Secondo trailer: info e screen
Autore: al[e]ssio Creata il: 05/07/2007 Aggiornata il: 05/07/2007


Come annunciato è stato rilasciato il secondo trailer di Grand Theft Auto IV. Si tratta di un video che al contrario del primo trailer non si dedica alla città quanto piuttosto al personaggio, al suo modo di essere e di muoversi intervallando il tutto con alcune scene davvero particolari ed interessanti.

All'interno di questo speciale abbiamo scelto, contrariamente a ciò che molti siti sulla rete hanno fatto, di dividere il trailer per argomenti ed analizzarli singolarmente piuttosto che fare un mezzo centinaio di screenshot e dirvi cosa è possibile vedere al suo interno.
Questo non significa che in questo speciale non siano presenti screen, vi basterà difatti fare clic qui per visionare 51 immagini tratte dalla versione HD del trailer. Detto questo, cominciamo ad analizzare.

Quella persona speciale...
Molte delle discussioni precedenti e successive al rilascio del trailer, vertono su una domanda: "Chi è la persona speciale che Niko sta cercando?". Nel trailer si sente una voce con un pesante accento slavo dire "Lo sto cercando da 10 anni" e in molti hanno assegnato questa frase a Niko, ma se si ascolta bene, la voce di Niko - di cui abbiamo conferma diretta dalle parti doppiate sul trailer - a mio avviso, è diversa da quella che pronuncia questa frase. La stessa risposta di Niko a questa affermazione, mi fa inoltre pensare che non è Niko colui che cerca la persona, ma Niko si prende il compito di trovare questa persona per qualcun'altro. La porzione di testo

Sconosciuto: Lo sto cercando da 10 anni.
Niko: Ti chiedo questo. Ti garantisco che troverai quest'uomo.

appare essere come un botta e risposta e la cosa, in questo modo, avrebbe un qualche senso. Contrariamente, affibbiando a Niko entrambe le frasi, la cosa oltre a non suonare in modo corretto, andrebbe a creare un circolo pressoché infinito, se a cercare la persona fosse lo stesso Niko, perché quest'ultimo promette subito dopo ad un'altra persona che lui riuscirà a trovarlo per conto del suo interlocutore?

A mio avviso quindi non esiste effettivamente la persona speciale per Niko, ma bensì esiste una persona speciale per un altro personaggio. Si tratta comunque di una mia deduzione, sfortunatamente non siamo in possesso di uno script del testo con accanto l'effettiva paternità della voce e siamo altrettanto certi che Rockstar non rilascerà queste informazioni. Per avere quindi una qualsiasi certezza in merito, dovremo solo attendere il rilascio del gioco e scoprire da chi e quando questa frase viene effettivamente pronunciata.

Liberty City
Prima di cominciare l'analisi di ogni luogo, bisogna parlare un attimo in modo generale della città. In questo secondo trailer vediamo la città piena di dettagli e di luoghi da visitare. Ci troveremo quasi sempre con scene in pieno giorno, solo una sequenza è stata filmata all'inizio di un possibile tramonto. L'abbigliamento della gente e i colori delle foglie degli alberi ci fanno pensare che ci troviamo in un periodo autunnale, ma non sappiamo assolutamente e non possiamo dedurre da nulla, se tutta l'avventura si svolgerà in questo periodo dell'anno o se le stagioni si susseguiranno come avviene in un altro gioco Rockstar, Bully - Canis Canem Edit.
Detto questo, dedichiamoci all'analisi dei luoghi che visiteremo, la maggior parte dei quali sono aree di Broker.

Ponte di Broker: Nella prima sequenza (screen 1, 2 e 3), abbiamo una prima visione aerea del ponte di Brooklyn (Broker nel gioco) rivolto verso ovest da dove ci è possibile vedere, nel mare, una chiatta e diverse boe, e il complesso South Street Seaport - di cui non conosciamo il corrispettivo nome di GTA. Nella seconda parte, la visuale si sposta inquadrando maggiormente il ponte e l'auto dove si trova Niko, auto che nella terza parte della sequenza, vedremo dall'interno così da poter godere dei riflessi degli specchietti.

Casello: Questo casello (screen 5) rispecchia molto probabilmente il casello del vero Battery Tunnel di Brooklyn. Possiamo vedere a destra, che il pedaggio per far alzare la sbarra è di cinque dollari (nella realtà si pagano 4.50$). All'inizio della sequenza possiamo inoltre vedere Niko che si sposta con il busto verso destra, verso l'interno dell'auto, come se in precedenza si fosse sporto per pagare il pedaggio. Ora non sappiamo se effettivamente il pedaggio si paga, se lo si fa solo in alcuni casi o se non lo si fa proprio. In alto a sinistra possiamo vedere uno svincolo con dei segnali stradali sulla destra, segnali che però non sono leggibili.

Fermata del bus: In questa sequenza vedremo Niko guidare lungo una strada e di fianco a noi possiamo notare una fermata del bus coperta. Sotto la tettoia, seduta sulla panca, si trova una signora di origini asiatiche, mentre a sinistra possiamo vedere un uomo con un giaccone che fuma una sigaretta. La cosa la si capisce dal fatto che butta fuori il fumo dalla bocca e che nella mano destra, si nota chiaramente, tiene una sigaretta. Facendo andare avanti la sequenza, noteremo che la zona è piena di negozi con insegne cinesi e all'interno di un vicolo (screen 6) vedremo un'altra donna di origine asiatica, molto probabilmente lo stesso tipo di pedone incontrato alla fermata del bus.

Al semaforo: Poca roba in questa sequenza (screen 7). Vediamo Niko parlare con una persona, il probabile cugino Roman, per strada. Dietro Niko si trova ciò che sembra essere un magazzino, all'incrocio, con il semaforo, le tipiche segnaletiche delle strade di New York. In questa particolare sequenza però sembra che i segnali siano vuoti o se c'è del testo, sicuramente non è chiaramente visibile. La presenza della segnaletica potrebbe però portare ad una conferma riguardo i rumour usciti tempo fa sulla possibilità che Rockstar dia un nome ben specifico ad ogni strada della città.

Veduta della Statua della Felicità: In questa sequenza (screen 8) ci troviamo probabilmente nel New Jersey (Alderney nel gioco), di fronte a noi, sulla destra si può infatti notare la Statua della Felicità - la controparte Rockstar della Statua della Libertà - che regge nella mano destra qualcosa di cilindrico simile a una lattina anziché una fiaccola. Sulla sinistra sembra essere presente un parco o comunque una zona alberata e qui vediamo inoltre il retro della Stallion con la scritta Stallion ben chiara sul portabagagli.

Ponte sconosciuto: In questa sequenza (screen 9) possiamo vedere Niko che si guarda indietro per controllare l'auto della polizia dove si trovano un poliziotto bianco ed uno di colore. Dietro l'auto della polizia, possiamo vedere un pickup. Qui possiamo anche vedere il frontale della Stallion, con loghi vari e il motore visibile attraverso la griglia frontale. Ciò che rende particolare questa sequenza sono però le segnaletiche stradali, a destra possiamo infatti vedere e leggere le indicazioni per quattro direzioni della città. Andando avanti - direzione opposta di quella presa da Niko - raggiungeremo Broker, girando a sinistra raggiungeremo l'Holland Tunnel mentre prendendo la strada a destra potremo andare a Midtown o Downtown.

69a strada: La sequenza (screen 10) mostra il ristorante di cui parlava Davison nel podcast 1up. Le finestre del ristorante sono totalmente trasparenti e la cosa ci permette di vedere da fuori quanto accade effettivamente all'interno. Nella sequenza possiamo vedere diversi negozi di fronte a noi, molti dei quali li incontreremo anche in sequenze future.

Area industriale: In questa sequenza (screen 11) vedremo Niko camminare per una strada e alle sue spalle sembra delinearsi un'area industriale, non sono difatti presenti i grattacieli della città, ma antenne dell'elettricità, un ponte e a sinistra, dietro la spalla del protagonista, un impianto industriale, con ciminiere e silo, non meglio specificato.

Carretto del cibo: In questa sequenza (screen 12) possiamo vedere un turista che ordina del cibo in un carretto. Possiamo notare che la cosa non si limita ad un semplice avvicinamento al carretto, il pedone si muove infatti indicando ciò che vuole con la mano. Sul carretto sono presenti diversi loghi già conosciuti come Sprunk ed altri nuovi come quello della eCola. Sulla sinistra possiamo vedere dei negozi, un fast food e un'insegna rossa, mentre a destra dei cassonetti della spazzatura ed una fermata del bus.

Ponte del West Side: In questa sequenza (screen 13) possiamo vedere Niko camminare sul ponte del West Side. Possiamo riconoscere facilmente il Chrysler Building e la Hearst Tower.

Coney Island: In questa sequenza (screen 20) ci troviamo a Coney Island, in primo piano c'è una ragazza che ci chiede di smetterla con gli assassini, ma ciò che interessa maggiormente è quanto possiamo vedere nello sfondo. A sinistra è presente una casa degli orrori chiamata "The Corpse Ride - Dare You Enter?" ("La corsa cadavere - Osi entrare?"), un possibile riferimento al film di Tim Burton, "Corpse Bride" ("La sposa cadavere"). Poco più in fondo, sullo stesso lato, possiamo vedere una ruota panoramica chiamata "Liberty Eye", omaggiando insieme la Wonder Wheel della vera Coney Island e la ruota di Londra, "London Eye". Sulla destra, dietro un altro carretto di cibo, possiamo vedere un negozio di souvenir e cianfrusaglie dal nome "Campbell's World O' Stuff - You Want It? We Got It!".

Graffiti: In una scena del trailer (screen 22) possiamo vedere Niko strisciare lungo un muro totalmente pieno di graffiti. Qui possiamo vedere come Rockstar abbia "riciclato" molti artwork del passato, possiamo difatti vedere la moto di GTA Vice City, El Burro, 8-Ball, l'artwork di uno Yardie e la cover di GTAIII. Si può anche vedere in giallo un graffito con la scritta King e una corona subito dopo, simbolo che rimanda agli Yardie gestiti da King Courtney in GTAIII e Liberty City Stories.
A destra nello screen, possiamo vedere delle scalette antincendio e un palo del telefono con i pioli ai lati. Come è stato affermato più volte in diverse anteprime, Niko può scalare questo tipo di palo per osservare l'area dall'alto.

Liberty Bank: In questa lunga sequenza (screen 23 e 25), possiamo vedere la rapina in banca vista dalla parte della polizia. Nella prima parte della sequenza vediamo la squadra speciale avvicinarsi all'obiettivo, nella seconda parte invece possiamo notare l'area completamente transennata con circa una ventina di auto della polizia, il che ci fa pensare alla presenza di almeno quaranta poliziotti escluse le forze speciali. La strada come al solito presenta dello sporco e le foglie sugli alberi dei marciapiedi sono tutte colorate di marrone, altro riferimento diretto all'autunno.

Corsa sui tetti: Nulla di interessante in questa sequenza (screen 27). Vedremo Niko correre sui tetti e in un lancio lo schermo diventerà totalmente bianco.

Attaccati ad un "pollo": In questa sequenza (screen 28) non c'è molto di interessante nel veicolo - un furgoncino della Cluckin' Bell - o nella porzione di città che si può vedere. Si tratta certamente di una zona vecchia di Broker, la zona asfaltata presenta l'area degli stop con i mattoni. Sulla sinistra, coperto dal camioncino nello screenshot, possiamo vedere una sorta di bar all'aperto con sedie e tavolini incorporati di ombrelloni bianchi e rossi. In lontananza sembra vedersi il campanile di una chiesa mentre dall'altro lato della strada si trova un cartello pubblicitario ed il muro di una casa tutto rovinato e pieno di graffiti. Tolto questo però, la cosa più interessante di questa sequenza è indubbiamente Niko, possiamo infatti vedere come il motore fisico Euphoria - di cui parliamo più sotto - gestisca i movimenti del personaggio facendolo "dondolare" in modo reale.

Campetto di basket: Nello screen 34, sulla destra possiamo notare un ragazzo che prende a calci una persona sotto il canestro. All'estrema destra possiamo anche notare un pezzo della struttura dello "Screamer", le montagne russe già viste nel primo trailer. Niko si trova a camminare in un cortile posteriore di un grande complesso abitativo, oltre al parco giochi sulla destra, possiamo anche vedere delle panchine a sinistra e dietro di noi gli alti palazzi marroni. Il terreno non è asfalto o terriccio, ma apparentemente fatto di lastre di granito, cosa che conferma maggiormente il fatto di trovarsi su un'area dove le auto non arrivano.

Fermata del treno: Ci troviamo in una fermata non meglio specificata, il treno che passa alla destra di Niko presenta sopra la porta le scritte "187th Street - Washington Heights" e una "A" sulla sinistra che potrebbe segnalare la linea ferroviaria, dando così adito alla possibilità di avere più linee che girano sui binari diversi per raggiungere luoghi ben specifici. La quantità dei dettagli che possiamo vedere è impressionante. Dalle auto a destra sino alle scalette antincendio sulla sinistra attaccate alle facciate delle case. È visibile inoltre un vistoso bug nella sequenza, quando il treno passa (screen 35) se guardiamo attraverso i finestrini di questo non vedremo l'interno della locomotiva, ma direttamente l'altra parte della fermata. Che sia un bug o che ancora Rockstar non abbia effettivamente ultimato il modello del treno non lo sappiamo.

Appartamenti di Broker "Shoreside": Questa sequenza (screen 36) è a mio avviso la migliore del trailer. Si possono vedere dettagli di ogni tipo e su ogni cosa. La zona, per gli amanti di GTAIII non sarà difficile da ricordare, ci si trova a Broker nella zona con i palazzi a forma di "+", ossia i palazzi a Shoreside Vale nel quartiere dei Wichita Gardens. Niko sembra camminare su di un molo, a sinistra possiamo vedere gente discutere appoggiati alla ringhiere, ragazzi camminare sul molo, a destra altre persone, una panchina, un lampione ed un cesto per la spazzatura tutto piegato come se fosse stato preso a calci. Sullo sfondo possiamo vedere i palazzi sopraccitati, un muro riempito da graffiti, un parco ed un cartellone pubblicitario con la scritta "EAST" rossa su sfondo nero. Sopra questa scritta ne è presente un'altra, in bianco, ma il taglio dell'immagine non ci permette di capire cosa ci sta scritto.

Passaggio sotto la sopraelevata: Anche in questa sequenza (screen 37), come nelle precedenti tre, la quantità dei dettagli è mostruosa. Ci troviamo ad Hove Beach, sulla sinistra dei cartelloni pubblicitari mostrano un qualcosa non meglio specificato, chiamato "Johnson's". Spostandoci sulla destra possiamo vedere un palazzo con un serbatoio per l'acqua sul tetto e dietro di questo un'antenna che svetta verso l'alto. Su questo stesso palazzo, a destra possiamo vedere una drogheria (Grocery) e superando la strada una farmacia (Drugs Prescriptions) ed ancora più a destra, una tettoia dove si trovano un contenitore per la spazzatura ed una struttura non meglio specificata. Guardando poi i pali che sorreggono la struttura sopraelevata possiamo vedere la maniacale cura dei dettagli di cui Rockstar sta andando fiera.
Alcuni fan in giro per la rete hanno "visto" in questo screen anche un personaggio a loro avviso unico ed interessante, ossia Daniel Lamb, il protagonista di Manhunt 2. Per quanto è possibile vedere, a voler immaginare la faccia di questo personaggio dello screen di GTA IV - lo trovate tra il colletto e la spalla sinistra di Niko - si potrebbe anche discutere di una qualche somiglianza. La qualità però non ci permette di confermare la cosa, inoltre Rockstar ha più volte utilizzato richiami ad altri giochi (molti sono i richiami tra Manhunt e San Andreas ad esempio), ma mai nella sua storia ha portato il protagonista di una saga all'interno di un'altra saga. Non pensiamo quindi che la possibilità di vedere Lamb in GTA IV ci sia, anche se effettivamente con i problemi di Manhunt 2, forse GTA IV sarà l'unico luogo dove potremmo mai vedere Lamb.

Parcheggio: In questa sequenza (screen 38) possiamo vedere Niko sparare con un AK-47. I bossoli del fucile automatico volano dal fucile e si vedono cadere continuamente a terra. Sullo sfondo sono presenti due auto, uguale modello, diverso colore, con i bagagliai aperti. Se questo è un segnale che avremo la possibilità di caricare il bagagliaio dell'auto non lo sappiamo ancora, anche in San Andreas, prima del rilascio del gioco, venne mostrato uno screen dove CJ metteva diversa roba nel bagagliaio, ma successivamente, una volta con il gioco in mano, questa caratteristica non era presente. Tornando al trailer, la scena probabilmente mostra la fase di fuga dalla banca che Niko ha rapinato, il nostro protagonista porta infatti lo stesso borsone a spalla notato nello screen rilasciato da Rockstar prima del trailer.

Hove Beach: Questa sequenza (screen 40, 41, 42, 43, 44, 45 e 46), una delle più lunghe, ci mostra Niko muoversi a bordo della sua Stallion lungo Hove Beach. Durante la fase in cui ci verrà bucato il parabrezza dai colpi di pistola, possiamo notare svariate insegne sui palazzi. Si vede un bar, un luogo per la cura della pelle, un pub gestito da uno di nome Jizzy, un negozio di musica e l'ufficio di un avvocato. A questo punto la visuale si sposta dall'interno della Stallion a sopra i poliziotti. Possiamo vedere l'insegna di Hove Beach e a destra diversi negozi già notati nel "Passaggio sotto la sopraelevata". In più rispetto a prima c'è da notare un'auto di colore chiaro sulla destra, appena sotto il semaforo, un altro carretto per il cibo e un molo in legno che corre lungo il palazzo con la drogheria.
Visto questo, la visuale si sposterà sul retro dell'auto e vedremo Niko girare a sinistra, qui possiamo vedere un negozio di abiti Binco, un ufficio medico, un negozio russo Little Gorbechefs (possibile ristorante con gioco di parole tra Chef e Mikhail Gorbachev) e sullo sfondo altri negozi e cartelloni pubblicitari non distinguibili.

Superata quest'area si arriva all'inseguimento con la polizia dove potremo vedere la scritta "IVPONTE" all'interno della Stallion, diverse auto lungo la strada, la scritta "Courtesy Professionalism Respect" ("Affabilità Professionalità Rispetto") sulle fiancate delle auto di polizia - la sigla C.P.R. sta anche ad indicare la tecnica di rianimazione cardiopolmonare, cosa abbia a che fare con l'auto della polizia, un po' come il N.O.O.S.E. delle squadre speciali, ancora comunque non lo abbiamo capito. Sempre sulla fiancata del mezzo è possibile anche leggere la sigla "24 PCT 53", forse la matricola dell'auto. Nel punto in cui l'auto della polizia si ribalta, possiamo vedere uno sfasciacarrozze sulla sinistra - mai punto più azzeccato per distruggere un'auto - e un segnale rosso attaccato ad un palo che parla di un cane e di 1000$, forse una ricompensa, forse invece la multa per chi non pulisce i bisogni dei cani, sinceramente non abbiamo alcuna idea, ma siamo più propensi alla seconda possibilità, che darebbe anche una giustificazione più o meno valida all'assenza di animali per la città. È possibile vedere anche da vicino un cassonetto con la scritta "PENA" su di un fianco.

Rifornimento: In questa sequenza vedremo Niko saltare fuori dalla Stallion mentre questa nella sua folle corsa si fa distruggere - saltando in aria - in una stazione di servizio. Sulla destra di Niko, dopo esserci lanciati dall'auto, possiamo vedere una signora che porta la spesa e che tiene lo sguardo fisso sul personaggio. Passando all'ambiente, sulla sinistra possiamo vedere una gigantesca pubblicità della Sprunk, ora a soli 99 centesimi.

South Street Seaport: Nell'ultima sequenza (screen 49 e 50) vedremo Niko al South Street Seaport mentre parla al cellulare, non uno di quei minuscoli affarini da teenager con gli ormoni a palla, ma un grosso cellulare, più simile ad un palmare piuttosto e la cosa sarebbe giustificata pienamente da ciò che sappiamo essere fattibile con questo telefono. Per quanto riguarda l'ambiente, non c'è molto da dire, sulla sinistra vediamo diverse panchine con gente seduta da sola o in compagnia, a destra un tizio sta in piedi sull'ancora - che dovrebbe essere una sorta di statua o monumento - a guardare la città ed è proprio con questa, guardando ancora il ponte di Broker, che il trailer si conclude.

Interni
Ufficio: In questa sequenza (screen 4) vedremo Niko all'interno di un ufficio mal tenuto. Dietro di noi si trovano però delle finestre che ci mostrano la città, in particolare ci vengono mostrati i palazzi di fronte e la pubblicità di un cellulare denominato probabilmente "NANO360", una strana fusione tra l'iPod Nano e la Xbox 360, prodotti di maggior successo delle due società da tempo rivali (Apple e Microsoft). Tornando all'interno dell'ufficio, possiamo vedere sotto le finestre dei condizionatori, diverse cartacce a terra e nell'angolo in basso a destra, seguendo il movimento di Niko, comparirà un monitor LCD. Niko si trova quindi di fronte ad una scrivania. Sopra il monitor LCD spicca abbastanza chiaramente una lampada da computer dorata. I muri dell'ufficio non presentano quadri o altra roba di questo tipo, ma una pittura totalmente rovinata, sporca e presa dall'umidità che tocca anche i pannelli sul tetto, tipici pannelli in cartongesso con inserti per le lampade a neon.

Cucina: In questo interno (screen 14) possiamo vedere la cucina, molto poco pulita, di un possibile ristorante. Non sono presenti sfortunatamente dei dettagli che ci permettano di capire quale ristorante o che di che tipo di ristorante si tratta. Nella cucina possiamo vedere Niko parlare con una persona dietro la nostra visuale. Sul muro della cucina, oltre allo sporco, possiamo vedere degli utensili, una cappa e a sinistra diverse pentole e padelle. Sul piano di lavoro, oltre ai fornelli sotto la cappa, possiamo vedere a sinistra dei pomodori e delle mele forse, su di un tagliere accanto ad un matterello. Sulla destra del piano di lavoro possiamo invece vedere una teglia con quattro panetti di pane in pasta, futuro pane o forse pizza.

Corridoio: In questa sequenza (screen 15) possiamo vedere Niko e la persona che presumiamo essere il cugino Roman, di spalle mentre all'interno di un corridoio di un palazzo, si dirigono verso un appartamento. L'aspetto del corridoio è molto curato ma tenuto in modo pressoché squallido. Il pavimento è coperto da una moquette gialla e grigia a rombi, sulla sinistra del pavimento possiamo vedere degli elenchi telefonici lasciati a terra e sul muro, molto poco curato, possiamo vedere tre avvisi, uno del quale dice "Sporcare è ripugnante ed egoistico! Non farlo!". Nel muro di fronte possiamo vedere inoltre dei tubi che vanno a finire all'interno di una scatola incassata nel muro. Altro dell'atrio non è visibile o leggibile sfortunatamente.

Appartamento 147 - B. Crane: Dell'appartamento vero e proprio, non vediamo pressoché nulla. In questa sequenza (screen 16, 17 e 18) vediamo dall'interno dell'appartamento, la porta d'ingresso che Niko, con un potente calcio, sfonderà. L'appartamento sembra ben tenuto, a sinistra si trova un attaccapanni, a destra un quadro e sotto questo una pianta. Il muro è dipinto in chiaro con una trama a rombi. Oltre ai danni fatti alla porta, ciò che rende particolarmente interessante questa sequenza sono i catenacci della porta.


Come possiamo vedere da questo screen, sembra, data la cura nella realizzazione molto dettagliata, che i catenacci siano interagibili, ossia che avremo la possibilità di entrare in un appartamento e chiuderlo così da rallentare eventuali inseguitori. Se così non fosse, questa cura data nella realizzazione e il fatto che con un calcio, entrambi i catenacci si rompano, avrebbe effettivamente poco senso, Rockstar difatti ci ha sempre abituati che se una cosa non è direttamente utile, il suo aspetto risulta meno curato di ciò con cui è possibile interagire.

Queste deduzioni sono comunque da prendere con le pinze, Rockstar non ha confermato nulla in merito, è quindi possibile che questi catenacci non abbiano alcuna interattività con il giocatore.

Interno non identificabile: L'interno non è facilmente identificabile, qui comunque Niko si imbatte con un uomo di colore che lo minaccia impugnando un taglierino. Questo interno possiamo vederlo negli screen 29 e 30, la porta d'ingresso è rosa, il muro a sinistra e a destra coperto con una carta da parati bianca con un motivo floreale rosa e verde. Sulla destra possiamo inoltre vedere un vecchio quadro elettrico probabilmente. Lo screen 30 mostra invece il pavimento di questo interno caratterizzato da un motivo a mosaico nella parte centrale.

Magazzino: In questa sequenza (screen 32 e 33) possiamo vedere Niko picchiare qualcuno, un qualcuno che non ci è assolutamente mostrato. Nella sequenza possiamo inoltre vedere un'altra persona dietro di noi, persona che non abbiamo alcun modo di identificare. L'interno sembra essere l'ufficio di un magazzino abbastanza squallido, se dovessi lanciarmi, mi verrebbe da dire che si tratta del magazzino di Roman. A sinistra possiamo vedere un piccolo ventilatore e un'ampia vetrata che non mostra ciò che c'è all'esterno e credo che questo non sia dovuto al fatto che si tratta di un interno chiuso visto che, come abbiamo potuto notare in precedenza, ogni finestra di ogni interno - se visitabile - è totalmente trasparente. Penso che non si riesca a vedere nulla attraverso perché sono sporche, come il resto della sala dopotutto. Il tetto presenta una struttura a quadri, alcuni di colore chiaro, altri quasi neri. Dal tetto scende una lunga lampada a neon e i muri sono in mattone non curato con la parte bassa intonacata e dipinta, ma che si presenta comunque sporca.

Veicoli e velivoli
Del parco auto cominciamo ad avere conferme dirette. Protagonista indiscussa di questo trailer è la Stallion, una delle auto più longeve della saga - apparsa in GTA, GTAIII, Vice City, San Andreas, Liberty City Stories e Vice City Stories. La forma di base è sempre quella, alcune modifiche interessanti sono però state aggiunte come la scritta STALLION sul portabagagli, "IVPONTE" sul cruscotto e nei poggiatesta, due specchietti tondi montati sul cofano e proprio questi, insieme allo specchietto retrovisore al centro dell'auto, compaiono più volte nel gioco e con un senso molto chiaro. Possiamo vedere difatti che questi specchietti riflettono in tempo reale ciò che abbiamo alle spalle. Da quello che si è potuto vedere nel trailer però, non si capisce se gli specchietti riflettono solo la città o quanto di effettivo abbiamo alle spalle. Rallentando i frame ed ingrandendo l'area non si notano auto o altro dietro Niko, ma esclusivamente il ponte che stiamo attraversando. La Stallion, sulla griglia frontale, presenta anche il presunto logo della casa automobilista - una C all'interno di un cerchio - e la scritta "Classique" sulla sinistra. In questo stesso screen possiamo anche vedere, attraverso i fori nella griglia, il motore dell'auto. Nello screen 37, sempre parlando di Stallion, possiamo vederne una sulla strada a sinistra ferma al semaforo. Ciò che attira particolarmente di quest'auto è che sembra avere la freccia accesa per andare a sinistra. Sfortunatamente il tempo in cui si vede quest'auto non è sufficiente per poter capire se si tratta semplicemente della luce del freno sinistra che si accende mentre quella destra no perché ha preso una botta - come già capitava nei titoli precedenti - o se effettivamente sarà possibile accendere le frecce mantenendo premuto il tasto di direzione, un po' come avveniva in Mafia e Driver.

La Stallion però non è l'unica conferma. Oltre a quest'auto, possiamo vedere Niko guidare una moto - la nuova versione della PCJ600 presumo visto la somiglianza tra i musi delle moto. Non molto si è visto comunque della moto, solo la parte superiore alle manopole. Si può apprezzare però la presenza delle frecce segnalatrici e di un casco integrale con la visiera trasparente, possiamo infatti vedere il viso di Niko attraverso esattamente come avveniva in San Andreas.

Altri veicoli, anche se non guidati direttamente da Niko, si possono vedere in città: Rumpo con diverse pubblicità, auto della polizia, taxi, un pickup forse un Bobcat, un paio d'auto con il cofano aperto, una lowrider ed altri veicoli non chiarissimi.

Altra conferma viene data agli elicotteri, ben due sono visibili nel trailer. Un normale Maverick - dove possiamo vedere una persona attaccata che dalla capigliatura, fisico ed abbigliamento si deduce non essere Niko - ed un elicottero militare, una possibile novità di GTA IV in quanto gli unici elicotteri militari della saga visti sino ad ora era l'Hunter, la replica di un Apache e questo elicottero, con l'Apache, non ha nulla a che spartire visto e considerato soprattutto, che non appartiene all'esercito. Sulla fiancata di questo elicottero è difatti presente il numero di modello "LC12345" (cosa non presente negli elicotteri militari) e soprattutto una sorta di marchio di cui si riesce solo a leggere "LC A...".

Restando in argomento auto, c'è un altro punto da considerare, ossia i danni. Nel trailer non abbiamo visto auto danneggiate o che si danneggiano, la stessa onnipresente Stallion finisce la sua corsa contro una pompa della benzina, saltando ovviamente in aria, ma non è possibile vedere la carcassa dell'auto. Al contempo però c'è da notare una importante novità nella saga, ossia i fori dei proiettili. In due particolari sequenze possiamo infatti vedere un'auto rossa crivellata di colpi mentre nella seconda sequenza il parabrezza della Stallion bucato da tre fori di proiettili.

Tralasciando il parabrezza, che per quanto si buchi non ci fa vedere molto, parliamo dell'auto rossa. Questa, all'arrivo dei proiettili non subisce solo un foro nella fiancata, ma vari sono i proiettili che la colpiscono lungo tutto il fianco sino a raggiungere la ruota che sentiamo perdere aria. La cosa grandiosa è che la nuova fisica introdotta di cui Rockstar ha tanto parlato in passato, si nota immediatamente in questa sequenza. L'auto infatti subendo i colpi si muove dando una vera sensazione del colpo, non come in passato dove, scaricando anche caricatori interi sui veicoli, non concludevamo nulla eccetto che vedere il veicolo scoppiare, ma durante la sparatoria, il mezzo restava totalmente immobile.

Personaggi
Niko Bellic: Ad essere sinceri, Niko non ha fatto una bella figura nella sua apparizione nel primo trailer ufficiale. Il suo modo di parlare, ma soprattutto ciò che diceva, ha portato molta gente a non credere che Niko fosse un buon protagonista per GTA. Tolti gli isterismi dei fan del truzzo CJ o del superuomo Vercetti, restava comunque arduo il compito di difendere un trentacinquenne che dava l'idea di volersi fare una famiglia piuttosto che lanciarsi nel mondo della criminalità. In questo secondo trailer invece, Niko si presenta in un modo del tutto diverso rispetto al passato, si potrebbe quasi dire di aver trovato un'altra persona. Niko è ironico, pronto ad ogni evenienza, preparato a colpire e distruggere e soprattutto sembra avere un gran bel carattere.

Nel trailer vedremo Niko guidare, sfondare porte, minacciare, picchiare, subire minacce, sparare con pistole e AK-47, rapinare una banca, sfuggire alla polizia, parlare con persone, ordinare e seguire ordini dati da altri. In altre parole, lo vedremo fare praticamente ogni cosa che abbiamo imparato a fare con i vecchi personaggi, comprese acrobazie al limite del possibile, come attaccarsi alla maniglia posteriore di un furgoncino che correndo per la città ci sbatte a destra e a sinistra. Erroneamente invece, non è Niko ad attaccarsi al Maverick che vola per la città. Il personaggio in questione, oltre ad indossare abiti ed avere una capigliatura diversa da quella che conosciamo, sembra anche avere un fisico diverso rispetto a Niko.

Roman: Secondo molti, in questo secondo trailer possiamo finalmente vedere Roman, il cugino di Niko. È possibile vederlo negli screen 7, 15, 17 e 18. Questo personaggio, oltre a restare a fianco di Niko come se avesse "paura" nell'occuparsi di problemi che non riesce a risolvere, ha molti degli aspetti di uomo dell'est Europa e l'unione di questi due aspetti hanno portato molti fan, noi compresi, a puntare sul fatto che questo tizio è effettivamente il famoso Roman. Durante il trailer inoltre, nella sequenza del magazzino, compare una persona che molti hanno erroneamente identificata come il presunto cugino di Niko, posso affermare con certezza che la persona mostrata in quella sequenza, non è la stessa persona mostrata negli screen precedentemente citati.
Effettivamente non sappiamo ancora se la persona mostrata negli screen è Roman o no, Rockstar non ha comunicato nulla e difficilmente comunicherà qualcosa in merito.

Gli altri: Oltre a Niko e al presunto Roman, ci sono altri due personaggi visibili e altri che sappiamo essere presenti, ma che non vediamo assolutamente. L'afroamericano che compare in questa sequenza potrebbe corrispondere al personaggio illustrato in questo artwork. Ma oltre a ciò, molto poco è possibile dire su queste persone, non sappiamo chi sono, non sappiamo che ruolo hanno nel gioco... sostanzialmente, non sappiamo nulla e dedurre qualcosa, è pressoché impossibile.

Polizia e rapine in banca
All'interno del secondo trailer vedremo due fasi particolari dove c'è la presenza della polizia. Un inseguimento, con posti di blocco e il dispiegamento delle forze speciali - denominate N.O.O.S.E. ("cappio" in inglese) invece di S.W.A.T. - durante una rapina in banca. Prima però di visionare queste due sequenze, bisogna accennare al fatto che apparentemente sembra esserci una maggiore varietà tra i pedoni della polizia. In diversi frame possiamo infatti vedere poliziotti afroamericani ed altri caucasici, ma non sono diversi sono nella razza, quanto anche nel fisico, nel precedente trailer abbiamo infatti potuto vedere un poliziotto in carne e la cosa si ripete anche in questo trailer.

Al secondo 43 (screen 40) possiamo vedere un posto di blocco controllato da quattro poliziotti. Questi sono diversi per abbigliamento, fisico, razza e look. Partendo da sinistra possiamo vedere un poliziotto di colore magro, con i capelli rasati ed una giacca sopra la divisa. Di fianco un poliziotto bianco, anche questo con la giacca, ma con capelli tagliati rasati sui lati e baffi vistosi. Spostandoci ancora a destra possiamo vedere un altro poliziotto di colore, più chiaro del precedente - forse per una diversa illuminazione - con un taglio di capelli simile al poliziotto bianco. Infine, ancora più a destra, un altro poliziotto, bianco anche questo, biondo e con i capelli tagliati alla Pulaski di San Andreas (sembra proprio Pulaski), leggermente in carne e senza la giacca che gli altri poliziotti invece indossano. La cosa, tutto sommato, non desterebbe particolare interesse visto che anche in SA erano presenti diversi modelli di poliziotti, c'erano quelli in auto e in moto, quelli di città e di campagna e via discorrendo. In San Andreas però trovavamo poliziotti diversi per aeree o per ruolo, qui invece possiamo vedere quattro poliziotti diversi che andavano insieme su due auto.

Discussa la varietà dei modelli, discutiamo delle due sequenze precedentemente citate. La prima di cui abbiamo parlato è un lungo inseguimento. Non molto si può dire di questa fase del trailer. Possiamo vedere al solito la polizia comportarsi nel modo che abbiamo imparato a controllare, ossia i soliti tentativi di sorpasso, la comparsa improvvisa da vicoli e traverse e una guida ancora più spericolata della nostra che, al termine della sequenza, ci mostra un'auto della polizia volare in aria dopo una manovra completamente sbagliata. Molto più importante invece è la seconda sequenza, quella della rapina.

Che ci sarebbe stata una rapina lo si era capito ancor prima del rilascio del secondo trailer grazie a questa immagine pubblicata da Rockstar Games. Nell'immagine possiamo vedere infatti Niko andare via da una stanza sotterranea dove si trova una porta blindata fatta saltare in aria, a destra e a sinistra dei corridoi con delle celle e di fronte una scalinata che porta ad un corridoio con il muro basso in marmo nero. Se nell'immagine possiamo vedere quanto avviene all'interno della banca, nel trailer ci è dato vedere ciò che accade all'esterno. La polizia ha completamente circondato e bloccato la via di fronte all'ingresso della Liberty Bank. Le squadre speciali si muovono lungo i marciapiedi per prendere posizione e anche qui possiamo notare l'ampia varietà, in una sequenza breve infatti passeranno tre membri della squadra, tutti e tre diversi tra loro per la razza e il look.

R.A.G.E., Euphoria e Digital Molecular Matter (DMM)
Con l'uscita del secondo trailer, Rockstar ha anche comunicato in via ufficiale l'utilizzo di Euphoria come motore fisico abbinato al già conosciuto motore grafico RAGE. La differenza tra questi due motori non è chiara a tutti, quindi prima di parlare direttamente di Euphoria, mi preme spiegare che un motore fisico gestisce esclusivamente la fisica di oggetti e personaggi mentre il motore grafico gestisce le texture e le illuminazioni. Se prendiamo ad esempio Niko, Euphoria sarebbe lo scheletro del personaggio mentre RAGE è la pelle del personaggio, il colore dei vestiti, dei capelli e via discorrendo. Reso chiaro questo concetto, passiamo direttamente a parlare di RAGE, Euphoria e DMM.

R.A.G.E.: Questo motore grafico, sviluppato da Rockstar e denominato Rockstar Advanced Game Engine, è stato mostrato la prima volta in un WIP di Rockstar. Il titolo di questo gioco era "Red Dead Revolver 2", gioco che sarebbe dovuto uscire per PlayStation 3 ma di cui si sono perse le tracce. Dopo queste prime visioni, Rockstar decise di sfruttare il motore grafico sul gioco "Table Tennis" uscito in esclusiva per Xbox 360. Questo determinato motore grafico tocca vette altissime di realismo, qualità e profondità delle immagini sfruttate come texture. Dove però in Table Tennis il RAGE si occupava esclusivamente di gestire l'interno di un piccolo stadio da ping-pong, in GTA IV questo motore grafico si vede "costretto" a gestire una intera città - interni compresi - senza poter sfruttare dei tempi di caricamento. Questo non significa che il gioco carica tutto all'inizio, ma come avveniva già con San Andreas, tutto il territorio viene diviso in quadri che vengono caricati in modo procedurale a seconda dei nostri movimenti.

Per rendere chiaro questo concetto, immaginiamo di essere all'interno di una città e ci mettiamo a guardare verso nord. Da questa posizione vedremo una ben specifica area della città e man mano che tutto si sviluppa davanti ai nostri occhi, vediamo tutto sempre più sfocato sino a divenire praticamente indistinguibile. Il caricamento nel gioco, funziona allo stesso modo. Al personaggio viene assegnato un limite di visuale. Entro un determinato raggio di azione tutte le texture sono caricate nella migliore delle versioni disponibili, ma più lontano è il punto che guardiamo, minore è la qualità delle texture sino al punto in cui queste non vengono più caricate in quanto il personaggio non è capace di vedere oltre quel punto.

Così facendo, ad ogni passo, avremo effettivamente un caricamento migliore di ciò che stiamo raggiungendo e al contempo, tutto ciò che abbiamo già superato verrà rimosso pian piano dalla memoria della console.

Un'altra caratteristica principale del RAGE è la gestione dell'illuminazione. Questo motore permette infatti alla luce una gestione dinamica dei suoi effetti, guardando il trailer possiamo vedere come tutto possiede la sua ombra e soprattutto, guardando Niko, possiamo vedere come queste ombre si creano in modo dinamico, seguendo ossia non solo il punto luce, ma rispettando i vari ostacoli così da creare un'ombra totalmente realistica, sia nelle proporzioni che nella direzione.

Euphoria: Prima della nascita di Euphoria di NaturalMotion, i programmatori sfruttavano delle animazioni pre-compilate. Questo significa che durante la fase di realizzazione, si registravano tramite specifiche tecniche, delle animazioni di base che venivano successivamente elaborate sugli scheletri dei personaggi virtuali. Questo però dava sempre un senso di minor realismo e soprattutto la continua sensazione del già visto. Euphoria, al contrario degli altri motori fisici, non sfrutta animazioni pre-compilate, ma le crea al volo sfruttando la potenza delle console di nuova generazione. Prendendo ad esempio San Andreas che sfruttava il motore Renderware, ci trovavamo a situazioni sempre uguali, come il lancio da un'automobile in corsa, la capriola dopo essere scesi al volo da una moto, la caduta dopo esser stati colpiti da un'auto. Ogni volta che effettuavamo un'azione di questo tipo, ci trovavamo sempre di fronte alla stessa identica animazione.

In GTA IV non sarà così in quanto l'animazione viene creata dal sistema in base a ciò che ci circonda. Se ad esempio verremo presi in pieno da un'auto, non sempre ci troveremo spiattellati di sotto, ma potremo anche volare sopra il cofano, sbattere la testa contro il parabrezza, sorvolare completamente l'auto e tutto sarà possibile a seconda della velocità e dell'angolo di impatto. Un altro esempio potrebbe esser dato dal lancio fuori da un'automobile. In San Andreas, qualsiasi fosse la velocità, il terreno o gli ostacoli a cui il corpo di CJ era soggetto, ci ritrovavamo sempre di fronte alla stessa identica animazione. Se proviamo ad esempio a lanciarci fuori dall'auto in modo da ritrovarci su di un muro, vedremo comunque CJ terminare la rotazione e successivamente alzarsi. Con Niko invece non dovrebbe andare in questo modo. Secondo il nuovo sistema fisico, se ci lanceremo da un'auto e ci ritroviamo contro un muro, l'animazione finisce lì, se la strada che percorrevamo era in salita, faremo meno "giri" e via discorrendo.

Ovviamente questi esempi sono deduzioni, non sappiamo ancora come esattamente Rockstar sfrutterà Euphoria.

Digital Molecular Matter (DMM): Il DMM, sviluppato sempre da NaturalMotion gli stessi di Euphoria, è un sistema che gestisce la reazione degli oggetti in base al materiale di cui questi sono fatti. Facendo un esempio pratico, DMM gestisce gli effetti del rimbalzo di una pallina da tennis a seconda se questa tocca un muro in cemento armato, un budino di gelatina o una lastra di vetro. Essenzialmente DMM non si occupa di come la pallina da tennis si comporta, ma di come si comporta la superficie colpita dalla pallina. Nel caso del cemento armato, questo non subisce alcuna variazione dal colpo subito dalla pallina, difficilmente, anche se con un lancio potente ed un cemento armato scarso, una pallina da tennis riesce a causare dei danni alla superficie. Se ad essere colpito è invece un budino di gelatina, vedremo che questo assorbe parte del movimento della pallina e comincia a vibrare espandendo il movimento a tutta la sua superficie sino a che l'energia non si esaurirà. Infine, se la pallina viene schiacciata contro una lastra di vetro, questa molto semplicemente si spezzerà.

Spiegata la funzione del DMM, c'è da capire se questo sistema verrà utilizzato o no in GTA IV visto che non è parte integrale di Euphoria. Secondo molti fan, il DMM dovrebbe essere presente e questa idea è venuta dopo aver visto, all'interno del secondo trailer, i pezzi di legno che saltano da una porta che viene sfondata (screen 16 e 17). Sostanzialmente l'idea di questi fan non è da escludere, secondo però quanto comunicato in diversi siti web, il DMM è stato acquisito in esclusiva temporale (sino al 2008 sembra) da LucasArt per lo sviluppo dei nuovi titoli della saga Star Wars e Indiana Jones. A mio avviso quindi, quanto possiamo vedere nello screen precedentemente citato, non è la risultante del sistema DMM, quanto piuttosto la potenza della gestione della fisica gestita da Euphoria.

Testo del trailer
TESTO ORIGINALE

Sconosciuto: You're looking for some people.
Niko: We're all looking for that special someone.
Niko: I need to know what happened, give me that.
Sconosciuto \ Niko: 10 years, I've been searching.
Niko: I need this from you. I guarantee that you will find this man.
Sconosciuta: Please! No more killing.
Roman: Don't do anything stupid, cousin.
Sconosciuto: We have to find him.
Sconosciuto: Fine, you got it. You want my word? You got my word.
Niko: I'm the one who survived.
Uomo al telefono: Get this done, and we'll talk.


TESTO ITALIANO

Sconosciuto: Stai cercando qualcuno.
Niko: Stiamo tutti cercando una persona speciale.
Niko: Devo sapere cosa è successo, dammi una risposta.
Sconosciuto \ Niko: Lo sto cercando da 10 anni.
Niko: Ti chiedo questo. Ti garantisco che troverai quest'uomo.
Sconosciuta: Ti prego! Basta morti.
Roman: Non fare niente di stupido, cugino.
Sconosciuto: Dobbiamo trovarlo.
Sconosciuto: Ok, va bene. Vuoi la mia parola? Hai la mia parola.
Niko: Sono io il sopravvissuto.
Uomo al telefono: Fallo, poi parleremo.

La musica
La musica di sottofondo del trailer è Arm In Arm (Shy Child Remix) di una band newyorkese chiamata The Boggs.
È possibile scaricare gratuitamente la versione della canzone usata nel trailer dal My Space dei The Boggs o dal link riportato di seguito.

The Boggs - Arm In Arm (Shy Child Mix)
Durata: 4:07 - Formato: MP3
Bitrate: 160kbps - Dimensione: 4,72 MB

DOWNLOAD

Vedi il trailer

GTA IV - Trailer #2
WMV (HD)WMV (640x360)QuickTime
iPodPSPYouTube
GTA IV - Trailer #2 (sottotitoli in italiano)
WMV (HD)WMV (640x360)QuickTime
iPodPSPYouTube

Immagini del trailer











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible