Cosa sono gli Easter Eggs? Questa parola, tradotta letteralmente in "Uova di pasqua", sta ad indicare contenuti all'interno di un determinato prodotto che sono stati volutamente nascosti dagli autori. Nel caso dei videogiochi, e in particolar modo nella serie Grand Theft Auto, gli Easter Eggs sono immagini, messaggi o veri e propri oggetti creati dai programmatori e visibili in luoghi impervi o in determinate occasioni.

Questi Easter Eggs sono presenti fin dai primi Grand Theft Auto, ma hanno avuto un ruolo più definito dal rilascio del primo GTA in 3D, ovvero GTA III.
Con il passare del tempo e il regolare rilascio dei giochi della serie, la community di fan ha gradualmente, ma inesorabilmente, cominciato ad includere molte più cose nel termine "Easter Eggs". Ad oggi infatti questo termine non sta ad indicare esclusivamente i messaggi nascosti nei giochi, ma anche le parodie, i riferimenti alla realtà e altri elementi divertenti presenti nei titoli di Rockstar Games.

Grazie alla presenza di marche, simboli ed innumerevoli prodotti fittizi creati appositamente per Grand Theft Auto, di cui GTA IV non fa eccezione, la quantità di Easter Eggs è divenuta sempre maggiore. In GTA: The Ballad of Gay Tony, rispetto al titolo di base, sono stati aggiunti da Rockstar pochi altri Easter e sarà proprio di questi che vi parleremo all'interno di questa pagina. Per visionare la lista completa degli Easter Eggs comuni - presenti quindi sia in GTA IV che in GTA: The Ballad of Gay Tony - riferitevi alla voce centrale del menù qui sotto (in cui è presente anche il link al vocabolario di GTA con elencati tutti i termini, le marche e i nomi della serie Grand Theft Auto con il relativo significato e riferimento al mondo reale).

Gli utenti del sito possono inoltre segnalare gli Easter Eggs o i vocaboli da aggiungere a questa sezione pubblicando un messaggio all'interno di questo topic.


In questa pagina, come accennato in precedenza, sono elencate tutte le informazioni sui vari Easter Eggs di Grand Theft Auto: The Ballad of Gay Tony, incluse le curiosità, le parodie, i segreti, i riferimenti e le imitazioni di cose o persone realmente esistenti e visti in tema Grand Theft Auto.

Easter Eggs di GTA: The Ballad of Gay Tony
La "colonna" d'Ercole
Ai richiami fallici Rockstar non è mai paga, ma probabilmente mai prima d'ora era stata tanto sottile quanto palese. All'interno del logo del night club Hercules, il club per omosessuali di Anthony "Gay Tony" Prince, è possibile vedere la sagoma di Ercole troneggiare sopra la U della parola "Hercules". La particolarità ed il richiamo sta però in ciò che rende la U tale, ossia l'oggetto che fa da curva alla lettera U.


L'anime della Principessa Robot
Tra i tanti programmi televisivi presenti nel gioco, uno in particolare è stato aggiunto in The Ballad of Gay Tony, ossia il cartone giapponese "Princess Robot Bubblegum". Questo ennesimo cartone animato realizzato da Rockstar non è altro che una pesante presa in giro della moltitudine di anime presenti nelle televisioni di tutto il mondo, l'unica differenza sta nel fatto che tecnicamente questo cartone di Rockstar non presenta i tagli più o meno lunghi che vengono fatti negli anime per rimuovere l'enormità di doppi sensi e temi a sfondo sessuale inseriti dai creatori del cartone. In Princess Robot Bubblegum ad esempio vedremo la trasformazione dell'eroina in un filmato ai limiti del porno, personaggi eccitarsi sino allo spasmo con fuoriuscite di sangue a fiotti e richiami al Tentacle Rape, un concept tipicamente giapponese dove creature tentacolari abusano di donne ed eroine varie - e molte altre parodie della cultura anime giapponese.

  

Dragon Ball in bolletta!
All'interno della puntata del cartone "Princess Robot Bubblegum" - un anime realizzato da Rockstar per prendere in giro il mondo di cartoon e fumetti giapponesi - è presente una scena molto breve e dissacrante sul ben noto cartone "Dragon Ball" che narra le avventure di un ragazzo dalla forza e dai poteri straordinari. In questa particolare scena si vedrà un giovane vestito in modo simile a Son Goku, il protagonista di Dragon Ball, giungere al volo in una piazzetta, trasformarsi in Super Saiyan e scippare una vecchietta scomparendo immediatamente per poi però ricomparire e assestare un pugno, sempre alla vecchietta, mettendola KO.

  

La fine di GTA IV in TV
Una cosa molto particolare e dal significato non chiaro in TBoGT è la televisione all'interno dell'appartamento di Yusuf Amir. In due delle quattro missioni per conto del mediorientale - "Sexy Time" e "Caught With Your Pants Down" - sarà possibile visionare la televisione posta sotto il grande simbolo del dollaro sulla quale gireranno i titoli di coda di Grand Theft Auto IV. Non è chiaro se si tratta di un messaggio sottointeso da parte di Rockstar, come un voler rafforzare il concetto della chiusura degli avvenimenti a Liberty City o più semplicemente un rafforzamento del concetto della linea temporale di The Ballad of Gay Tony che comincia a metà delle avventure di GTA IV concludendosi dopo la conclusione delle avventure di Niko Bellic a Liberty City.

  

Niko e Johnny nella scena d'introduzione
Tra i tanti riferimenti a Niko Bellic e Johnny Klebitz, protagonisti di GTA IV e GTA IV: The Lost and Damned, uno carino ed interessante è stato inserito nella scena introduttiva di Grand Theft Auto: The Ballad of Gay Tony. Dopo la rapina all'interno della banca ad Algonquin, Luis si imbatterà infatti in Niko alla guida di una Presidente grigia con i fratelli McReary sulla Columbus Avenue e subito dopo si sentirà l'inconfondibile suono della Hexer di Johnny con il motociclista che sfreccerà, sempre lungo Columbus Avenue in direzione nord. La presenza di questi due personaggi nella scena introduttiva non fa altro che rafforzare la linea temporale del gioco, ben definita certamente all'inizio per chi ha già giocato il titolo cardine di questa piccola trilogia di casa Rockstar.

  

Niko e Johnny in fuga
La missione ad incrocio per eccellenza, ossia "Not So Fast", missione in cui lo scambio dei diamanti con Niko e Johnny viene interrotto da Luis, offre al giocatore la possibilità di incrociare gli altri due protagonisti della trilogia GTA IV anche all'esterno della cutscene. Una volta ultimato il filmato in cui Luis recupererà i diamanti, giriamoci rapidamente su noi stessi e raggiungiamo la balaustra del secondo piano del museo. Da qui spariamo a Niko, cosa che farà fallire la missione, ma che ci darà tempo e modo di azzerare il sospetto utilizzando il trucco e saltare giù per inseguire Niko o Johnny all'esterno del museo - seguire entrambi ovviamente non è possibile visto che seguono vie differenti.

  

A morte Niko e Patrick!
Nella missione "Ladies Half Price" svolta per conto di Anthony "Gay Tony" Prince, Luis si ritroverà con la possibilità di incrociare le armi contro Niko Bellic e Patrick McReary, protagonista e personaggio di GTA IV. Dopo aver liberato Gracie basterà tornare indietro al molo e scendere dall'imbarcazione per affrontare in una lotta senza quartiere i due personaggi. La cosa molto particolare in questo scontro è innanzitutto il non fallimento della missione nel caso in cui si facciano fuori i due personaggi - cosa che fa saltare la linea temporale degli avvenimenti di GTA IV, tenuta invece integra ad esempio nello scontro contro Johnny e Niko in "Not So Fast", come spiegato nell'easter precedente. Più caratteristico di questo "errore" però, sono le statistiche di vita assegnate a Niko e Packie, i due personaggi infatti rasentano l'imbattibilità, per farli fuori sono necessarie diverse esplosioni o centinaia di munizioni scaricate sui corpi dei due - senza l'uso dei trucchi inoltre, battere entrambi i personaggi è una sfida quasi impossibile.

L'intero scontro può essere visionato in un video creato da noi ed inserito all'interno del nostro canale su YouTube o più semplicemente attraverso l'applet qui sotto.


Un nuovo supereroe in città!
Già accennato in GTA IV, all'interno di TBoGT il supereroe di casa Rockstar ha fatto il suo ritorno e si tratta di Brown Streak - Striscia Marrone, un modo tipicamente americano per definire ciò che in Italia viene chiamata "Frenata nelle mutande", ossia la striscia marrone che si crea negli indumenti intimi se chi li indossa non si pulisce a dovere. Ovviamente il supereroe Brown Streak altro non è che l'ennesima presa in giro verso un intero mondo da parte di Rockstar, in questo caso particolare al mondo DC Comics ed in particolare a Superman. In TBoGT, oltre ad un grande cartellone pubblicitario a Star Junction che promuove il film "Brown Streak Returns" - palese riferimento a Superman Returns - è possibile vedere anche una piccola Action Figure del personaggio di fianco alla TV nel covo di Luis ed una seconda Action Figure, stavolta a grandezza 1:1, nel loft di Yusuf Amir.

  

Rockstar si copia!
Capita a volte che Rockstar faccia anche una parodia di se stessa, all'interno della cutscene iniziale della missione "High Dive" svolta per conto di Yusuf Amir, è possibile vedere il mediorientale sedersi a bordo di un cabinato con due moto di un gioco intitolato "Total Outrage IV" - Oltraggio Totale IV. Si tratta ovviamente di un richiamo da parte di Rockstar al suo stesso gioco, ossia GTA IV e ai giudizi che critici, incapaci di provare e successivamente giudicare, hanno dato al gioco.

Riassunto delle città precedenti
In TBoGT, rispetto ai due precedenti titoli della trilogia, è stato aperto e quindi reso disponibile l'ingresso della Rotterdam Tower. All'interno di questa area, oltre alle porte degli ascensori, è presente una grande targa celebrativa del grattacielo con sotto scritto Liberty City. La particolarità in questa targa è però situata sotto queste due specifiche, dove si trovano infatti quattro punti ognuno con il nome di una delle città create da Rockstar Games per Grand Theft Auto, ossia Vice City, Las Venturas, Los Santos e San Fierro. Una sorta di ripasso o più una celebrazione di quanto fatto sino ad ora?

Una 360 per Luis
Se in The Ballad of Gay Tony e The Lost and Damned i fan si sono lamentati di qualcosa, quel qualcosa è senza ombra di dubbio il fatto che i titoli siano stati esclusivi per la console prodotta da Microsoft per un lungo periodo di tempo. A Luis però, protagonista di TBoGT la cosa non sembra pesare affatto, di fianco al mobile con la TV è infatti possibile vedere un apparecchio completamente nero che somiglia parecchio per forma e posizione di luci ed altro, ad una Xbox 360 Elite.

Ma che diavolo!?!
Come già accennato nelle pagine dedicate ai club notturni, in TBoGT a Luis è data la possibilità di ubriacarsi sino allo svenimento utilizzando le sfide di bevuta di champagne e gli shots. In quest'ultimo caso e solo ubriacandosi con gli shots sembra, Luis si risveglierà ore dopo in situazioni assurde e particolari, ritrovando all'interno di cassonetti, in volo con il paracadute per i cieli di Liberty ed addirittura all'interno della Statua della Spensieratezza, di fianco al grande cuore battente ed incatenato - al risveglio inoltre Luis esclamerà frasi ed improperi di ogni tipo chiedendosi dove si trova e come è arrivato in quel luogo.

  

Quel barbone l'ho già visto!
Alla fine di GTA: The Ballad of Gay Tony Luis si scontrerà con un barbone il quale troverà poco dopo tra la spazzatura i famosi diamanti, uno dei tre oggetti che passano tra le mani dei vari personaggi della trilogia di GTA IV. Questo barbone però non è un personaggio creato esclusivamente per TBoGT, il pedone infatti era già presente in GTA IV e gli occhi attenti degli utenti lo hanno individuato in particolare nella missione "Clean Getaway", missione svolta da Niko Bellic in GTA IV per conto di Vlad Glebov.

Dialoghi

Camminando Vlad e Niko incrociano il barbone che si avvicina a Vlad chiedendogli a gesti qualche soldo.

Vlad: Trovati un lavoro, drogato di uno scroccone... Ma da dove viene questa gente? Ma ti pare che devo pagare io per i loro vizi?!? Di' qualcosa... Sei troppo calmo, cazzo. Coglione!

  

Indizi e curiosità nei titoli di coda
Se i titoli di coda di GTA IV non offrivano particolari curiosità, mentre quelli di GTA IV: The Lost and Damned offrivano interessanti scene ad incrocio tra le missioni dei due titoli - GTA IV e TLAD per l'appunto - i titoli di coda di GTA: The Ballad of Gay Tony sembrano essere utilizzati da Rockstar non solo come definitiva conclusione della trilogia, ma anche come video utile per fornire indizi ed informazioni a chi si diverte a formulare teorie più o meno veritiere.
La prima scena interessante e particolare nel gioco è la terza, dopo una visione del Monoglobe ed uno stralcio della missione "For The Man Who Has Everything", la telecamera scenderà nel club di combattimento in gabbia dove a scontrarsi sono i due fratelli Kibbutz in uno scontro palesemente finto dove entrambi i fratelli fanno di tutto per essere spettacolari ed al contempo evitare di farsi male tra loro - così come il loro accordo uscito fuori nella missione "No. 3". La scena successiva richiama un'altra delle missioni per conto di Yusuf, "Caught With Your Pants Down", mentre la quinta è decisamente interessante perché mostra il barbone che ha trovato i diamanti partecipare ad una festa in piscina in una delle grandi ville a nord di Alderney. Le due scene successive mostrano l'interno dell'Hercules e l'ennesima missione di Yusuf, ossia "Sexy Time". La nona scena poi - dell'ottava e decima parliamo nel successivo paragrafo - mostra infine il Bahama Mamas, aperto sicuramente, ma pressoché vuoto, segno forse della rinascita dei club di Gay Tony.

Molto interessante e decisamente indicativa per molti è l'ottava scena che vede Packie - Patrick McReary - con un borsone scendere da un taxi ed entrare all'interno dell'aeroporto Francis International. Questa scena, insieme all'ultima, la decima in cui viene mostrato un aereo partire da Liberty, vengono viste da molti giocatori e fan come un indizio lasciato da Rockstar per indicare che il protagonista del prossimo GTA - sia esso un titolo maggiore o contenuto episodico per console - sia l'irlandese Packie, cosa anticipata da molti e voluta da molti altri già per uno dei due episodi della trilogia GTA IV. Cosa ci sia di reale in questa teoria onestamente non è dato sapere.

L'intero video può essere visionato all'interno del nostro canale su YouTube o attraverso l'applet qui sotto.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible