Not So Fast
Compenso: 4.000 $ | 100%: Si
I diamanti rubati durante il loro acquisto stanno per essere rivenduti all'interno del Libertonian e Tony, com'è giusto che sia, vuole che vengano ripresi. La cosa non sarà semplice e Luis sceglierà di utilizzare i mezzi di Yusuf per avvicinarsi silenziosamente all'incontro e fuggirne rapidamente dopo aver ripreso i diamanti di Tony, ma ovviamente non tutto andrà come preventivato dal secondo in comando di Tony.

  

Dialoghi

La scena si apre all'esterno dell'Hercules con Troy che controlla i documenti delle persone prima di farle entrare.

Troy: Ehi, ciao.

Luis: Ciao, Tony c'è?

Troy: Si, ma posso parlarti un minuto?

Luis: No, non proprio.

Troy: Dai, è solo un minuto, fratello. Devi veramente parlare con Tony.

Luis: Già fatto, non puoi lavorare al Maisonette.

Troy: No no no, non parlo di quello. Non è quello. Indovina? Sarò famoso. Veramente.

Luis: Allora?

Troy: Allora cosa? Sei fuori, fratello? Che cosa c'è di più importante? La compagnia di produzione appartiene a uno dei ragazzi. Faranno uno spettacolo su di me. In realtà il protagonista doveva essere un portoricano di Bohan, ma poi lui è scomparso. Ora vogliono incentrare la serie su di me.

Luis: Fratello, tu passi ogni notte immobile nello stesso identico punto.

Troy: Ed è molto stressante. Però offre ogni cosa, pensaci. Dramma, azione, sesso, amore, c'è tutto... e sarà tutto narrato attraverso gli occhi di un... di un duro dal cuore d'oro.

Tra i tanti discorsi, Troy dimenticherà di continuare a fare il suo lavoro e spazientito un ragazzo cercherà di infilarsi nel discorso.

Ragazzo: Scusa, non è che posso entrare adesso?

Luis: Sono sicuro che sarà uno spettacolo strepitoso. Ora, se permetti, devo tornare con i piedi per terra.

Con Luis che entra nel club, anche il ragazzo tenuto alla porta cercherà di entrare, ma Troy lo fermerà bruscamente.

Ragazzo: Ecco, si, se permetti...

Troy: Ehi ehi ehi. Ho detto che eri il prossimo?

Ragazzo: Si, avevi detto così...

Troy: Torna in fila.

Ragazzo: Avevi detto che ero il prossimo.

Troy: Beh, sai la novità? Siamo pieni.

Ragazzo: Fanculo, avevi detto che ero...

La scena si sposta all'interno del locale, mezzo vuoto e con Tony buttato su uno sgabello del bar a ricordare "i bei vecchi tempi".

Luis: Che succede, T?

Tony: Oh, diventeremo ricchi. Guardati in giro, reginette ricche e felici che vogliono solo spendere i loro quattrini. Eh? Cos'è successo? Ai miei tempi i gay si sentivano soli, sperduti e bisognosi. Ora sono tutti fidanzati, fanno corsi di cucina. La psicoterapia ha fatto un sacco di danni. Dov'è finita la tendenza all'autodistruzione, eh?

Luis: Chi vuoi che uccida, capo?

Tony: Ah! Un sacco di persone. Un sacco. E dove cazzo è finita Gracie? Eh? Dovevamo incontrarci qui... che cazzo... fanculo. Dobbiamo trovare il modo di arricchirci, perché... diciamocelo, con i night club non è più come una volta.

Luis: Cos'hai in mente?

Tony: Quei diamanti, saranno presto rivenduti. E sai dove? Di tutti i posti, proprio al Libertonian. Forse possiamo andare all'asta e assicurarceli con un'offerta bassa.

Luis: Bella questa, andiamo.

Tony: Esatto, OK.

Nell'alzarsi dallo sgabello, Tony non sarà in grado di muovere una gamba e cadrà a terra. Luis certo che si tratti di una reazione a qualche droga, lo lascerà li certo che l'assenza di Tony all'incontro possa essere solo un bene.

Luis: Si, forse... ehm, forse è meglio che ci vada da solo, T. Tu puoi stare qui e aspettare Gracie. Ti chiamo quando ho finito.

Tony: Non sono fatto, sai?

Luis: Lo so, lo so.

Tony: Non ho preso niente.

Una volta fuori dall'Hercules lasciamo Luis alla telefonata in cui chiederà a Yusuf di prestargli il Buzzard, l'elicottero Stealth rubato ai mercanti d'armi nella missione "Sexy Time". Il figlio dello sceicco non avrà nulla in contrario e ci dirà di andarlo a prendere all'eliporto di Westminster, scendiamo quindi lungo Lorimar Street - la strada a destra rispetto all'ingresso dell'Hercules - ed infiliamoci nel piccolo passaggio pedonale tra il Pay'n'Spray e la strada così da girare subito dopo a destra e tagliare la Union Drive West all'altezza dell'eliporto. Giunti sul posto vedremo l'elicottero con una nuova tinta, non perdiamo tempo a specchiarci e saliamo a bordo così da dirigerci sul tetto del Libertonian, il grande Museo nella zona sud est del Middle Park, affacciato sulla Columbus Avenue.

  

Raggiunto il tetto e posizionato l'elicottero, scendiamo dal mezzo e andiamo nella parte sinistra del museo dove si trova una grande impalcatura. Da qui scendiamo un paio di livelli per assistere ad una scena che - se abbiamo già giocato sia GTA IV che GTA IV: The Lost and Damned - conosciamo molto, molto bene.

Dialoghi

Luis, posizionato all'esterno dell'edificio, controllerà l'andamento della vendita dei diamanti da una finestra.

Isaac: Sapete come vanno queste cose...

Niko: Nessun problema.

Johnny: Chiudiamo l'affare

Isaac: OK. Vediamo la mercanzia, signori... Mori, vieni qui.

Johnny: Ehi, ehi, ehi. Visto che giochiamo a carte scoperte, vediamo anche i soldi...

Isaac: Ma certo. Nessun problema. Ecco qui. Niente male, eh? Tutti biglietti puliti, non rintracciabili e nessun bisogno di riciclarli.

Johnny: Bene. Niko, fagli vedere la mercanzia.

Isaac: Dai un'occhiata, Mori.

Mori: Isaac, guarda.

Isaac: Spettacolo, eh? Praticamente denaro condensato.

Mori: Isaac, sono stupendi.

Stanco di aspettare, Luis si tirerà su e farà fuoco prima su Mori, il gioielliere di fiducia di Isaac e successivamente sulle guardie, tentando comunque di eliminare tutti che però riusciranno a fuggire.

Luis: Se voialtri figli di puttana volete morire, fate qualche cazzata, OK!?

Guardia #1: Ma vaffanculo!

Johnny Prendi la roba. Andiamo.

Non appena tutti prenderanno la fuga, Luis entrerà nel museo dalla finestra e da qui si dirigerà in una piccola saletta dove Isaac, con i diamanti in mano, è andato a nascondersi malamente, suscitando le risa di Luis.

Isaac: Aspetta, aspetta, ascolta... se mi porti via di qui, prometto che faremo a metà.

Luis: Fammi un favore, non prenderla sul personale...

Isaac: Cosa?

Con l'intento di chiudere la situazione senza morti, Luis assesterà un colpo con il calcio del fucile ad Isaac il quale cadrà svenuto a terra.

Luis: Ce li avevano rubati prima a noi, fratello.

  

Ottenuti i comandi ci ritroveremo all'interno del Libertonian, ma dobbiamo fuggire il prima possibile - inutile andare in giro a cercare Niko e Johnny, non sono presenti e le uscite sono tutte bloccate. Interagiamo rapidamente con le scalette ed usciamo dall'edificio così da raggiungere il tetto. Giriamo quindi subito a sinistra e saliamo all'interno del Buzzard ruotando l'elicottero rapidamente a sinistra in modo da non essere colpiti dal fuoco dei poliziotti che atterreranno sul tetto del Libertonian. Una volta in volo Luis contatterà Tony dicendogli di farsi trovare all'eliporto di Westminster, ma prima di poter raggiungere l'area ci saranno degli elicotteri da abbattere visto che il livello di sospetto balzerà a quattro stelle.

  

Con il Buzzard infiliamoci tra gli edifici di Obsidian Street così da ritrovarci di fronte il Randolf Art Center, un compresso di tre edifici bassi e con i tetti sgombri. Atterriamo rapidamente su uno di questi tre tetti prima che l'Annihilator dei NOOSE ci possa raggiungere, dopodiché usciamo dal Buzzard ed imbracciamo un mitragliatore potente o ancor meglio il lanciarazzi se ne siamo forniti. A questo punto non dovremo far altro che colpire l'Annihilator appena sarà a tiro - se abbiamo solo armi poco potenti ma precise, spariamo al pilota dell'elicottero in modo tale da farlo precipitare a terra. Distruttto il primo elicottero, altri due giungeranno rapidamente ed anche a questi dovremo riservare lo stesso trattamento del precedente. Non preoccupiamoci dei missili lanciati dagli elicotteri nemici, con l'elicottero spento questi non troveranno l'obiettivo e quindi resteranno in aria inesplosi finché non si distruggerà l'elicottero che li ha lanciati.

Nel malaugurato caso che i successivi due Annihilator non compaiano dopo aver abbattuto il primo, limitiamoci a salire sopra il Buzzard e guadagnare un po' di quota, aspettiamo quindi che gli elicotteri ci raggiungano e ri-atterriamo rapidamente ripetendo la precedente tecnica.

  

Distrutti in tutto i tre elicotteri, il livello di sospetto si azzererà magicamente, risaliamo quindi a bordo del Buzzard e dirigiamoci all'eliporto di Westminster - lo stesso da dove abbiamo preso il Buzzard all'inizio della missione. Una volta atterrati un uomo di fiducia di Yusuf prenderà con se l'elicottero, mentre Luis andrà a consegnare i diamanti a Tony così da ultimare la missione di recupero del prezioso bottino.

Al termine della missione si sbloccherà l'obiettivo "Un diamante per amico (Diamonds Forever)", obiettivo legato alla missione ad incrocio dei tre protagonisti della trilogia di GTA IV.

Curiosità: All'interno di questa missione è possibile vedere la Hexer di Johnny, un modello unico di questa moto disponibile in TBoGT esclusivamente in questa missione. Per ottenerla, guidarla e salvarla in uno dei parcheggi è comunque necessario seguire una particolare procedura mostrata in questo video.

Obiettivi per il 100%
Una delle novità di GTA: The Ballad of Gay Tony sono le statistiche legate ad ogni missione. Per ogni missione del gioco infatti verranno mostrati degli obiettivi che se ottenuti completamente daranno accesso al 100%, altresì a valori minori ma mai inferiori al 50% che è il minimo conquistabile se si conclude la missione con successo. Per ottenere il 100% è possibile effettuare più giocate della stessa missione - utilizzando un'apposita funzione nel cellulare una volta ultimata la storyline. Non è quindi necessario completare la missione al 100% ottenendo tutti gli obiettivi in una singola giocata.
  • Tempo: 4.35 - Utilizzando la tattica spiegata nella guida l'obiettivo tempo sarà semplicissimo da ottenere, anzi potremo tranquillamente chiudere la missione un minuto prima del tempo massimo fornito per l'obiettivo. Ciononostante è altresì possibile concludere la missione in tempo anche ingaggiando la lotta diretta contro i tre Annihilator dei NOOSE, il trucco sta nel mettere la visuale in prima persona così da avere una visuale precisa di dove andranno a finire i razzi lanciati ed i colpi del mitragliatore. Utilizzando questa visuale saremo quindi molto più precisi nel far fuoco così da perdere meno tempo possibile nella lotta aerea e giungere all'eliporto in tempo per ottenere l'obiettivo;
  • Danno giocatore: 20% - Tenere il danno inferiore al 20% in questa missione è decisamente facile, innanzitutto all'avvio della missione presentiamoci al solito con il giubbetto antiproiettile, dopodiché basterà girare subito l'elicottero a sinistra alla ripartenza dal tetto del Libertonian per evitare i colpi della polizia e sfruttare la tecnica specificata nella guida per non subire alcun tipo di danno;
  • Danno elicottero: 80% - La quantità di danno che potremo infliggere al Buzzard è decisamente alta, quindi anche un paio di missili nemici andati a segno non saranno un grosso problema ai fini dell'obiettivo. Sfruttando la tattica specificata nella guida comunque sarà possibile ultimare la missione senza portare il danno oltre il 10% all'elicottero - muovendoci velocemente, il danno potrà anche restare allo 0%.
Video
Qui di seguito potrete visionare il video completo della missione - senza cutscene o brani della radio come richiestoci da Rockstar Games - con il sistema per l'ottenimento del 100% in una singola giocata.












GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible