Gare a tempo (Time Trial Races)
Compenso: Variabile | 100%: Sì | Bonus: Veicoli
Sparsi per Liberty City sono dislocati dodici eventi a tempo a cui è possibile partecipare, alcuni dei quali offrono più tracciati da completare - in totale i tracciati da affrontare saranno ventisei. Esistono due sottospecie di gare a tempo, la prima ci metterà all'interno di un circuito da ripetere per più giri, mentre la seconda ci fornirà un tracciato con un punto di partenza ed uno di arrivo ben diversi tra loro. L'obiettivo in entrambe le tipologie di sfida è comunque lo stesso, ottenere la medaglia per sbloccare i punti percentuale necessari per il completamento al 100%. Oltre a questi punti otterremo anche dei soldi che ci verranno forniti per le medaglie conquistate - i compensi variano da gara in gara, per alcune ci sarà un compenso fisso per ogni nuovo record, altre invece daranno una cifra prestabilita ad ogni medaglia conquistata.

Oltre a questo compenso, il completamento di tutti e ventisei i circuiti con almeno la medaglia di bronzo ottenuta per ognuno di essi sbloccherà il veicolo "Cityscape" presso il Procura-auto a BOABO, Broker. Ultimando inoltre tutte le tipologie di gare (gare a tempo singole ed eventi e corse cittadine) ad Algonquin sbloccheremo, sempre presso il Procura-auto, il veicolo da gara "500 XLR8", mentre ultimando tutte le tipologie di gare nei distretti di Broker, Dukes il veicolo che sbloccheremo è la MK GT9 - anch'esso un veicolo da gara. Anche il completamento di tutte le gare a Bohan ci consegnerà un veicolo presso il Procura-auto, ed anche in questo caso si tratta di un mezzo per correre, la "Style SR".
Qui di seguito sono elencate tutte le gare a tempo che si dovranno affrontare in Chinatown Wars con dettagli sui premi, informazioni su come affrontare i tracciati, le mappe di ogni evento da affrontare ed immagini esemplificative.

NB: Varie guide online e fansite che basano le loro pagine su guide precompilate senza aver provato direttamente il gioco, forniscono dati sui tempi e sulle strade da seguire diversi da quelli reali. Tutti i dati presenti in questa guida sono stati testati direttamente sul campo con ore di gioco sulle spalle di chi vi scrive.


Boulevard Boogie a tempo (Boulevard Boogie TT)
Quartiere: Boulevard | Circuiti: Quattro | Bonus: Nessuno
L'evento Boulevard Boogie a tempo è un contenitore di quattro gare che si sbloccheranno l'una dopo l'altra solo ottenendo almeno un tempo cronometrato nella gara precedente - non è necessaria una medaglia, basta un tempo qualsiasi. Per avviare il contenitore di sfida bisogna salire a bordo di una Sanchez parcheggiata tra due panchine sul lato destro dell'accesso principale del Welham Park, quello affacciato sulla via che porta al Northern Heights Bridge che collega Bohan ad Algonquin.

Le moto vengono gestite dal sistema in modo molto diverso dalle auto, tutte le moto hanno una rapida accelerazione che le porta a velocità fisse in pochi istanti e la gestione delle curve non deve essere modulata come con i veicoli, ma rapida e secca come se si stesse guidando una biglia all'interno di un percorso di sabbia. Le curve non devono essere preparate e cosa più importante, si devono evitare gli incidenti, nonostante Huang resti incollato sul sellino in queste gare, un incidente grave manderà già la moto in fumo e basteranno altre piccole toccate contro muri o veicoli per far saltare in aria il mezzo. Con una guida secca e pulita, ottenere l'oro in queste gare sarà un gioco da ragazzi.

Medaglie Bronzo Argento Oro
Tracciato #1 55 secondi 50 secondi 45 secondi
Tracciato #2 60 secondi 55 secondi 53 secondi
Tracciato #3 60 secondi 54 secondi 47 secondi
Tracciato #4 65 secondi 60 secondi 55 secondi

Boulevard Boogie tracciato #1
Il primo tracciato per quanto si possa dire non è certamente uno dei più semplici da affrontare. Dovremo eseguire due giri del circuito cercando di tenere il tempo totale di gare sotto i 45 secondi, per far questo guidiamo sempre al centro tra le corsie di marcia così da avere una buona percorrenza e raggiunte le curve facciamo brusche e rapide sterzate in modo da non portare la moto in sbandata. L'unico punto decisamente complicato è l'ultima serie di curve in prossimità del traguardo, dovremo infatti eseguire due rapide sterzate a sinistra seguite da una a destra, il tutto in un'area stretta e che non permette tagli particolari in quanto ovunque sono presenti alti edifici.

Boulevard Boogie tracciato #2
Il secondo tracciato di questo contenitore di eventi è senza ombra di dubbio il più semplice da superare sui quattro disponibili. Le strade da seguire sono quasi sempre rettilinee e sufficientemente ampie da permetterci il movimento senza eccessivi problemi. In tutto il tracciato è presente solo un punto difficile da affrontare e questo si presenta alla quinta curva quando dovremo entrare e muoverci nel piccolo passaggio tra i campi di tennis. Per entrare correttamente in questo passaggio è importante anticipare leggermente la curva, di fronte al passaggio si trova infatti un palo che dobbiamo cercare di evitare o rischieremo di rimbalzare saltando così la curva. Superato questo passaggio, facciamo solo un po' di attenzione agli ultimi tre checkpoint prima dell'arrivo, si trovano infatti tutti vicini e ci obbligheranno a tre rapidi cambi di direzione.

Boulevard Boogie tracciato #3
Decisamente il più complicato tra i quattro circuiti dell'evento, dovremo sempre modificare la posizione di guida in quanto non esiste praticamente mai un rettilineo. La partenza è nella zona dei campetti da tennis e questo vicolo, difficile da imboccare, dovrà essere percorso due volte per ogni giro - che ricordiamo essere due per la gara. Come in precedenza, per entrare correttamente in questo passaggio è importante anticipare leggermente la curva, di fronte al passaggio si trova infatti un palo che dobbiamo cercare di evitare o rischieremo di rimbalzare saltando così la curva - se l'anticipo della curva non è sufficiente, in vicinanza del vicolo togliamo dito dall'acceleratore, in questo modo la velocità di punta calerà dandoci una maggiore morbidezza per gestire la curva. Molto importante per la gara è infine il passaggio a nord sui moli, cerchiamo di tagliare quanta più strada possibile, ma non esageriamo o finiremo contro sassi, recinzioni o alberi.

Boulevard Boogie tracciato #4
Di certo non complicata quanto la gara affrontata nel terzo tracciato, ma neanche questo quarto circuito è semplice da completare ottenendo l'oro. Il primo dei problemi si presenta all'inizio, dalla strada dovremo infatti raggiungere la costa passando per un'area non recintata molto piccola dove dovremo riuscire ad eseguire un testacoda di 180° così da metterci in posizione per il secondo checkpoint che si trova in mezzo agli alberi. Qui la via da seguire sarà unica per due checkpoint, dovremo infatti obbligatoriamente infilarci tra alberi e grandi sassi così da poter passare sul checkpoint e non di fianco ad esso con il rischio di saltarlo. Superata questa fase il tracciato si presenterà semplice da seguire con curve abbastanza ampie da essere eseguite senza problemi, l'unica eccezione sarà al checkpoint dieci dove ci sarà richiesto l'uso del freno a mano per mandare rapidamente in sbandata il mezzo così da effettuare una inversione di marcia in uno spazio stretto. Superata la curva spingiamo nuovamente l'acceleratore al massimo e prepariamoci al secondo giro dopo aver tagliato il traguardo la prima volta.

Dukes Dust Up a tempo (Dukes Dust Up TT)
Quartiere: Meadows Hill | Circuiti: Tre | Bonus: Nessuno
L'evento Dukes Dust Up a tempo è un contenitore di tre gare che si sbloccheranno l'una dopo l'altra solo ottenendo almeno un tempo cronometrato nella gara precedente - non è necessaria una medaglia, basta un tempo qualsiasi. Per avviare il contenitore di sfide bisogna salire a bordo di una Sultan parcheggiata tra l'edificio centrale del Meadows Park ed i campi di tennis. Le tre gare di questo contenitore non sono affatto semplici, i tracciati infatti si snodano all'interno del Meadows Park con punti in cui dovremo passare tra alberi, sassi, panchine, pali e tanto altro ancora che non solo rallenterà la nostra corsa, ma che potrà anche fermarla. Senza ombra di dubbio, Dukes Dust Up è l'incubo peggiore tra le gare a tempo.

Medaglie Bronzo Argento Oro
Tracciato #1 35 secondi 32 secondi 28 secondi
Tracciato #2 45 secondi 40 secondi 35 secondi
Tracciato #3 73 secondi 70 secondi 63 secondi

Dukes Dust Up tracciato #1
Il tracciato è molto breve e forse è proprio questa sua caratteristica a renderlo complicato. Il trucco per riuscire ad ottenere la medaglia d'oro in questa gara è evitare di toccare i pali delle luce sui lati della strada, se questo avviene e il proprio obiettivo è solo ed esclusivamente l'oro, riavviate pure la gara perché basta un errore per perdere il tempo utile. Il secondo consiglio è non frenare mai, nelle curve di ingresso ed uscita dal vicolo tra l'edificio ed i campetti da tennis, limitiamoci a far decelerare il mezzo lasciando l'acceleratore, ma non usiamo il freno. Seguendo questi due consigli e con un po' di tentativi, si riuscirà a conseguire l'obiettivo della medaglia d'oro.

Dukes Dust Up tracciato #2
Tracciato decisamente più complicato del precedente, qui infatti dovremo affrontare dei brevi tratti di gara attraverso passaggi creati tra alberi e rocce in giro per il parco, oltre a dover ovviamente passare rasenti a pali e muri di ogni tipo. Per riuscire ad ottenere l'oro bisogna fare un lavoro di precisione, mantenere la velocità il più alta possibile per la maggior parte del tempo ed evitare ad ogni costo di perdere tempo contro pali e sopra le rampe - nella parte finale del giro non usiamo il freno a mano per le tre curve in successione, ma deceleriamo, così facendo perderemo meno tempo ed avremo una maggiore precisione nell'eseguire la curva.

Dukes Dust Up tracciato #3
Un vero e proprio incubo di pixel e dati, se le prime due gare dell'evento Dukes Dust Up vi sono sembrate complicate, questa rasenterà l'impossibile. La terza ed ultima gara dell'evento si snoda su un circuito che toccherà le strade trafficate di Liberty e tutte le tipologie di aree del parco, dalle aree pedonali sino al bosco più profondo, ci saranno infatti diversi passaggi in cui lo spazio all'interno del quale ci potremo muovere sarà a dir poco inesistente. I problemi cominceranno all'inizio, superati i primi due checkpoint dovremo fare una brusca curva a sinistra per infilarci in un vicoletto che ci porterà all'uscita del parco - questo vicolo dovrà inoltre essere affrontato lentamente in quanto la rampa presente al centro della carreggiata potrà mandarci completamente fuori strada se la nostra velocità risulterà eccessiva. Superato questo passaggio indenni, dalla strada dovremo ritornare all'interno del parco cercando di compiere una mezza sbandata in quanto lo spazio di accesso non è sufficientemente ampio da esser preso in obliquo. Rientrati nel parco ci aspetterà il giro dietro l'edificio centrale nel quale dovremo evitare a tutti i costi gli scontri con i pali e dopo un breve rettilineo, dovremo eseguire una brusca sterzata a sinistra compiendo una curva a 45° gradi tra pali ed alberi e superato questo passaggio infilarci nella parte finale del giro in cui dovremo prima passare tra due filari di alberi e subito dopo cercare di restare sul passaggio pedonale il più possibile sino al traguardo visto che su entrambi i lati del passaggio sono presenti pali e panchine che se colpite rallenteranno la nostra corsa. Per riuscire a fare tutto ciò ed ottenere l'oro, è necessario che il primo giro venga fatto sotto i 33 secondi ed il secondo sotto i 30. Se i tempi saranno maggiori e il nostro obiettivo è solo ed esclusivamente la medaglia d'oro, continuare la gara sarà inutile, si fa prima a riavviarla.

Corsa Kart a tempo (Go-Kar-TT)
Quartiere: Firefly Island | Circuiti: Quattro | Bonus: Go-Kart
L'evento Corsa Kart a tempo è un contenitore di quattro gare che si sbloccheranno l'una dopo l'altra solo ottenendo almeno un tempo cronometrato nella gara precedente - non è necessaria una medaglia, basta un tempo qualsiasi. Per avviare il contenitore di sfida bisogna salire a bordo del Go-Kart parcheggiato di fianco al tracciato di Kart a Firefly Island (il Go-Kart è parcheggiato nell'angolo a sudovest, tra il grande edificio ed il tracciato). Ultimando questi quattro eventi non proseguiremo nella fase di sblocco della Cityscape, ma otterremo invece direttamente il Go-Kart in vendita, sempre presso il Procura-auto di BOABO - è sufficiente ottenere almeno la medaglia di bronzo in tutti e quattro gli eventi.

Il Go-Kart non è molto diverso dalle auto a livello di guida, l'unica differenza è che tutto sarà più rapido, quindi sia l'accelerazione che la sterzata saranno più rapide come risposta rispetto ai veicoli normali che siamo abituati a guidare in giro per la città. Tutti e quattro gli eventi in Go-Kart non sono comunque complicati, il trucco sta nell'imparare il tracciato, evitare le file di pneumatici e tagliare la strada quando possibile.

Medaglie Bronzo Argento Oro
Tracciato #1 33 secondi 29 secondi 25 secondi
Tracciato #2 50 secondi 45 secondi 40 secondi
Tracciato #3 50 secondi 46 secondi 42 secondi
Tracciato #4 67 secondi 62 secondi 58 secondi

Corsa Kart tracciato #1
Gara molto semplice anche se per l'oro è necessario compiere i tre giri del circuito senza commettere mai un singolo errore - il che significa che le gomme sui lati del tracciato devono essere quasi sfiorate in modo da tagliare quanta più strada possibile, ma non devono in alcun modo essere toccate o perderemo millesimi di secondi utili per scendere sotto i venticinque secondi. Come detto il tracciato è di una semplicità infinita, si tratta quasi di un quadrato perfetto se non fosse per il vertice in basso a destra dove è presente una rapida chicane - curva che dovremo fare praticamente eseguendo una retta obliqua dal punto di ingresso al punto di uscita della curva.

Corsa Kart tracciato #2
Anche il secondo tracciato della pista di Go-Kart si presenta semplice ed anche in questo caso, se si vuole ottenere l'oro, bisogna compiere i tre giri senza fare errori - anche se in questo caso specifico, qualche lieve errore di traiettoria è concesso. Una volta partiti ci si presenta una curva a sinistra e subito dopo questa una rapida chicane sinistra-destra-sinistra che dovremo affrontare quasi come curva unica tagliando il possibile. Superato un breve rettilineo ci sarà una prima curva a sinistra seguita da un una curva a gomito verso destra. È importante affrontare questa curva utilizzando il freno a mano mandando così il Go-Kart in leggera sbandata, così facendo infatti non perderemo eccessiva velocità, ma riusciremo al contempo a stringere la curva - se con le sbandate non ci riusciamo proprio, bisogna lasciare decelerare il veicolo in fase di ingresso in curva, in questo modo infatti potremo gestire meglio la traiettoria utile per l'uscita, dove invece dovremo riprendere ad accelerare. Il resto del tracciato sono tre curve di 45° a sinistra che riportano sul rettilineo di partenza.

Corsa Kart tracciato #3
Tracciato decisamente semplice da affrontare con una singola insidia che si presenta alla seconda curva dalla partenza, ossia una curva a gomito verso destra che potremo facilmente e rapidamente superare con un colpetto di freno a mano. Superata questa curva tutto il resto sarà semplice con due rettilinei da affrontare intervallati da due piccole chicane che al solito possono - e devono se puntiamo all'oro - essere tagliate seguendo una traiettoria praticamente dritta attraverso le tre curve.

Corsa Kart tracciato #4
Il quarto tracciato dell'evento non è altro che la fusione tra il secondo tracciato ed il terzo, dovremo infatti fare l'intero giro dell'anello esterno della pista affrontando così due curve a gomito e due chicane, per il resto si tratta delle normali curve e di lunghi rettilinei. Non bisogna però cullarsi sugli allori, a differenza dei tracciati precedenti, la quantità di insidie poste sulla pista e di fianco a questa sono maggiori, diventa quindi importante seguire il tracciato - la prima chicane ad esempio dovrà essere affrontata seguendo le curve e non tagliandole o finiremo contro file di copertoni che ci bloccheranno. Al solito l'oro è una medaglia possibile, l'importante è non commettere alcun tipo di errore.

Patriot Park a tempo (Patriot Park TT)
Quartiere: Middle Park | Circuiti: Quattro | Bonus: Nessuno
Il gruppo di eventi Patriot Park a tempo è composta da quattro gare che si sbloccheranno l'una dopo l'altra solo ottenendo almeno un tempo cronometrato nella gara precedente - non è necessaria una medaglia, basta un tempo qualsiasi. Per avviare il contenitore di sfida bisogna salire a bordo del Patriot parcheggiato di fianco al ristorante di Middle Park, l'edificio affacciato sul lago a sinistra nella zona nord del parco.

Il Patriot è il mezzo ideale per le corse all'interno del parco, il veicolo infatti non è velocissimo e questa sua caratteristica ci permetterà di gestire meglio le linee di guida, fattore al quale dovremo fare particolare attenzione onde evitare di ritrovarci contro un albero che sicuramente non si sradicherà per farci passare.

Medaglie Bronzo Argento Oro
Tracciato #1 80 secondi 75 secondi 70 secondi
Tracciato #2 72 secondi 67 secondi 62 secondi
Tracciato #3 65 secondi 60 secondi 56 secondi
Tracciato #4 95 secondi 91 secondi 87 secondi

Patriot Park tracciato #1
Tracciato tutto sommato semplice, le curve da affrontare infatti non si presenteranno mai eccessivamente strette da non permetterci di girare ed i veri ed unici problemi dati da questo tracciato sono l'ingresso e l'uscita dal parco verso la strada e viceversa. In questi due checkpoint dovremo aiutarci un po' con il freno a mano in quanto raggiungeremo la curva dopo due rettilinei - il primo più breve, il secondo decisamente più lungo - il che causerà nel Patriot una maggiore velocità, ma al contempo una risposta minore alle sterzate. Il circuito dovrà essere ripetuto due volte, come gli altri dell'evento, facciamo però particolare attenzione quando taglieremo il traguardo per la prima volta, questo si trova infatti in una posizione sopraelevata, saltiamo quindi sulle scale rallentando la nostra corsa e rallentiamola nuovamente prima di scendere da queste o faremo un salto che ci manderà dall'altra parte del parco.

Patriot Park tracciato #2
Di certo questo tracciato non è il peggiore degli incubi per chi sceglie di affrontare tutte le gare cercando l'oro. Il circuito è molto semplice ed esiste un solo punto effettivo dove bisogna fare attenzione, ossia il passaggio dal sesto al settimo checkpoint, qui la strada da percorrere si stringerà notevolmente obbligandoci il più delle volte ad utilizzare il freno a mano per poter rimettere il nostro veicolo in traiettoria, cerchiamo però di non abusare di questa caratteristica del nostro mezzo o ci ritroveremo completamente fermi per il parco. Se l'obiettivo del giocatore è ottenere l'oro, il tracciato dovrà essere completato senza fare alcun tipo di incidente - il che include evitare panchine e pali della luce - basta infatti un rallentamento alla corsa causato da uno di questi ostacoli per farci perdere quei centesimi di secondo necessari per scendere sotto il minuto e due secondi utili per l'oro.

Patriot Park tracciato #3
Se il veicolo disponibile per la guida fosse stata un'auto da corsa e non un potente fuoristrada, il soprannome di questo tracciato sarebbe stato "drift world". Per riuscire ad ottenere l'oro in questa gara è necessario sterzare in continuazione aiutandosi con il freno a mano, in diversi punti del tracciato infatti dovremo forzare la curva con la sbandata così da avere il veicolo pronto per il successivo passaggio, in particolare il punto in cui usciremo dal parco e quello subito dopo dove dovremo entrare in un vicolo, richiedono che venga usato molto il freno a mano per permettere al Patriot di chiudere la curva più rapidamente e riuscire così a superare passaggi decisamente molto stretti. Il trucco per ottenere l'oro in questa gara - scendendo quindi sotto i cinquantasei secondi - sta nella parte finale del tracciato, subito dopo il salto. È importante impostare il salto in modo da lanciarci sulla destra, facendo infatti il salto dritto o spostato a sinistra, ci troveremo in un manicomio di pali, panchine e tanta altra roba che ci farà perdere non meno di tre/quattro secondi, restando invece larghi eviteremo questi ostacoli e potremo tenere una velocità di punta decisamente maggiore.

Patriot Park tracciato #4
Per quanto possa sembrare il più complicato tracciato tra i quattro disponibili, la quarta corsa ci risulterà abbastanza semplice da affrontare. Il trucco per ottenere l'oro, scendendo quindi sotto gli ottantasette secondi (un minuto e ventisette secondi) sta nel far scivolare il mezzo sul tracciato, dovremo eseguire curve morbide, soprattutto all'interno del parco, evitare quindi di forzare eccessivamente l'impostazione usando freno a mano e soprattutto dovremo evitare il gas aperto costantemente o ci ritroveremo ben presto contro un albero o qualsivoglia altro ostacolo non facilmente superabile. Per ottenere l'oro è inoltre importante evitare, al solito, di colpire pali o panchine - ed auto nella fase di corsa in strada - questi incidenti, pur non fermandoci completamente, ci faranno perdere il ritmo, ma soprattutto faranno perdere velocità al nostro veicolo lasciando così per strada secondi preziosi e necessari per l'oro.

Wetscapade a tempo (Wetscapade TT)
Quartiere: Lancet | Circuiti: Quattro | Bonus: Nessuno
L'evento Wetscapade a tempo è un contenitore di quattro gare che si sbloccheranno l'una dopo l'altra solo ottenendo almeno un tempo cronometrato nella gara precedente - non è necessaria una medaglia, basta un tempo qualsiasi. Per avviare il contenitore di sfida bisogna salire a bordo dello Wet Ski ormeggiato sul molo in ferro a sud del ponte di Algonquin - sul molo di Algonquin e non verso Broker/Dukes. Come si può evincere dal mezzo che dovremo guidare, questo contenitore di eventi ci metterà in acqua a dover correre tra boe, mine, moli, pali ed imbarcazioni varie per i mari di Liberty City.

La gestione di uno Wet Ski non è molto differente da quella di un'automobile, il mezzo infatti si muove più o meno come un comune veicolo, con l'unica differenza che le curve le fa in modo estremamente largo se non controlleremo pesantemente la direzione. In queste gara ciò di cui dovremo preoccuparci non saranno solo ostacoli di varia forma e durezza, ma delle mine, piccole mine di colore giallo/arancione che saranno piazzate qui e lì con l'unico obiettivo di farci saltare in aria, cerchiamo quindi di evitare a tutti i costi lo scontro con queste mine o la nostra avventura da piloti in mare si fermerà molto presto.

Medaglie Bronzo Argento Oro
Tracciato #1 121 secondi 116 secondi 111 secondi
Tracciato #2 107 secondi 102 secondi 97 secondi
Tracciato #3 92 secondi 87 secondi 82 secondi
Tracciato #4 180 secondi 177 secondi 172 secondi

Wetscapade tracciato #1
Non c'è moltissimo da spiegare per le gare dell'evento Wetscapade, a differenza delle gare in auto dove gli spazi erano in alcuni casi ridottissimi e gli ostacoli presenti su ogni lato del tracciato, in questi eventi siamo sempre in barca e quindi in un'area vasta e senza grandi pericoli - se non si considerano ovviamente le mine che galleggiano qui e lì sul pelo dell'acqua. Il primo tracciato da affrontare sarà molto semplice, i pericoli sono infatti ridotti con solo tre aree dove sono dislocate le mine - due aree con cinque mine subito dopo il primo salto dopo la linea di partenza e la terza area dopo lo slalom tra i galleggianti nel punto più a sud del tracciato. Il giro del circuito dovrà essere ripetuto due volte e a meno che non si beccano le mine, per ottenere l'oro basterà puntare sempre la punta del Wet Ski verso il successivo checkpoint.

Wetscapade tracciato #2
Il secondo tracciato per i mari di Liberty City ci vedrà saltare e fare slalom in continuazione, il tracciato - se così possiamo definirlo - è disseminato di mine subito dopo i due salti sui ed oltre i moli e al punto di partenza, conviene quindi essere armati di mitraglietta e sparare a questi pericoli da lontano durante il primo giro così da avere pista libera nel secondo e non doverci preoccupare di nulla. Tolto il pericolo mine, il tracciato è abbastanza semplice, si snoda infatti su diversi salti e due fasi di slalom stretto tra le boe rosse, la prima poco dopo la partenza - sempre dopo i moli comunque - e la seconda poco prima del traguardo, subito dopo aver usato come rampa il ponte della nave affondata. Il giro dovrà essere ripetuto al solito due volte e se l'obiettivo è l'oro, bisogna cercare di guadagnare quanto più tempo possibile nelle fasi di guida libera, visto che sui due salti iniziali perderemo del tempo a causa del passaggio sopra i moli ed altri secondi preziosi andranno presi per completare lo slalom tra le boe rosse.

Wetscapade tracciato #3
Tracciato non semplice da affrontare in quanto saremo costretti in continui cambi di direzione, alcuni abbastanza larghi da darci modo di gestire la curva, altri invece talmente stretti da obbligarci a manovre decisamente al limite. Il circuito, da completare due volte, si snoda sotto il ponte incompleto di Bohan - il quale dovrebbe connettere i quartieri Industrial e Chase Point del distretto - e presente il peggiore pericolo nel tratto finale dove dovremo saltare tre rampe, tutte contornate da mine. Per cercare di guadagnare i secondi necessari per l'oro, conviene, nel primo giro, prendere il checkpoint a sud un po' più largo così da far saltare in aria le mine sparandoci contro, questo ci permetterà di accelerare subito dopo al massimo e recuperare così il tempo perso con una guida più libera e tranquilla. Bisogna fare poi particolare attenzione al passaggio attraverso il vecchio molo in disuso, al solito spariamo alla mina in modo da farla saltare in aria prima del nostro passaggio o altrimenti in ingresso o uscita, la mina verrà colpita.

Wetscapade tracciato #4
Tracciato molto lungo ma niente affatto complesso se utilizzeremo la solita tattica di ripulire il circuito al primo giro dalle mine così da poter scaricare al massimo e senza preoccupazioni la potenza del nostro mezzo al secondo giro. Gli unici passaggi complessi li incontreremo quando dovremo passare sotto l'Algonquin Bridge e poco dopo in un'area bloccata da boe all'interno della quale dovremo fare un po' di manovre al limite per entrare ed uscire senza perdere troppo tempo. Le mine si troveranno solo nella prima parte del tracciato, cominceranno la loro comparsa dopo il secondo salto al quarto checkpoint e da qui saranno disseminate sino al passaggio tra il molo e la grande nave mercantile. Il secondo gruppo di mine è piazzato invece subito dopo il primo salto sulla rampa dopo essere usciti dal passaggio precedentemente citato, e da qui sino al passaggio sotto l'Algonquin Bridge dovremo affrontare una mezza dozzina di mine. Tolte di mezzo queste pericolose compagne di gara nel primo giro, il secondo risulterà più rapido visto che avremo più libertà di movimento e non dovremo preoccuparci di saltare in aria.











GTA-Series.com RSS Feed   YouTube   Twitter   Facebook








 

GTA-Series.com is an Official Fansite Member of the Grand Theft Auto Rockstar Games Webring
Coding and graphics made by al[e]ssio & Daniel. Artworks and backgrounds made by Patrick Brown - View all the staff members
Best viewed in resolution width 1024 - XHTML 1.0 Strict, CSS2 and WAI level 2 valid - Major browsers and OS compatible