No. 3
Compenso: 1.500 $ | 100%: Si
Come accennato da Mori, c'è ancora un favore che Luis gli deve prima di poter allontanare dalla sua vita Mori. Ci sono tre auto che Mori ha scelto di prendere e a rubarle sarà Luis in compagnia dei fratelli Kibbutz. Tutto sarebbe decisamente semplice se il senso di agonismo di Mori non lo avesse portato a chiamare la polizia, dovremo quindi guidare al meglio per evitare la polizia, gli incidenti e di finire in galera per colpa di un troll dall'ego smisurato.

  

Dialoghi

Ci troviamo al solito all'interno dell'appartamento dei Kibbutz con Mori che conteggia le flessioni fatte da Brucie, spronandolo per fare di più.

Mori: Trentadue, trentatrè, trenta... Oh, dai, dai, dai, dai!

Brucie: Fanculo, Mori. Perché devi essere così stronzo?

Mori: Oh, scusa...

Brucie: Oh, fottiti, Mori.

Mori: Fottermi? Fottermi? Non puoi fottermi, piccolo B. Dimmi una sola cosa in cui tu mi abbia battuto? Una sola. Eh? Sollevo più pesi, volo meglio in elicottero, ho macchine più belle, mi scopo donne più fighe, beh... mi scopo le donne. I miei diamanti sono veri e i miei soldi non sono fotocopie. Che si dice in giro, Lou? Allora, daccapo... Uno!

Interrompendo il discorso tra i due fratelli, Luis dice la sua, mentre Brucie ricomincia con le flessioni con Mori che gli abbassa il corpo caricando il suo peso sulla schiena del fratello.

Luis: Ehi, Mori, questa volta sono proprio d'accordo con tuo fratello. Sei irritante, cazzo. Cioè, io lavoro nei club, conosco molti gangster. Incontro coglioni 24 ore al giorno, ma tu li batti tutti.

Mori: Scusa, io cerco di fare di mio fratello un duro, il fratello che amo più della mia stessa vita, e tu pensi di poter interferire?

Luis: Penso solo che forse stai esagerando con l'amore duro. Cioè, io sono finito al riformatorio a 17 anni perché ho sparato a un insegnante che toccava mia sorella. Hanno provato con l'amore duro, e ti posso dire che non ha funzionato. Per cui magari puoi provarne un'altra.

Mori: Sai una cosa? Forse hai ragione.

Forse toccato dal discorso di Luis, Mori smette di tener sotto il fratello e si fa abbracciare, ma l'idilio dura comunque molto poco.

Mori: Vieni, piccolo B. Abbracciamoci. Dai, teniamoci stretti. Ti voglio bene, OK? Ti voglio bene. La verità è che sono geloso. E' vero, sono geloso... perché tu... esci con un ragazzo fantastico come Lou.

Luis: Il nome è Luis!

Mori: Quel che è. Sto solo scherzando, perdio. Accidenti, siete proprio una coppia di checche nevrotiche. Su, divertiamoci un po', eh? Anche tu, B, riprenditi... smetti di fare il broncio, sei patetico. Ti voglio bene, ma sei una tale mezzasega... Andiamo!

Ottenuti i comandi ci troveremo al solito a casa dei fratelli Kibbutz, sulla Mohanet Avenue e da qui dovremo raggiungere Topaz Street, all'isolato tra Frankfort Avenue ed Exeter Avenue ad Algonquin. Messa in moto l'auto proseguiamo in direzione nord sulla Mohanet Avenue sinché questa cambia nome in Creek Street e all'incrocio con Chicory Street andiamo a sinistra passando sopra i binari dismessi e su di una collinetta in modo da ritrovarci su Valley Forge Avenue. Da qui proseguiamo verso nord, superiamo Hooper Street e sfruttiamo la zona erbosa in salita per raggiungere direttamente Harrison Street all'altezza dell'accesso con l'East Borough Bridge. Raggiunto il ponte proseguiamo sino al casello pagando il pedaggio - o saltiamolo, in tal caso dovremo essere rapidi ad azzerare il sospetto. Superato il casello buttiamoci sulla corsia sinistra del ponte andando in controsenso ed entriamo sulla rampa a sinistra che ci porta al tratto di ponte che unisce Algonquin a Charge Island. Raggiunta la fine del ponte proseguiamo dritti lungo Ruby Street, dopodiché giriamo a destra su Columbus Avenue ed a sinistra - ultimato Middle Park - su Topaz Street così da raggiungere un parcheggio multipiano.

  

Dialoghi

Giunti al parcheggio Mori darà una mazzetta di denaro ad un ragazzo, dirigendosi subito dopo verso una macchina.

Mori: Ehi, bello, grazie per l'aiuto. Tieni.

Ragazzo: Oh, grazie, fratello.

Mori: Ehi, non spenderli tutti in una volta, eh? Ehi, gente! I soldi parlano, gli idioti camminano.

Ultimato il filmato interagiamo con i comandi della piattaforma e portiamo giù l'auto per Brucie, dopodiché interagiamo nuovamente con i comandi - facciamolo subito dopo che Brucie è salito in auto - e portiamo giù la Bullet GT che dovremo guidare. Appena l'auto sarà a disposizione, saliamo a bordo, usciamo dal parcheggio ed accodiamoci ai fratelli Kibbutz.

A questo punto inizierà una gara atipica in cui dovremo guidare come se volessimo arrivare primi, ma pur sempre rimanendo costretti al terzo posto, dovremo infatti seguire un percorso ben determinato restando sempre alle spalle di Brucie - a sua volta alle spalle di Mori - guidando alla più alta velocità e al meglio possibile non solo per evitare le insidie e gli ostacoli sul terreno, ma anche e soprattutto per non venir presi dalla polizia visto che Mori, per vivacizzare il tutto, ha ben pensato di informare la polizia del furto delle tre auto.

Partendo da Topaz Street dovremo girare subito a destra su Frankfort Avenue, successivamente a sinistra alla seconda, Vauxite Street e poi dritti sino a curvare nuovamente a sinistra sulla Ivy Drive North. Qui si presenterà il primo grosso pericolo, un taxi in direzione nord che farà una brusca sterzata verso la nostra destra, manteniamo quindi la traiettoria dell'auto sulla corsia sinistra - in controsenso insomma. Superato il taxi dovremo girare a destra poco prima dell'Hickey Bridge e qui la curva dovrà essere stretta per evitare una scalinata a sinistra. Al termine del vicolo dovremo girare nuovamente a sinistra scegliendo di chiudere molto la curva o tenerla molto larga così da evitare un pilone della Union Drive West. Da questo punto in poi la strada non presenterà altri veicoli in quanto correremo lungo la zona pedonale/portuale della costa nord di Algonquin.

  

Superato il passaggio della Union Drive West che si va ad unire alla Ivy Drive North teniamo la sinistra in quanto a destra è presente un grosso buco, transennato ma pur sempre pericoloso. Superato il cancelletto facciamo attenzione al cancelletto stesso che se colpito con violenza nella sua ricaduta potrà farci compiere un salto e buttarci fuori dalla sede stradale. A questo punto è importantissimo mantere l'auto quanto il più al centro possibile della strada che stiamo seguendo, su entrambi i lati infatti sono presenti detriti di ogni tipo da cassette di legno e carrelli in grado di farci sbandare a bombole di gas e barili che se colpiti ci faranno saltare in aria facendoci fallire la missione al volo.

Ultimato il lungo rettilino dovremo curvare a destra, manteniamo la curva stretta per evitare i piloni di attracco sulla sinistra, dopodiché proseguiamo lungo la corsia con tranquillità per un paio di curve visto che la "sede stradale" si allarga un po'. Superata la seconda curva a destra alla quale lo stesso Mori ci dirà di fare attenzione, ci aspetta una lunga curva ad ampio raggio sulla sinistra che termina oltre un grande silos sulla destra. Facciamo molta attenzione qui perché la visuale cambierà per qualche secondo, non lasciamo i comandi dell'auto perché qui non sarà il gioco a gestirla, ma sempre noi, molliamo quindi l'acceleratore ma non freniamo, in questo modo avremo un maggiore controllo della direzione appena la visuale si riporterà al suo stato naturale.

  

Superato il silos ci aspetta una fase molto delicata, spostiamo prima a sinistra per evitare un container e subito dopo sulla destra per evitare i poliziotti e restiamo più sul lato destro che sinistro della corsia così da evitare di finire in mare - rallentiamo anche se vediamo che l'auto tende ad andare eccessivamente all'esterno. Superata la piccola discesa facciamo attenzione ad un nuovo cancelletto divelto e restiamo sulla destra in quanto a sinistra sono presenti due lunghe travi di pietra che se colpite ci fermeranno l'auto al volo. Da qui restiamo sulla destra della carreggiata per tutta la parte di strada che tende ad essere rettilinea - facciamo molta attenzione alle scale a sinistra per scendere a mare - ed appena la corsia si allarga e curva a sinistra, rallentiamo e teniamoci al centro per evitare la casupola a destra e le rocce a sinistra. Superata la casupola ci sarà un lungo rettilineo dove potremo scaricare a pieno la potenza della Bullet GT, sempre cercando di restare al centro della sede per evitare di fermarci contro pachine e lampioni posti a sinistra.

Superato il largo rettilineo, che è in realtà una curva ad ampissimo raggio che tende a sinistra - freniamo pesantemente per l'ingresso in curva a destra e restiamo stretti in curva così da non arrivare contro pali e panchine. Superata la curva ci sarà praticamente un lungo rettilineo dove dovremo gestire molto la potenza dell'auto in quanto la zona in cui potremo guidare è decisamente stretta. Superato l'East Borough Bridge e giunti all'altezza di Pyrite Street dovremo rallentare - non troppo però - perché dovremo saltare sopra una rampa posta a sinistra in modo da giungere sopra le chiatte lungo la costa. Effettuato il primo salto ce ne saranno altri tre da fare, due parzializzando l'accelerazione ed il terzo mollandola totalmente così da non avere troppa spinta. Fatto il terzo salto la corsa sarà terminata, teniamo comunque tirato il freno subito dopo il salto così da non andare a sbattere contro le auto di Mori e Brucie che saranno ferme.

  

Dialoghi

I tre, dopo aver lasciato le auto, si ritrovano sopra il molo con Luis stanco, mente Mori e Brucie particolarmente esaltati - anche se l'esaltazione di Mori è sempre superiore a quella di Brucie.

Mori: Che cazzo di storia! Woo! Hai visto cos'ha fatto il piccolo Lou? Ha cominciato a farsela addosso quando ha visto gli sbirri. Ehi, guarda un po', Brucie. Mi sa che Lou potrebbe essere ancora un po' più sega di te.

Luis: Adesso abbiamo finito? Cioè, siamo pari? Ora hai le tue macchine, per cui non devo più stare qui ad ascoltare le tue cazzate da nano.

Mori: Certo, Lou, certo certo certo. Puoi anche andare... se sei stupido come sembri.

Luis: Come hai detto?

Mori: Ti sto dando un'opportunità. Guardami, guardami. Leggi le mie labbra. Io posso insegnarti molto. Dai, immagina! Un apprendista, uno stagista, un sottufficiale, yeah! Immaginati uno scudiero. Potresti seguirmi ovunque, imparare, diventare un mago degli affari. Basta con i club. Basta con Tony Reginetta. Tu, amico mio, potresti essere libero.

Luis: Mori, è uno scherzo, vero? Cioè, sei tu quello che ha qualcosa da imparare. Cazzo, fai pena, fratello. Forse qualcuno può insegnarti le basi rudimentali del comportamento umano. Brucie, per cortesia, fai un favore a quest'uomo.

Entrambi i fratelli si bloccano per un attimo increduli, Mori ridacchiando e Brucie chiedendosi se ha ben capito che è stato fatto il suo nome.

Mori: Brucie?

Brucie: Io?

Luis: Beh, tu sei quello che ha un po' di educazione nella famiglia.

Mori: Pensi che potrei imparare qualcosa dal piccolo B? L'uomo-marshmallow?

Brucie: Mori...

Mori: Questo pezzo di merdina pallida?

Brucie: Va bene, piantala, M.

Mori: Quest'uomo non è patetico... di più.

Brucie: Va bene... Mori! Piantala!

Mori: Mi prendi per il culo?

Stanco di essere insultato e bloccato da Mori, Brucie si caricherà per poi scaricare in faccia a Mori un pugno che gli spaccherà il setto nasale, cosa molto dolorosa e che manderà in lacrime l'esaltato.

Mori: Cosa cazzo fai? Che cazzo ti è preso? Oddio, e si che le regole le sai.

Brucie: M-mi... dispiace, Mori. Non ricordavo.

Mori: Mai, mai in faccia. Cazzo, lo sai. Questo... questo è un lavoro di prima classe. Lo sai che ho un setto nasale debole.

Brucie: OK, n-n-non dirlo alla mamma, d'accordo? OK?

Mori: OK, OK. Mi porti a casa?

Brucie: Si, cazzo. Dai, andiamo. OK. OK. Coraggio.

Mori: Aaah, aaah, aaah!

Brucie: Lo so, lo so, OK.

Mentre Mori e Brucie si allontanano, Luis non perderà l'occasione per l'ennesima frecciatina, non colta da Brucie che porterà a spalla il fratello piagnucolante.

Luis: Ragazze, ci vediamo, si?

Brucie: Si, uhm, ci vediamo al club. OK.

Mori: Aaah, fa male da morire.

Al termine della missione riceveremo un messaggio che ci informerà del fatto che potremo avere una delle grandi supercar - F620 o Bullet GT - ogni volta che vorremo semplicemente chiamando Henrique e chiedendogli di portarcene una attraverso l'opzione Auto.

Obiettivi per il 100%
Una delle novità di GTA: The Ballad of Gay Tony sono le statistiche legate ad ogni missione. Per ogni missione del gioco infatti verranno mostrati degli obiettivi che se ottenuti completamente daranno accesso al 100%, altresì a valori minori ma mai inferiori al 50% che è il minimo conquistabile se si conclude la missione con successo. Per ottenere il 100% è possibile effettuare più giocate della stessa missione - utilizzando un'apposita funzione nel cellulare una volta ultimata la storyline. Non è quindi necessario completare la missione al 100% ottenendo tutti gli obiettivi in una singola giocata.
  • Tempo: 05.15 - Il tempo fornito per l'obiettivo è più che sufficiente, basterà seguire la strada specificata nella guida e mostrata nella mappa - ovviamente quella che ci deve portare da Broker a Nord Algonquin visto che la strada di gara è unica dato che si devono seguire i fratelli Kibbutz. Al solito, minore sarà il numero di incidenti o errori di traiettoria, minore sarà il tempo perso - saltate il casello sull'East Borough Bridge solo nel caso in cui si sia sufficientemente abili nella guida da azzerare il livello di sospetto senza allungare eccessivamente la strada sino al parcheggio multipiano, in caso contrario, pagate i cinque dollari, si perdono meno di dieci secondi a fare il tutto;
  • Danno auto: 20% - Obiettivo legato ovviamente alla conoscenza del tracciato e all'abilità di guida. Conoscendo i punti in cui si trovano i tranelli del "tracciato", ci verrà semplice concludere la gara senza causare praticamente alcun tipo di danno al mezzo. Il 20% di danno concesso permette comunque qualche piccolo errore o toccata, nulla che vada comunque a modificare pesantemente la fisicità dell'auto come un frontale contro un muro, una colonna o un altro veicolo;
  • Velocità massima: 140mph - Obiettivo decisamente facile da conseguire, una volta giunti sul lungomare dopo aver superato il silos e le casupole, ci sarà un tratto sufficientemente largo dove potremo premere a fondo l'acceleratore toccando così anche le 220mph - circa 354Kmh - senza troppi problemi;
  • Seguito a ruota - Per ottenere questo obiettivo bisogna guidare l'auto facendo bene attenzione a restare vicini a Mori e Brucie. Ogni incidente che ci porta a più di una decina di metri da Brucie ci farà perdere la possibilità di conseguire l'obiettivo. Consigli o trucchetti in merito sfortunatamente non ne esistono, l'unica cosa importante è conoscere a menadito il tracciato che si affronterà sapendo già dove e quali sono i possibili luoghi in cui si trovano trappole che ci possano bloccare, tutte informazioni presenti nella guida.
Video
Qui di seguito potrete visionare il video completo della missione - senza cutscene o brani della radio come richiestoci da Rockstar Games - con il sistema per l'ottenimento del 100% in una singola giocata.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible