Anteprima Hands-On di GTA: The Ballad of Gay Tony
Autori: Hilary Goldstein e al[e]ssio Creata il: 16/09/2009 Aggiornata il: 16/09/2009


Articolo tradotto dall'originale "GTA IV: The Ballad of Gay Tony Hands-On" scritto da Hilary Goldstein di IGN UK. La traduzione in italiano è stata realizzata da al[e]ssio in esclusiva per GTA-Series.com.

USA, 16 settembre 2009 - In dieci minuti della mia prima esperienza con il secondo (ed ultimo) episodio scaricabile di GTA IV, ho rubato un vagone ferroviario trasportandolo su un campetto di baseball vuoto grazie ad un elicottero. Questo è avvenuto poco dopo aver saltato da un cavalcavia sopra un treno in movimento, strisciato sino al vagone che mi interessava e facendo saltare in aria dozzine di elicotteri che tentavano di farmi fuori. Sì, The Ballad of Gay Tony è un po' esagerato. Coloro a cui mancava la stravaganza di GTA: San Andreas adesso saranno felici. Ogni missione che ho giocato del nuovo episodio aveva sempre un alto grado di pazzia. E mi è piaciuto moltissimo.

Molti scaricheranno The Ballad of Gay Tony non appena sarà disponibile sull'Xbox Live Marketplace il 29 ottobre, ma il gioco sarà disponibile anche nei negozi nello stesso giorno. The Ballad of Gay Tony ed il primo DLC di GTA IV, The Lost and Damned, sarà in vendita in un pacchetto unico su CD singolo denominato Grand Theft Auto: Episodes from Liberty City. Il gioco, che costerà 40 $ in USA, non includerà la versione integrale di GTA IV (quindi non si potrà giocare l'avventura di Niko), ma permetterà a tutti i giocatori volenterosi di giocare entrambi gli episodi scaricabili senza bisogno di abbonamento Live o del disco originale di GTA IV.

In The Ballad of Gay Tony si indosseranno i panni di Luis Lopez, una guardia del corpo ed associato di Gay Tony. Quest'ultimo è proprietario dei nightclub per gay ed etero più alla moda presenti in città. Ma Tony si ritrova in un mare di casini, tema comune a Liberty City, è un uomo potente in pieno declino.

In GTA IV si vive l'esperienza di un immigrante a Liberty City che da pezzente si trasforma in un tizio mal vestito in cachi. In The Lost and Damned si vive come Johnny Klebitz, un biker riformato che fa di tutto per tenere unita la sua gang. Entrambe queste storie sono vive e crude e ci mettono nei panni di protagonisti non esattamente in forma. Sono entrambi degli anti-eroi mezzi acciaccati. Luis Lopez invece no. Vive una vita bella e fa affari con l'elite dei criminali di Liberty City. Se dovessi paragonare la storia di Niko la accoppierei a quella dell'immigrante Vito Corleone ne Il Padrino: Parte II. La storia di Luis Lopez invece si avvicina più allo stile di Quei bravi ragazzi.

Esattamente come in The Lost and Damned, gli eventi di The Ballad of Gay Tony prendono tempo all'incirca nello stesso arco temporale della storia di Niko in GTA IV. Si rivedranno un bel po' dei personaggi già conosciuti e si incontreranno per la prima volta i grandi criminali che Niko non ha mai avuto modo di conoscere. In una missione, Luis si occuperà di un lavoretto per Bulgarin, il capo della mafia russa in città. Bulgarin è un eccentrico, ovviamente, e vuole mettere le mani sopra i Liberty City Rampage - la squadra locale di hockey. Ma l'odierno proprietario non ha alcuna intenzione di vendere. Sarà quindi compito di Luis togliere di mezzo l'ostacolo.

Tutto comincerà con un lancio da un elicottero. Lancio, apertura del paracadute ed atterraggio sul tetto di un palazzo. Da qui in poi, nulla di nuovo per GTA IV - sparatorie con l'uso di coperture, barili esplosivi ed un casino di gente che muore. La P90, una delle nuove armi, è un'arma automatica bestiale. Spara novecento colpi al minuto (e li ho contati). Ovviamente basterà un singolo proiettile in un singolo secondo per far fuori un nemico con un colpo alla testa. Dopo aver raggiunto e fatto fuori il proprietario, è tempo di fuggire. Ma perché prendere le scale quando si può saltare fuori dalla finestra? Basta saltare oltre la finestra, aprire nuovamente il paracadute ed atterrare, guidando il paracadute, su di un camion in movimento adibito alla fuga.

Un altro nuovo giocattolino per Luis sono le cariche esplosive adesive. Basterà attaccare queste cariche ovunque si voglia, allontanarsi e farle esplodere con un radiocomando. Quest'arma è l'ideale per organizzare delle imboscate. In una missione Luis riceverà un avviso in merito al fatto che alcuni poliziotti corrotti stanno per disseminare delle false prove per incriminare lui, Bulgarin ed un altro criminale, Timur. Un ottimo sistema per risolvere la situazione è creare un'imboscata piazzando delle cariche esplosive nell'auto di Bulgarin ed in qualsiasi altro luogo del parcheggio. Fatto questo basta nascondersi, aspettare l'arrivo dei poliziotti e scatenare l'inferno facendo esplodere tutto. A questo punto le cose cominceranno a farsi difficili. Non tanto intense quanto la straordinaria rapina in banca di GTA IV, ma è uno scenario decisamente pazzesco con poliziotti che spuntano da ogni dove in continuazione.

La missione che più mi è piaciuta tra quelle che è provato è quella a cui ho accennato nell'introduzione. "For the Man Who Has Everything" - questo il titolo della missione - vede Luis lavorare per conto di Yusuf Amir. Se questo nome vi può suonare familiare, è perché si tratta dello sceicco immobiliarista di cui Niko e Playboy X parlano in una missione di GTA IV. Yusuf vuole che Luis rubi per lui un vagone ferroviario. Nulla di più semplice quando si viene armati con cariche esplosive ed un fucile a pompa AA-12.

Raggiunto un cavalcavia bisognerà attendere il segnale che indica il passaggio del treno sotto di noi per poi saltare e ritrovarsi sul tetto di un vagone. A questo punto sarà il momento di cominciare ad andare avanti. Non sarà così semplice visto che molti elicotteri verranno ad attaccarci, fortunatamente dei colpi ben piazzati con l'AA-12 ci permetteranno di abbattere gli elicotteri facilmente e velocemente. Tutto si conclude con una sequenza grandiosa che naturalmente vede il vagone essere agganciato da un elicottero da trasporto e portato in cielo allontanandosi sempre più dai binari.

The Ballad of Gay Tony ti porta nel più rispettabile reame del sottobosco criminale. Chiunque si incontri è molto più ricco di chiunque si sia conosciuto in GTA IV (e anche un bel po' più pazzo). Vivono tutti circondati dal lusso e non vanno in locali di secondo piano. Ciò significa nuovi interni, incluso un trio di nightclub dove Luis può fare pratica di gestione. Questo nuovo compito secondario non mi è stato mostrato, ma ho potuto vedere un nuovo minigioco in cui si può dare il via ad un ballo di gruppo in pista, un minigioco di bevute di champagne ed un altro in cui si ha a che fare con clienti indisciplinati.

Il massimo per molti sarà comunque il minigioco legato alle sfide di BASE jumping con il paracadute. Sparse per Liberty City, queste sfide sono divise in due categorie. La prima vede il giocatore occupato a volare attraverso una serie di checkpoint per poi atterrare in un luogo ben preciso. Il sistema di controllo è semplice e sensibile. Bisogna tirare verso sinistra o destra per manovrare il paracadute, sollevare le gambe per accelerare o lasciarsi andare per rallentare la caduta. La seconda categoria di questo minigioco invece vede il giocatore impegnato nel dover riuscire ad atterrare su di un oggetto in movimento. Queste sfide sono molto divertenti e riportano un po' delle sensazioni di GTA San Andreas che sono sicuro molti apprezzeranno.

The Ballad of Gay Tony porta la saga di GTA IV a chiudersi e Rockstar ha voluto dare il tutto per tutto nel finale. Per quello che ho potuto provare, hanno fatto nuovamente centro. The Ballad of Gay Tony è un pesante gioco di azione pieno di esplosioni che potrebbe lasciare Liberty City in macerie.

Ah, e sono presenti anche i carri armati.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible