini italiane con cui i Lost hanno degli affari in ballo, lo scontro finale tra Johnny e Brian avverrà all'interno del covo di quest'ultimo nell'area sud di Alderney, scontro in cui Johnny si troverà di fronte alla scelta di chiudere per sempre questo capitolo con la morte di Brian o dare al suo ex fratello la possibilità di fuggire dalla città e farsi una nuova vita.

Presa la decisione e chiuso il capitolo della scissione dei Lost, Johnny ritornerà a fare affari con Elizabeta e stringerà una particolare amicizia con un certo Malc, un biker appartenente ad un gruppo chiamato Uptown Riders, gruppo motociclistico differente dai Lost, negli Uptown Riders infatti non esistono ruoli, gerarchia, tenute ufficiali, ma soprattutto non esistono i choppers, gli UR infatti vanno in giro solo su moto di derivazione corsaiola dalle origini giapponesi. Nonostante questa grande differenza di usi e di pensiero, Malc e Johnny diverranno compagni di avventura e lavoreranno per Elizabeta colpendone i nemici e vendendone la roba.
Dopo poco tempo però Ray Boccino tornerà alla carica con il tipico modo di fare alla "io ho fatto un piacere a te, ora a te tocca ricambiare" e invischierà Johnny in un affare di diamanti chiedendo prima al biker di rubarli ad un certo Tony Prince e poi, dopo averli nascosti in posti prestabiliti in modo da permettere agli uomini di Ray di recuperarli, Johnny dovrà occuparsi anche dello scambio se vorrà vedere soldi per il lavoro fatto - nel frattempo Ashley metterà ancora nei casini Johnny invischiandolo nel rapimento di un tizio giù a Broker per conto di Dimitri Rascalov, un uomo che ha prestato soldi ad Ashley e che ora li vuole indietro in un modo o in un altro.

Una volta trovati i compratori per i diamanti, Ray spunterà nuovamente fuori e chiederà a Johnny di accompagnare il suo uomo allo scambio in modo da assicurare che tutto vada per il meglio, ma ovviamente lo scambio salterà - per mano della guardia del corpo di Tony Prince che vorrà recuperare i diamanti - ma Johnny, fuggendo dal luogo dello scambio, riuscirà comunque a recuperare i soldi che Isaac aveva portato per acquistare i diamanti di Ray, soldi che Johnny non consegnerà a Ray fingendo con quest'ultimo che lui non ha preso nulla - nonostante Niko, l'uomo di Ray, affermerà il contrario.
Sfortunatamente Ray non è una persona con cui scherzare e per cercare di riottenere i suoi soldi, l'italiano rapirà Jim e lo farà torturare da un suo uomo per scoprire dove si trovano i soldi. Jim resisterà stoicamente alla tortura e la cosa obbligherà Ray e contattare Johnny per cercare un altro modo di recuperare i suoi soldi. L'arrivo di Johnny però permetterà a Jim di mettere in atto il suo piano, piano che riuscirà con Johnny che andrà ad avvisare Ashley di non farsi più vedere da Ray e Jim che andrà ad avvertire invece gli altri membri dei Lost. Prima di raggiungere Ashley, la ragazza contatterà Johnny avvertendolo che Ray ha organizzato delle squadre della morte e le ha inviate in giro per Alderney alla ricerca di un qualsiasi membro dei Lost. Insieme a Terry e Clay, Johnny riuscirà a sopravvivere all'attacco, ma Jim sfortunatamente morirà - presumibilmente per mano di Niko in una missione affidata da Ray Boccino.

Le cose si sono messo al peggio, Jim è morto, Ashley non può girare per la città senza avere timore che qualcuno le salti addosso, i Lost hanno perso tanta gente, chi per colpe proprie e chi per colpe d'altri e se tutto questo casino non fosse sufficiente, Stubbs si rifarà vivo con una notizia pessima: Billy, in prigione, vuole incastrare Johnny ed Angus per gli affari con l'eroina rubata agli Angels of Death - per tutti gli altri casini, Ray in primis, Stubbs tranquillizzerà Johnny dicendogli che basterà un mesetto e l'organizzazione a cui appartiene Ray cadrà su se stessa in un modo o in un altro. Thomas Stubbs III comunque è un uomo, come accennato in precedenza, che sa quando arriva il momento di dare e darà l'opportunità a Johnny di concludere la storia con Billy, di metterli l'uno di fronte all'altro in modo tale da permettere a Johnny di avere la sua vendetta per tutti i casini combinati dall'ex presidente.
Sarà in questo modo, che in un ultimo lavoro tra tutti i Lost rimasti, Johnny, Terry, Clay e diversi rinforzi, attaccheranno la prigione statale di Alderney e dopo aver affrontato dozzine di poliziotti, membri delle forze speciali e semplici secondini, Johnny si ritroverà di fronte a Billy, faccia a faccia, con il solo compito di premere il grilletto diventato improvvisamente durissimo a causa del legame tra i due ex fratelli.

Ucciso Billy, i quattro membri rimasti del club - Johnny, Angus, Terry e Clay - si rincontreranno per l'ultima volta all'interno della loro clubhouse privata di ogni cosa, non ci sono più quadri da guardare o mobili su cui giocare, le bottiglie dal bar sono state tolte ed i bicchieri sul bancone sono desolatamente vuoti. Resta solo una cosa da fare, un qualcosa simile ad un funerale vichingo, resta da onorare la promessa del club.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible